Piero Ferraris

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Piero Ferraris (1954 – vivente), attore, umorista ed autore italiano.

  • Se solo potessimo cadere, come i fiori di ciliegio in primavera, così puri, così luminosi...
    Questo l'haiku composto da un pilota giapponese dell'Unità Sette Vite, caduto in combattimento nel febbraio del 1945, all'età di ventidue anni. Morto per per difendere l'Ideale.
    Il nostro mondo violento e feroce, sempre più violento e feroce, sprezza poeti e Lancillotti, o al massimo applica loro un'etichetta con il prezzo ed un codice a barre: basta che rendano.
    Veneriamo il denaro ed il successo ed i nostri eroi son gli uomini che hanno fatto trionfare queste cause. Cause-sintomo di un male profondo che distrugge gli universi. (prefazione a Io Stella e la Luna per traverso)

...E i formichieri nel loro grosso se le pappano[modifica]

di Piero Ferraris e Rino Cerritelli

  • Egregio direttore, io sono un grande giornalista, so spiegare tutto ciò che non so. Mi assuma.
  • Signor giudice, sono un cabarettista pentito, e conosco perfettamente i mandanti delle cazzate che sparo.
  • I coglioni sono sempre più di due.
  • L'intelligenza è un'illusione ottica che fa sembrare una donna diversa da tutte le altre.
  • Adesso ho capito perché sei un bravo prestigiatore, riesci a far comparire dal nulla l'asino che è in te.
  • Per il suo compleanno volevo regalarle un libro, ma lei ha preferito un profumo, di libro ne aveva già uno.
  • Ho venduto centomila copie del mio libro, ma ho guadagnato pochissimo: il prezzo della carta da macero è sceso un casino!

Bibliografia[modifica]

  • Piero Ferraris, ...E i formichieri nel loro grosso se le pappano, Edizioni il Grappolo, 1990.
  • Raffaele Palma, Io Stella e la Luna per traverso, Edizioni Caus, 1997.

Altri progetti[modifica]