Peppe Lanzetta

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Peppe Lanzetta (1956 – vivente), drammaturgo, attore e scrittore italiano.

Leggende Metronapoletane[modifica]

Incipit[modifica]

Al capolinea dei sogni il Bronx napoletano
Antoine messa in piega. Antoine permanente. Biondo, cenere, castano. Ciro, parrucchiere di periferia, in arte Antoine, sogna Parigi, il Forum de les Halles, Faubourg St. Honoré, ma il suo presente sono solo facce dallo sguardo assente, sepolti vivi di un tempo difficile. Antoine segnato dal vento che scompiglia i capelli già fatti o da fare e intanto il cielo è grigio e basso sulle nuove palazzine dove dovrebbe arrivare la metropolitana. Per farci sognare, correre, accelerare, per farci andare al Vomero in un paio di minuti, per farci cambiare faccia, eppure siamo sempre noi, sempre quelli di Bakù o via Ghisleri, quelli del mercatino del sabato e quelli che evitano il ponte quando intorno c'è odore di Madama.

Citazioni[modifica]

  • Se fossi un detenuto, vorrei un libro
    per volar via, oltre le mura del carcere
    .

Bibliografia[modifica]

  • Peppe Lanzetta, Leggende Metronapoletane, I Prismi, Edizioni de Il Mattino 1996.

Film[modifica]

Altri progetti[modifica]