Il discorso del re

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Il discorso del re

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Colin Firth ed Helena Bonham Carter mentre girano il film

Titolo originale The King's Speech
Paese Regno Unito, Australia
Anno 2010
Genere storico, drammatico
Regia Tom Hooper
Sceneggiatura David Seidler
Attori
Doppiatori italiani
Note
  • Vincitore di 4 premi Oscar (2011):
    • Miglior film
    • Miglior regista
    • Miglior attore protagonista (Colin Firth)
    • Migliore sceneggiatura originale

Il discorso del re, film del 2010 con Colin Firth, regia di Tom Hooper.

Frasi[modifica]

  • Mia la partita, mio il campo, mie le regole. (Lionel)
  • Chi è povero e contento è ricco e ricco assai! (Lionel)
  • Io posso curare vostro marito ma per il mio metodo mi occorrono fiducia e totale uguaglianza. Qui, al riparo della mia sala di consultazione. Nessuna eccezione. (Lionel)
  • Aspettando che sia io a cominciare una conversazione si rischia di aspettare abbastanza a lungo. (Giorgio VI)
  • Mio il castello, mie le regole. (Lionel)
  • In passato ad un re bastava apparire rispettabile in uniforme e non cadere da cavallo, ora dobbiamo invadere le abitazioni del popolo per ingraziarcelo. Questa famiglia è stata ridotta alle più basse e spregevoli di tutte le creature. Siamo diventati attori. (Giorgio V)
  • Sono un setaccia sassi, ho un setaccio di sassi setacciati ed uno di sassi non setacciati, perché sono un setaccia sassi. (Lionel)
  • Hai timore...? Non aver timore. (Lionel)
  • Vi esorto solo a non farvi governare dalla paura. (Lionel)

Dialoghi[modifica]

  • [Bertie (Giorgio VI) prende una sigaretta]
    Lionel: Oh vi prego non fatelo!
    Bertie: Come dite?
    Lionel: Ritengo che risucchiare fumo nei polmoni be'... ti uccida.
    Bertie: I miei medici dicono che rilassa la... la gola.
    Lionel: Sono degli idioti!
    Bertie: Nominati Cavalieri!
    Lionel: La cosa è ufficiale allora! Mio il castello, mie le regole!

Altri progetti[modifica]