Arte

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
La Gioconda

Citazioni sull'arte.

  • Adesso posso dire che l'arte è una sciocchezza. (Arthur Rimbaud)
  • Al di là di retoriche banali, io credo fortemente nell'immenso potere salvifico dell'Arte che, ponendosi come tramite tra l'Assoluto ed il Relativo, permette all'uomo di lasciarsi permeare dalla Verità per divenire interprete del mondo, delle sue gioie e delle sue sofferenze, e di parlare al cuore delle persone con l'invisibile linguaggio dell'anima, che appare nella sua concretezza attraverso il movimento. (Fabio Grossi)
  • All'inizio del secolo scorso eravamo tutti convinti che l'arte dei grandi, da Joyce a Proust, a Picasso, ci stesse preparando a una rivoluzione dello spirito. Ma davanti all'attuale produzione cinematografica, si ha l'impressione d'essere riprecipitati a fine Ottocento. (Emir Kusturica)
  • Arte senza cuore. Primavera senza sole. (Libero Bovio)
  • Arte significa: dentro a ogni cosa mostrare Dio. (Hermann Hesse)
  • Cercare adagio, umilmente, costantemente di esprimere, di tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch'essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione della nostra anima, un'immagine di quella bellezza che siamo giunti a comprendere: questo è l'arte. (James Joyce)
  • Che il segreto dell'arte sia qui? Ricordare come l'opera si è vista in uno stato di sogno, ridirla come si è vista, cercare soprattutto di ricordare. Ché forse tutto l'inventare è ricordare. (Elsa Morante)
  • Coll'amore dell'arte non si fa carriera! (Ambrogio Bazzero)
  • Come le arti non liberali si propongono come fine il guadagno e il piacere, così le arti degne di un uomo libero aspirano alla virtù e alla gloria. (Pier Paolo Vergerio il vecchio)
  • Credo fermamente che la parola sia non soltanto il mezzo di espressione, ma una parte del pensiero stesso. La parola è il più puro mezzo dell'arte. (Carlo Maria Franzero)
  • È male far fare servilmente agli altri quel che possiamo far da noi con nobile arte. (Anatole France)
  • Ho sempre creduto e credo che la prima condizione al prosperare dell'arte come all'aumento d'ogni ricchezza, sia la libera concorrenza. (Francesco Dall'Ongaro)
  • Il compito attuale dell'arte è di introdurre il caos nell'ordine. (Theodor Adorno)
  • I filosofi superficiali sono la rovina dell'arte. (Karl Popper)
  • Il bello è la prova sperimentale che l'incarnazione è possibile. Per questo ogni arte di prim'ordine è, per sua essenza, religiosa. (Simone Weil)
  • L'arte, che imita la natura, opera per gradi, e non a salti. (Raimondo Montecuccoli)
  • L'arte, come la teologia, è una frode ben confezionata. (Philip K. Dick)
  • L'arte comincia dalla resistenza: dalla resistenza vinta. Non esiste capolavoro umano che non sia stato ottenuto faticosamente. (André Gide)
  • L'arte consiste nel rappresentare ciò che non esiste. (Jean-François Revel)
  • L'arte deve iniziare con consapevolezza e terminare nell'inconscio, cioè oggettivamente; l'Io è consapevole rispetto alla produzione, inconscio rispetto al prodotto. (Friedrich Schelling)
  • «L'arte» disse il giovane «è l'universale nel particolare». (Eugenio Corti)
  • L'arte è capace di esprimere e rendere visibile il bisogno dell'uomo di andare oltre ciò che si vede, manifesta la sete e la ricerca dell'infinito. Anzi, è come una porta aperta verso l'infinito, verso una bellezza e una verità che vanno al di là del quotidiano. E un'opera d'arte può aprire gli occhi della mente e del cuore, sospingendoci verso l'alto. (Papa Benedetto XVI)
  • L'arte è esperienza di univeralità. Non può essere solo oggetto o mezzo. È parola primitiva, nel senso che viene prima e sta al fondo di ogni altra parla. È parola dell'origine, che scruta, al di là dell'immediatezza dell'esperienza, il senso primo e ultimo della vita. (Papa Giovanni Paolo II)
  • L'arte è espressione di verità generali in una lingua comune alla nazione e insiem particolare all'autore; e verità chiamiamo ciò che è, o ciò che dovrebb'essere. Dicano pure che la verità è oggetto della scienza, mentre l'arte attende alla bellezza; noi della bellezza crediamo materia la verità morale. (Cesare Cantù)
  • L'arte è l'espressione della personalità: io, l'artista, io sono importante nell'arte,: io mi devo esprimere, eventualmente, io devo comunicare. Questo è tutto quello che è importante nell'arte. Ciò ha rovinato l'arte. (Karl Popper)
  • L'arte è la creazione di una magia suggestiva che accoglie insieme l'oggetto e il soggetto. (Charles Baudelaire)
  • L'arte è la forma più alta della speranza. (Gerhard Richter)
  • L'arte e la letteratura sono l' emanazione morale della civiltà, la spirituale irradiazione dei popoli. (Giosuè Carducci)
  • L'arte e la matematica sono solo due facce della stessa litografia. (Piergiorgio Odifreddi)
  • L'arte è natura concentrata. (Honoré de Balzac)
  • L'arte è un'amante gelosa. (Ralph Waldo Emerson)
  • L'arte è un appello al quale troppi rispondono senza essere stati chiamati. (Leo Longanesi)
  • L'arte è un investimento di capitali, la cultura un alibi. (Ennio Flaiano)
  • L'arte è una gran maga! Essa crea un sole che splende per tutti come per l'altro e coloro che vi si avvicinano, anche i poveri, anche i contraffatti, anche i ridicoli gli rapiscono un po' del suo calore, un po' dei suoi raggi. Questo fuoco del cielo imprudentemente rapito, che i ratés raccolgono nel fondo delle loro pupille, li rende talvolta terribili, più spesso ridicoli; ma la loro esistenza ne ritrae una serenità grandiosa, un disprezzo del male, una grazia a soffrire sconosciuta agli altri miserabili. (Alphonse Daudet)
  • L'arte ha bisogno o di solitudine, o di miseria, o di passione. È un fiore di roccia che richiede il vento aspro e il terreno rude. (Alexandre Dumas padre)
  • L'arte, io non lo so se sia eterna o provvisoria, se la forma d'arte nella quale viviamo per molti secoli ci si sia connaturata come sangue, ma so che questa carica, che noi abbiamo oggi, è una carica di comprensione della vita. (Cesare Zavattini)
  • L'arte non ci insegna nulla, salvo il significato della vita. (Henry Miller)
  • L'arte non consiste nel rappresentare cose nuove, bensì nel rappresentare con novità. (Ugo Foscolo)
  • L'arte non è ciò che si vede, ma ciò che consenti agli altri di vedere. (Edgar Degas)
  • L'arte non è imitazione della realtà, ma interpretazione individuale di essa. (Roberto Longhi)
  • L'arte non è una sottomissione ma una conquista. (André Malraux)
  • L'arte non nasce mai dalla felicità. (Chuck Palahniuk)
  • L'arte non prescinde dal tempo per esprimere semplicemente lo spirito della Storia universale, bensì è connessa al ruolo delle mode e a tutti gli ambiti del gusto. (Gillo Dorfles)
  • L'arte non può mai uguagliare la ricchezza della natura. (Giacomo Leopardi)
  • L'arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro. (Vasilij Kandinskij)
  • L'arte più perfetta non sta troppo a calcolare, e l'arte elaborata non ha bisogno di star lì a ragionare, sia perché agiamo a somiglianza della natura, sia perché la natura agisce insieme con noi. (Giordano Bruno)
  • L'arte ritrova quello che la natura guastata ha perduto. (Giovan Battista Niccolini)
  • L'arte si è sempre sforzata, in ogni tempo, di fornire all'uomo una voce affinché egli possa esprimere il suo muto desiderio del divino. (Hermann Hesse)
  • L'arte si esprime con mezzi che prendono un maggiore o minore contatto con il pubblico, e questa ampiezza della comunicazione crea delle differenze. (Remo Branca)
  • L'arte si rivolge a tutti nella speranza di essere, prima di tutto, sentita, di suscitare uno sconvolgimento emotivo. (Andrej Arsen'evič Tarkovskij)
  • L'arte vera non è quel che sembra, bensì l'effetto che ha su di noi. (Roy Adzak)
  • L'arte viene a voi con il franco proposito di non dar nulla all'infuori della più alta qualità ai vostri momenti mentre passano, e soltanto per amore di quei momenti. (Walter Pater)
  • L'arte vola attorno alla verità, ma con una volontà ben precisa di non bruciarsi. (Franz Kafka)
  • L'azione è la grande novità del linguaggio: "Fare ciò che si sa". L'arte, sarà tanto più libera quanto più sarà antiletteraria. (Cesare Zavattini)
  • L'illusione dell' arte è far credere che la letteratura sia rappresentazione della vita ma in realtà accade l'opposto. (Françoise Sagan)
  • La bella illusione del mondo del sogno, dove ogni uomo è artista pieno, è madre di ogni arte figurativa e altresì, come vedremo, di una metà importante della poesia. (Friedrich Nietzsche)
  • La civiltà greca ci dichiara che nelle rappresentazioni artistiche altro è sentire altro è vedere. Vedere è peggio, è più impressionante. (Remo Branca)
  • La materia della natura non ha forma alcuna assolutamente; ma la materia dell'arte è una cosa formata già della natura. (Giordano Bruno)
  • La mia gioia fu sempre il creare, non la cosa creata. Non rimpiango quel che ho posseduto, poiché se noi banditi e perseguitati dovemmo apprendere ancora da capo un'arte in questi tempi ostili ad ogni arte, essa fu quella del sapersi staccare da tutto ciò che era stato un giorno nostro orgoglio e nostro amore. (Stefan Zweig)
  • La politica se non è arte, è mestiere. (Libero Bovio)
  • La politica non è una scienza, come molti signori professori s'immaginano, ma un'arte. (Otto von Bismarck)
  • La vera arte è dove nessuno se lo aspetta, dove nessuno ci pensa né pronuncia il suo nome. L'arte è soprattutto visione e la visione, molte volte, non ha nulla in comune con l'intelligenza né con la logica delle idee. (Jean Dubuffet)
  • La vera opera d'arte non è forse, quella che s'impone senza ambizioni di successo e che nasce da una autentica abilità e da una sicura maturità professionale? (Papa Giovanni Paolo II)
  • Le arti tutte, ma più specialmente la musica e la poesia, possono stimarsi due lampi balenati da un medesimo sguardo di Dio. (Francesco Domenico Guerrazzi)
  • Nell'economia spirituale dei nostri uomini di cultura, l'arte viene considerata oggi un bisogno del tutto falso o indegno e degradante, un nulla o un cattivo qualcosa. (Friedrich Nietzsche)
  • Non essere mai soddisfatti: l'arte è tutta qui. (Jules Renard)
  • Non si può ingabbiare l'arte, non si può mettere sotto processo l'artista per quello che racconta. Perché non è lui che inventa la realtà che racconta, la realtà esiste. L'arte, anche quella più provocatoria, non deve essere censurata per paura che mostri dei lati spiacevoli, oscuri, anche sbagliati, del mondo, deve servire proprio come segnale di quello che non va. (Vasco Rossi)
  • Pensarono pensarono di arruffìanare il romanzo sotto il pretesto di realismo. Eppure, se l'arte ha una ragione di essere allato alla realtà, è per toccare un'altra corda, credo che non la sola realtà. A che scrivere, a che leggere, sopratutto, se basta prendere la propria mazza e fare un giretto nella strada Mouffetard. (Eugène Pelletan)
  • Per un vero artista dovrebbe essere bello soltanto quel viso che, del tutto indipendentemente dall'aspetto esterno, brilli della Verità che è nell'anima. [...] Socrate era l'uomo più sincero del suo tempo e tuttavia pare che le sue fattezze fossero le più sgraziate della Grecia. Secondo il mio modo di vedere, egli era bello ugualmente, perché tutta la sua vita era protesa alla ricerca della Verità; ricorderete, inoltre, che la sua forma esterna non impedì a Fidia di apprezzare la bellezza della Verità che si celava in lui, anche se, come artista, era abituato a vedere la Bellezza anche nelle forme esteriori. (Mahatma Gandhi)
  • Quale idea dell'arte ho adottato? Classicismo; questo è l'eterno; tutto il resto è ciarpame, rottame, similarte; nei casi estremi è anche menzogna. (Giovanni Giraldi)
  • Qualunque arte la si può comprendere solo se la si pratica, anche se male. (Sof'ja Tolstaja)
  • Sai che dice Tristan Rêveur su ciò che è brutto in arte? Dice: "Il brutto è tragicamente più bello del bello, perché documenta il fallimento umano." (Stay - Nel labirinto della mente)
  • Se c'è una funzione essenziale della creazione artistica, è quella di non indorare mai la pillola, di non agghindare la favola di strepito e furore raccontata da un idiota, come Shakespeare definisce la vita. (Claudio Magris)
  • Se invece di prendere sul serio l'arte, la prendessimo per quel che è, come intrattenimento, un gioco, una diversione, l'opera artistica guadagnerebbe così tutta la sua ammaliante riverberazione. (José Ortega y Gasset)
  • Si può apprendere un'arte solo nelle botteghe di coloro che con quella si guadagnano la vita. (Samuel Butler)
  • Solo nell'arte succede ancora che un uomo, consumato dai desideri, riesca a creare qualcosa che somigli al soddisfacimento e che, in virtù dell'illusione artistica, questo spasso, come fosse una cosa reale, dia luogo a conseguenze affettive. Giustamente si parla di incantesimo dell'arte e si paragona l'artista all'incantatore. Questo confronto è forse più significativo di quanto vorrebbe essere. L'arte, che non è di certo iniziata come «arte per l'arte», si trovava in origine al servizio di tendenze che in gran parte sono oggi venute meno. Si può a ragione affermare che tra queste siano parecchie intenzioni magiche. (Sigmund Freud)
  • Tutte le arti si assomigliano – un tentativo per riempire gli spazi vuoti. (Samuel Beckett)
  • Una passione sfrenata per l'arte è un cancro che divora ogni altra cosa. (Charles Baudelaire)
  • Uno degli uffici dell'arte è convogliare i rimpianti ed i rimorsi. (Guido Piovene)
  • V'è una sola cosa al mondo eternamente bella, giovane e feconda: l'arte divina. (Alexandre Dumas padre)

Camillo Boito[modifica]

  • L'arte non è una cosa di numeri e di compasso: è soggetta alle passioni, ai pregiudizi, alla voga del dì, alla influenza di alcune piccole circostanze estrinseche e materiali, e a due bisogni umani, che all'apparenza si contraddicono: il bisogno di stupirsi della novità e il bisogno di riposarsi nel consueto.
  • [...] quanto all'indirizzo, allo spirito dell'arte, noi vorremmo che il Governo se ne impacciasse anche meno di quello che fa, e lasciasse dipingere e scolpire a' cervelli dei pittori e degli scultori, e secondo il gusto del pubblico [...] O che s'ha ad avere un'arte moderna, ministeriale, di centro destro, di centro sinistro [...] L'arte officiale sarebbe la rovina dell'arte [...].
  • Si attribuisce all'opera d'arte la virtù che nasce in noi stessi, di modo che diventa molto grave il pericolo per il critico, il quale non creda alla infallibilità delle teorie estetiche e delle tradizioni del'arte, né presti troppa fede alle compassate sentenze del raziocinio.

Gustave Flaubert[modifica]

  • Ama l'arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.
  • L'arte, in certe circostanze, scuote gli animi mediocri, e interi mondi possono essere rivelati loro dai suoi interpreti più grossolani.
  • L'arte! l'arte! che bella cosa questa vanità.
  • L'artista deve fare in modo che la posterità creda ch'egli non abbia vissuto.
  • Se c'è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell'infinito e del vago che chiamano anima, questa è l'arte.
  • Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata.

Charles Morgan[modifica]

  • L'arte è un vangelo di realtà che non può esprimersi in altri termini. In tal senso l'artista è un messaggero degli dei, e per tale ragione non può spiegare il loro messaggio in una lingua che non sia la sua.
  • La genesi dell'opera d'arte – la messe della verità originaria – è un'esperienza meno intensa di quanto non sia il concepirla, poiché nell'attimo della concezione, e in nessun altro forse, l'artista intuisce completamente le proprie divinità, e vede la loro realtà attraverso i loro occhi. In questa facoltà d'impegnarsi, non nello scrivere versi o nel dipingere quadri o nel comporre musiche, sta l'essenza dell'arte, la ragione d'essere di un artista.
  • S'inganna chi crede che l'opera dell'artista altro non sia se non un concetto superiormente organizzato di verità già accessibili sotto una forma diversa, e che l'artista non sia apportatore di nuova verità ma interprete dell' aurea mediocritas.

Bruno Munari[modifica]

  • L'arte è ricerca continua, assimilazione delle esperienze passate, aggiunta di esperienze nuove, nelle forma, nel contenuto, nella materia, nella tecnica, nei mezzi.
  • Non ci deve essere un'arte staccata dalla vita: cose belle da guardare e cose brutte da usare.
  • Occorre far capire che finché l'arte resta estranea ai problemi della vita, interessa solo a poche persone.
  • Quando tutto è arte niente è arte.

Pablo Picasso[modifica]

  • L'arte non è l'applicazione di un canone di bellezza ma ciò che l'istinto e il cervello elabora dietro ogni canone. Quando si ama una donna non si comincia sicuramente a misurarle gli arti.
  • Tutto l'interesse dell'arte è nel principio. Dopo il principio, è già la fine.

Ezra Pound[modifica]

  • Arte e matrimonio non sono incompatibili, ma matrimonio spesso significa la morte dell'arte perché vi sono così pochi uomini abbastanza grandi da poter evitare il semi-intorpidimento della passione soddisfatta, dalla quale non nasce nessuna arte.
  • La grande arte è fatta per suscitare, creare l'estasi. Più fine la qualità di questa estasi, più fine l'arte. Solo l'arte minore si contenta del piacevole.
  • Le arti, quando sono sane, sono succinte.
  • Più di una volta ho dovuto scartare il lavoro di un intero anno: ecco che cosa è l'arte e perché è così dannatamente rara.

Oscar Wilde[modifica]

  • Dovete capire che vi sono due mondi: quello che è senza che se ne parli, e lo si chiama mondo reale, perché non si ha nessun bisogno di parlarne per vederlo. L'altro è il mondo dell'arte, e di questo bisogna parlarne, perché altrimenti non esisterebbe.
  • In arte le buone intenzioni non hanno il minimo valore. Tutta l'arte cattiva è il risultato di buone intenzioni.
  • Tutta l'arte è completamente inutile.
  • L'arte è un simbolo poiché un simbolo è l'uomo.
  • L'arte rispecchia lo spettatore, non la vita.

Lev Tolstoj[modifica]

  • La caratteristica che distingue la vera arte da quella contraffatta è una sola e indubitabile: il contagio dell'arte. [...] non sarà un'opera d'arte se non suscita nell'uomo quel sentimento, completamente differente dagli altri, di gioia nell'unione spirituale con un altro (l'autore) e con altri ancora (gli ascoltatori o spettatori) che contemplano la stessa opera d'arte.
  • Il compito dell'arte è immenso: l'arte, la vera arte, con l'aiuto della scienza e sotto la guida della religione, deve fare in modo che quella convivenza pacifica degli uomini che ora viene mantenuta con mezzi esterni – tribunali, polizia, istituzioni benefiche, ispezioni del lavoro, eccetera – sia ottenuta mediante la libera e gioiosa attività della gente. L'arte deve sopprimere la violenza.
  • L'arte deve fare in modo che i sentimenti di fraternità e amore per il prossimo, oggi accessibili solamente agli uomini migliori della società, diventino sentimenti abituali, istintivi in tutti.
  • La destinazione dell'arte del nostro tempo è di tradurre dalla sfera della ragione alla sfera del sentimento la verità che il bene della gente è nell'unione e di instaurare in luogo della violenza attuale quel regno di Dio, cioè quell'amore che si presenta a noi tutti come fine supremo della vita dell'umanità.

Proverbi italiani[modifica]

  • Arte dà parte, chi da lei non si parte.
  • Chi è dell'arte, ne può ragionare.
  • Chi ha arte, ha beneficio e ufficio.
  • Chi ha arte ha parte.
  • Chi ha un'arte ha una fortuna.
  • Chi non ha arte è lasciato in disparte.
  • Chi non sa l'arte, serri bottega.
  • Chi possiede un'arte, possiede un tesoro.
  • Con l'arte e con l'inganno si vive metà dell'anno; con l'inganno e con l'arte si vive l'altra parte.
  • Fa l'arte che sai fare, se vuoi ben campare.
  • Impara l'arte e mettila da parte.
  • Loda lo scalpello ma tieniti al pennello; costa meno ed appare più bello.
  • Nessuno si deve vergognare della propria arte.
  • Ogni terra nutrisce l'arte.
  • Ognuno all'arte sua.
  • Ove manca natura, arte procura.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]