Vento

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
La rosa dei venti

Citazioni sul vento.

  • Arrivò di colpo dietro la siepe e la passò con un salto; nessuno l'aveva visto venire, nessuno lo vedeva, ed era da per tutto. Era giù basso sull'erba, che si piegava e si alzava in strisce d'un verde pallido quasi cenerino; più giù ancora, nella conca bruna dello stagno, che si apriva e si allargava. Era in alto, lungo i lini bianchi, appena lavati e messi sulla fune; più in alto ancora, tra i ciuffi degli alberi, tremanti in ogni foglia. (Giuseppe Fanciulli)
  • Chi guarda ai venti non semina. (Isacco di Ninive)
  • Il vento con le sue lingue | lambisce le piante moribonde; | ne le soprastanti gronde | un piano sorbire si distingue. (Corrado Govoni)
  • Il vento, il vento: veniva a lunghi solchi, la testa bassa da bufalo trasvolava, sopra Brands-Haide, sopra la strada transitata, ad altezza di collina sopra nessuna foglia: poi si gettò nello spiazzo, sprizzando ghiaia fino a noi; tuttavia rimanemmo saldi, le braccia scarne avviticciate, Lore, io, Grete. (Arno Schmidt)
  • Il vento soffia a mezzogiorno, poi gira a tramontana; | gira e rigira | e sopra i suoi giri il vento ritorna. (Qoelet)
  • Il vento sparso luccica tra i fiumi | della pianura, il monte ride raro | illuminandosi, escono barlumi | dall'acqua, quale messaggio più chiaro? È tempo di levarsi su, di vivere | puramente. (Mario Luzi)
  • Mi sembra duro pensare che il rumore del vento tra le foglie non sia un oracolo. (Simone Weil)
  • Quali dal vento le gonfiate vele | caggiono avvolte, poi che l'alber fiacca, | tal cadde a terra la fiera crudele. (Dante Alighieri)
  • Venti, nubi, nebbie e tempeste, flussi e reflussi che procedeno dalla vita e spiramento di questo grande animale e nume, che chiamiamo Terra. (Giordano Bruno)

Proverbi[modifica]

Italiani[modifica]

  • All'Avvento, pioggia o vento.
  • Chi semina vento, raccoglie tempesta.[1]
  • Chi teme acqua e vento non si metta in mare.
  • Gran vento e luna piena portano buon tempo.
  • Il vento non è buono che a mandar navi e mulini.
  • Il vento non muore mai di sete.
  • Maggio ventoso, anno bondanzioso.
  • Non fu mai vento senz' acqua.
  • Per la santa Candelora, [2 febbraio] dell'inverno siamo fuora, ma se piove o tira vento, dell'inverno siamo dentro.
  • Quando piove e tira vento, serra l'uscio e stai dentro.
  • Quando tira vento non si può dir bel tempo.
  • Vento da levante, acqua diluviante.
  • Vento fresco, mare crespo.

Toscani[modifica]

  • A nave rotta ogni vento è contrario.
  • È un cattivo andare contro il vento.
  • Piccola acqua fa cessar gran vento.
  • Piccolo vento accende fuoco, e il grande lo smorza.

Istriani[modifica]

  • A barca rota ogni vento xè contrario.
  • A Fiume la nassi, a Segna la cressi, a Trieste la finissi.
A Fiume [la bòra][2] nasce, a Segna[3] cresce, a Trieste finisce.
  • Anca el macaco sa navigar col bon vento.
  • Barca va dove che vento mena.
  • Bora che sbaia xe fogo de paia; bora scura, poco la dura; bora a trati – xe quela che bati.
  • Bora de note – no dura più che tre balote.
Bora[2] di notte dura palline [poco tempo].
  • Bora[2] sabatina, la piova xe vicina.
  • El maistro xe'l rufian del siroco.
Il maestro [maestrale] è il ruffiano dello scirocco.
  • La bora[2] sabatina in tre jorni la crepa o la se rafina.
  • Lebic' bardassa, quel che trova lassa..
Libeccio[4] bardascia, quel che trova lascia.
  • No spetarte mai la bora[2], se siroco in mar lavora [qui per soffia].
  • Nuvoli rosi de matina, o vento o piovesina.
  • Quando la luna va in garbin – lassa le togne e tiente al vin.
Quando la luna va in libeccio, lascia le togne [5] e tieniti al vino.
  • Soto el scojo – bonassa come l'ojo.
Sotto lo scoglio [al riparo, sottovento], bonaccia come l'olio.
  • Vento in pupa, mezo porto.
  • Vento mena e barca va.

Note[modifica]

  1. Dall'Antico Testamento, Libro di Osea, 8, 7: E poiché hanno seminato vento | raccoglieranno tempesta.
  2. a b c d e Bora, vento di est-nord-est freddo, secco e violento tipico dell'alto Adriatico.
  3. Segna, città croata sull'Adriatico.
  4. Libeccio, vento di sud ovest violento e a raffiche.
  5. Togna: attrezzo da pesca quadrangolare di sughero o legno sul quale si avvolge la lenza.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Altri progetti[modifica]