Wikiquote:Proposte per la citazione del giorno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.


Crystal 128 date.png

Conosci delle citazioni di autori famosi che credi siano degne dell'attenzione di tutti? Se non sono già nell'Archivio delle citazioni del giorno, puoi iniziare a inserirle qui, a fondo pagina, dopo averne verificata l'esattezza consultando le voci di Wikiquote.


Ormai tutte le citazioni dell'archivio hanno una fonte. Deve ancora essere stabilito un criterio per eventualmente sostituire alcune citazioni del giorno con altre citazioni, proposte o no; la tua proposta pertanto, anche se corretta, per il momento probabilmente non sarà presa in considerazione.


Non proporre citazioni non presenti nelle voci dell'antologia: prima inseriscile nella voce appropriata con una fonte (vedi anche il percorso guidato) e poi proponile; se non hanno fonte non vengono prese in considerazione (archivio delle citazioni proposte non inserite).

Citazioni verificate[modifica]

  • Solo il presente ci è tolto, dato che solo questo abbiamo. (Marco Aurelio)
  • E notate che l’uso della moneta quanto è necessario a quella che oggi si chiama perfezione dello stato sociale, tanto nuoce a quella perfezione ch’io vo predicando; giacchè il detto uso è l’uno de’ principalissimi ostacoli alla conservazione dell’uguaglianza fra gli uomini, e quindi degli stati liberi, alla preponderanza del merito vero e della virtù ec. ec. e l’una delle principalissime cagioni che introducono, e appoco appoco costringono la società all’oppressione, al dispotismo, alla servitù, alla gravitazione delle une classi sulle altre, insomma estinguono la vita morale ed intima delle nazioni, e le nazioni medesime in quanto erano nazioni. (Giacomo Leopardi)
  • Il genere umano non può sopportare troppa realtà. (Thomas Eliot)
  • I neutrali non hanno mai dominato gli avvenimenti. Li hanno sempre subiti. (Benito Mussolini)
  • Ogni idea nuova, per propagarsi, si cristallizza in formule; per conservarsi si affida a un corpo di interpreti, prudentemente reclutato, talvolta anche appositamente stipendiato, e, a ogni buon conto, sottoposto a un'autorità superiore, incaricata di sciogliere i dubbi e di reprimere le deviazioni. Così ogni nuova idea finisce sempre col diventare una idea fissa, immobile, sorpassata. Quando questa idea diventa dottrina ufficiale dello Stato, allora non c'è più scampo. (Ignazio Silone)
  • Chiacchiere da mensa e discorsi d'amore sono inafferrabili; i discorsi d'amore sono nubi, le chiacchiere da mensa sono fumi. (Victor Hugo)
  • Ha ragione Claudie Lorrain, i primi piani di un quadro fanno sempre schifo, e l'arte vuole che quel che interessa in un quadro venga collocato sullo sfondo, nell'inafferrabile, là dove si rifugia la menzogna, questo sogno colto sul fatto, unico amore degli uomini. (Louis-Ferdinand Céline)
  • Sono stato invadente, eccessivo, lo so, il pagliaccio di sempre, anche quello era amore però. (Renato Zero)
  • Bisogna essere in due per mentire, uno che mente e l'altro che sente. (Homer Simpson)
  • Non la forza, ma la costanza di un alto sentimento fa l'uomo superiore. (Friedrich Nietzsche)
  • È impazienza quella che ci coglie di tanto in tanto e allora ci compiaciamo di sentirci infelici. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Un'autorità che non è rispettata è praticamente priva di influenza. (Jean Viollet)
  • L'ultima verità è in penultima analisi sempre una menzogna. Colui che avrà avuto ragione alla fine, sembrerà sempre fallace e pericoloso prima di questo momento. (Arthur Koestler)
  • Il genio muore per se stesso e chiede d'esser sepolto entro memorie deboli. (Alda Merini)
  • Ricorda che esiste un'enorme differenza tra chi appare stolto agli occhi degli dei e chi lo appare agli occhi del mondo. (Oscar Wilde)
  • Le due più grandi invenzioni dell'uomo sono il letto e la bomba atomica: il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina. (Charles Bukowski)
  • Se Dio esiste, non c'è bisogno di crederci. Se ci si crede, vuole dire che l'evidenza del suo esistere è morta. (Jean Baudrillard)
  • Le anime ferite, lacerate o trafitte, sono abissi di cui la scienza non ha misurata la profondità. Ma son sempre gli abissi che invocano l'azzurro. (Nino Salvaneschi)
  • La tristezza del discendere è il prezzo pattuito della gioia del salire. (Giovanni Papini)
  • Per fare una frittata bisogna rompere delle uova. (Lenin)
  • Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei. (Niccolò Machiavelli)
  • Non esistono libri morali o immorali come la maggioranza crede. I libri sono scritti bene, o scritti male. Questo è tutto. (Il ritratto di Dorian Gray)
  • Se si crede negli esseri umani, si crede in Dio: è il primo passo e il più difficile. (James Barlow)
  • Non si deve mai permettere agli atti commessi in passato di legarci con un rimorso o rimpianto: ma passar oltre subito, e plasmare il futuro. (Rosamond Lehmann)
  • Credo che a volte, quando non riusciamo a discernere bene la nostra strada lungo vie del tutto ignote, Dio ci guida finché tutto non torna a schiarirsi e a ridivenire luminoso. (Frances Parkinson Keyes)
  • Per anni e anni ho lottato con l'inchiostro e il martello mio tormentato cuore | Con l'oro e con il fuoco per farti un bel ricamo | Un giacinto d'arancio | Un cotogno fiorito per consolarti | Io che un tempo ti sfiorai con gli occhi delle Pleiadi... (Nikos Gatsos)
  • Viandante che passi, ricordati che non potrà esservi nobile discorso o giusto governo fino a quando ci saranno uomini a cui giustizia è negata. (Arthur Koestler)
  • La saggezza si conquista attraverso la sofferenza. (Eschilo)
  • È lenta la marcia della mente umana. (Edmund Burke)
  • Se la bellezza è un'ombra, il desiderio è un lampo. Che follia potrebbe essere desiderare la bellezza? Non è forse invece ragionevole che quel che passa si congiunga a quel che non dura e che il lampo divori l'ombra fuggevole? (Anatole France)
  • I meccanismi di ideologie e denaro ci hanno tolto la vita, concentrazione, e molta bontà. Solo un'idea cristiana di comunità e di economia potrebbe ora risanarci. (Geminello Alvi)
  • Il cinema è un mestiere... Nulla può essere paragonato al cinema. Il cinema appartiene al nostro tempo. É la cosa da fare.(Orson Welles)
  • La speranza è una memoria che desidera, il ricordo è una memoria che ha goduto. Quale bella esistenza nell'esistenza ci fa così il pensiero! (Honoré de Balzac)
  • Chiamate l'errore come volete, purché lo riconosciate per quello che è. (Donald Nicholl)
  • Chiunque muoia per un miraggio si merita un buon funerale. (Oriana Fallaci)
  • L'estrema punizione per chi cerca mondi migliori è il niente. (Oriana Fallaci)
  • Quel che vediam la notte, è lo sfortunato residuo di quanto abbiamo negletto durante la veglia. Il sogno è sovente la rivincita delle cose disprezzate o il rimprovero degli esseri abbandonati. Da qui l'imprevisto e talvolta la tristezza. (Anatole France)
  • Il ruolo di genitore comporta talvolta aspetti tremendi, specialmente quando si ha il dovere di reggere il timone nelle acque tempestose di un divorzio guardando il dolore riflettersi giorno dopo giorno sul viso dei propri bambini. (David Baldacci)
  • L'uomo è un atomo pensante in seno dell'infinito e dell'eternità, vivente sulla Terra tra l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo. (Camille Flammarion)
  • L'anima della terra è notturna, ma la luce del sole la nasconde più che non la nasconda la tenebra. (Gabriele D'Annunzio)
  • Forse un giorno ci sarà dato di aver cosparso i nostri passi di qualche opera buona e di essere salutati uomini dabbene nell'assemblea dei saggi. (Frédéric Ozanam)
  • Noi viviamo e moriamo e le ruote della giostra continuano a girare. (Qualcosa è cambiato)
  • Non facciamo quello che vogliamo e tuttavia siamo responsabili di quel che siamo. (Jean-Paul Sartre)
  • Il destino di noi soldati è quello di uccidere uomini che sono già tutti condannati a morte dalla natura. Non è pazzesco? (Carlo Sgorlon)
  • Saremo puro burini ma beata l'ignoranza, se stai bene de mente, de core e de panza. (Vacanze in America)
  • È da saggio guardare all'incerto avvenire senza paura e senza speranza. Che ci importa di quello che gli uomini penseranno di noi? Non abbiamo altri testimoni e giudici che noi stessi. (Anatole France)
  • A nessuna creatura può piacere di essere desiderata per l'amore di un'altra. Ognuno vuole essere amato per se stesso. (Liala)
  • Chiunque permette alla propria lingua di dire un mendaccio, non dice il vero, e chiunque non dice il vero, mente. (William Shakespeare)
  • Si offrono maggiori garanzie con ciò che si è che con ciò che si dice. (Rodolfo Ferrari)
  • Gli uomini hanno case, ma sono verande. (Alessandro Baricco)
  • Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto, se la maggior parte di cio che è glorioso, se tutto cio che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell'intelletto in generale. (Edgar Allan Poe)
  • La solitudine è indipendenza. (Herman Hesse)
  • Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sogni la tua filosofia. (Amleto)
  • Mi sono innamorato di te perché non avevo niente da fare. (Luigi Tenco)
  • Se avessi rispettato tutte le regole, non sarei arrivata da nessuna parte. (Marilyn Monroe)
  • Non sono interessata al denaro. Voglio solo essere meravigliosa. (Marilyn Monroe)
  • Chi ha subito un danno è pericoloso perchè sa di poter sopravvivere. (Il danno)
  • Se avessi il dono della profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza, e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne, ma non avessi la carità, non sono nulla. (San Paolo)
  • Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. (Gesù)
  • Io so di non sapere. (Socrate)
  • È certamente vero che noi dobbiamo pensare alla felicità degli altri; ma non si dice mai abbastanza che il meglio che possiamo fare per quelli che amiamo è ancora l'essere felici. (Émile-Auguste Chartier)
  • Amare la vicina è un gran vantaggio, si vede spesso e non si fa viaggio. (Giovanni Verga)
  • Se un uomo potesse nell'età della ragione rammentare l'ardore di un sol bacio materno, non potrebbe avere il coraggio di commettere la più piccola ingiustizia verso chi lo ha baciato in quel modo. (Paolo Mantegazza)
  • Gli uomini vorrebbero essere sempre il primo amore di una donna. Questa è la loro sciocca vanità. Le donne hanno un istinto più sottile per le cose: a loro piace essere l'ultimo amore di un uomo. (Oscar Wilde)
  • ...ci vogliono settantadue muscoli per fare il broncio ma solo dodici per sorridere. Provaci per una volta. (Mordecai Richler)
  • La solitudine è impraticabile e la società fatale. Dobbiamo tenere la testa nell'una e le mani nell'altra. (Ralph Waldo Emerson)
  • Ah, è cosa eccellente possedere la forza d'un gigante, ma usarla da gigante, è tirannia! (William Shakespeare)
  • Non credete soltanto a ciò che vedete. | È più profondo lo sguardo dei poeti. | Per loro la Natura è un giardino di casa. (Konstantinos Kavafis)
  • Niente è così necessario ad un giovane, quanto la compagnia delle donne intelligenti. (Lev Tolstoj)
  • Si possono spiegare all'uomo meno intelligente le cose più astratte, s'egli non ne ha ancora alcuna nozione; ma non si può spiegare la cosa più semplice all'uomo più intelligente, s'egli è fermamente convinto di sapere benissimo ciò che si vuole insegnargli. (Lev Tolstoj)
  • Temer si dee di sole quelle cose | c'hanno potenza di fare altrui male; | de l'altre no, ché non son paurose. (Dante Alighieri)
  • Considerate la vostra semenza: | fatti non foste a viver come bruti, | ma per seguir virtute e canoscenza. (Dante Alighieri)
  • Vien dietro a me, e lascia dir le genti: | sta come torre ferma, che non crolla | già mai la cima per soffiar di venti. (Dante Alighieri)
  • Tu proverai sì come sa di sale | lo pane altrui, e come è duro calle | lo scendere e 'l salir per l'altrui scale. (Dante Alighieri)
  • Or tu chi se', che vuo' sedere a scranna, | per giudicar di lungi mille miglia | con la veduta corta d'una spanna? (Dante Alighieri)
  • Bocca baciata non perde ventura, anzi rinnuova come fa la luna. (Giovanni Boccaccio)
  • Ascolta il rimprovero dello stolto: è un titolo da re! (William Blake)
  • Chi non ha luce in viso, mai potrà essere stella. (William Blake)
  • Se si pulissero le porte della percezione, ogni cosa apparirebbe all'uomo come essa veramente è, infinita. (William Blake)
  • Non faccio per vantarmi, | Ma oggi è una bellissima giornata. (Giuseppe Gioachino Belli)
  • C'è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo, e questa è un'idea il cui momento è ormai giunto. (Victor Hugo)
  • C'è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c'è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l'interno di un'anima. (Victor Hugo)
  • Chi sa morire, non ha più padrone. (Sully Prudhomme)
  • L'amicizia fa amare la vita, l'amore dà gusto alla morte. (Sully Prudhomme)
  • Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico. (proverbio cinese)
  • Dio, buono e padre benigno di tutti, è potenza che insieme benefica e crea. (Origene di Alessandria)
  • La più odiosa di tutte le tirannie è, secondo me, quella delle idee... (Miguel de Unamuno)
  • Farsi donna è più che normale | ma una figlia è una cosa speciale. (Adriano Celentano)
  • E in tutto il mondo | si sente un grande profumo | che ogni fiore | sprigiona come un addio | lasciando all'uomo | il ricordo dei bei colori | che ormai più non vede. (Adriano Celentano)
  • Questo dolore | che vagli fra le maglie di un tuo cribro | svanisce un po' nel contemplare un fiore | si scorda fra le pagine di un libro. (Adriano Celentano)


Citazioni di cui non si è potuta trovare la fonte[modifica]

  • Essere irragionevoli è un diritto umano.
Deficere est iuris gentium. Aristotele

'Desipere est iuris gentium da l' arte di ottenere ragione di A. Schopenauer, ed. Adelphi trad. Nicola Curcio e Franco Volpi

  • Cavilla sui tuoi limiti e, senza dubbio, ti apparterranno. (Richard Bach)
  • Il ricordo è l'unico paradiso dal quale non possiamo venir cacciati. (Jean Paul)
  • Ringrazio Dio di non avermi fatto nascere donna. Avrei passato tutto il giorno a toccarmi le tette! (Woody Allen)
  • Se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia. (Subcomandante Marcos)
  • Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione. (Edmund Burke)
  • Se noi non potessimo già scorgere nascoste in questa società – così com'è – le condizioni materiali di produzione e di relazioni fra gli uomini, corrispondenti ad una società senza classi, ogni sforzo per farla saltare sarebbe donchisciottesco. (Karl Marx)

Nuove proposte[modifica]

  • Ci sono cose che i democratici devono fare e che i repubblicani non sono tenuti a fare (John Kennedy)
  • Volevo cambiare il mondo ma non ho più lo scontrino. (Corrado Guzzanti)
  • Non venire mai alla luce può essere il più grande dei doni. (Sofocle)
  • Non capisco perchè, se dò da mangiare ai poveri mi chiamano santo, se chiedo perchè i poveri non hanno da mangiare mi chiamano comunista (Dom Heldér Camarà)
  • Tutti gli adulti sono stati bambini...ma solo pochi se lo ricordano. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • Bisogna essere disciplinati, soprattutto quando la disciplina costa sacrificio e rinuncia. (Benito Mussolini)
  • La libertà senza ordine e disciplina significa dissoluzione e catastrofe. (Benito Mussolini)
  • Il popolo italiano è il popolo immortale che trova sempre una primavera per le sue speranza, per la sua passione, per la sua grandezza. (Benito Mussolini)
  • Manca nella burocrazia la molla dell'interesse individuale e non c'è nemmeno l'ombra di una preoccupazione di un interesse collettivo. (Benito Mussolini)
  • La storia di un popolo è nel suo linguaggio. (Johann Georg Hamann)
  • La libertà non è qualcosa che viene regalato, ma qualcosa che bisogna conquistare. (Meret Oppenheim)
  • Il calcio è uno sport per gentiluomini praticato da scaricatori di porto, il rugby è uno sport per scaricatori di porto praticato da gentiluomini. (Oscar Wilde)
  • Perché dovrei buttar via le mie rughe? Ho impiegato tanto per farmele; tutta una vita. (Jeanne Moreau, 1928)
  • Sbagliare è umano, perseverare è diabolico. (Sant'Agostino d'Ippona)
  • La vita è l'ombra di un sogno. (Pindaro)
  • Grande è la conoscenza, infinito il dolore. (Herman Melville)
  • La vera poesia non è quella scritta ma quella in grado di camminare da sola con le proprie gambe, di vivere di sé giorno dopo giorno per chi l'apprezza e la sa vedere. (Salvatore Ferrante) Frasche, fumo e vanità ed. Scrittura &Scritture
  • Gli uomini non seguono gli uomini, seguono il coraggio. (Braveheart)
  • Il fuoco prova l'oro la miseria prova l'uomo (Seneca)
  • Il solo modo di leggere una raccolta di aforismi senza annoiarsi è di leggerne alcuni e fermarsi a meditare. (Charles Joseph de Ligne)
  • Si vive solo due volte o è questo che ci appare; una vita è per te e una per i tuoi sogni (Irvine Welsh, Tolleranza zero, trduttore??)
  • Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti. (Lucio Anneo Seneca)
  • Pallida rosa è l'ideal raggiunto, a paragon del desiderio ardente. (Metastasio)
  • Nelle piccole cose che io faccio bene vedo l'immagine delle grandi cose che si fanno bene nel mondo. (Robert Musil, L'uomo senza qualità)
  • Vanità delle vanità, tutto è vanità. Quale utilità ricava l`uomo da tutto l`affanno per cui fatica sotto il sole? Una generazione va, una generazione viene ma la terra resta sempre la stessa. Il sole sorge e il sole tramonta,si affretta verso il luogo da dove risorgerà ([Ecclesiaste]], 1,2-5)
  • La vera nobiltà alberga in chi soltanto,
    Nell'ore mute dell'intimo pensiero,
    Può tenere in sospetto, ma sempre venerare, se stesso,
    In umiltà di cuore. (Wordsworth & Coleridge)
  • Così termina il sanguinoso mestiere del Giorno. (Omero)
  • Voglio tornare bambino,perchè le ginocchia sbucciate fanno meno male di un cuore infranto. ( Jim Morrison )
  • Quando smetti di combatterlo, il tempo diventa il tuo migliore alleato. ( Scrubs - Medici ai primi ferri)
  • Quando fai tagliare la lingua a qualcuno, non dimostri che è un bugiardo, stai solo svelando al mondo che hai paura di quello che potrebbe dire. (George Raymond Richard Martin)
  • La religione è il pensiero contorto dell'uomo fuori del quale si erigono templi per concretizzarlo. (Juddu Krishnamurti)
  • «Può un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso?" (Gesù dal Vangelo di Luca)
  • L'importante non e'dove sei nato ma dove ti senti a casa. U2
  • Il vino rallegra il triste, ravviva il vecchio, ispira il giovane, fa dimenticare allo stanco la sua stanchezza. (George Gordon Byron)
  • Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di fare, incominciala. L'audacia ha in sé genio, potere e magia. Incomincia adesso. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Quando perdiamo il diritto di essere diversi, perdiamo il privilegio di essere liberi!(Charles Evans Hughes)
  • Contro la fortuna ragion non vale. (legge di Percivale)
  • Quando la musica è grande, è grande ovunque. Non ha limiti nè barriere. (Antonella Ruggiero)
  • Emancipate yourselves from mental slavery, no one but ourselves can free our minds.
Emancipatevi dalla schiavitù mentale, solo noi stessi possiamo liberare la nostra mente. (Bob Marley, Redemption song)
  • Solo due cose sono infinite:l'universo e la stupidità, ma della prima non ne sono affatto sicuro. (Albert Einstein)
  • Mussolini è un uomo che ha fatto cose molto utili per questo paese si ricordi, che se noi siamo dei pezzenti in questo Paese e la Spagna invece è avanti a noi è perché la Spagna ha avuto la fortuna di avere Franco (Luca Barbareschi)
  • L'estetica sta nel contenuto! (Sid Vicious)
  • Tutto cio' che succede una volta, puo' non succedere mai piu'; ma tutto cio' che succede due volte, accadra' sicuramente anche una terza. (Paulo Coelho)
  • Pluralia non est sine necessitate. (Guglielmo di Occam)
  • Quando le parole perdono di significato, gli uomni perdono la libertà (Confucio)
  • Il comunismo è il potere sovietico più l'elettrificazione di tutto il paese (Lenin)
  • Più preziosi dei tesori di un forziere sono i tesori del corpo,e prima dei tesori del corpo vengono quelli del cuore.Dal momento in cui leggerai questa lettera sforzati di accumulare i tesori del cuore. (Nichiren Daishonin)
  • Ci vuole un minuto per notare una persona speciale un'ora per apprezzarla, un giorno per volerle bene, ma poi tutta una vita per dimenticarla. (Charlie Chaplin)
  • Lo straordinario non avviene mai per vie piane ed usuali. (Johann Wolfgang von Goethe, Le affinità elettive, traduttore?)
  • Molte volte mi son scoperto quasi ad amare la confortante morte... (John Keats)
  • Non hai coraggio se non hai paura. (Ben Affleck, Bounce (film))
  • Nel sonno non diventiamo migliori né virtuosi, anzi sembra che la coscienza ammutolisca, perché non proviamo compassione e possiamo commettere con sublime indifferenza e senza alcun pentimento successivo, delitti gravissimi, furti e assassini. (Peter Jessen)
  • Le idee allora soltanto diventano realtà vivente quando, medidate veramente a fondo, in forme concrete e adatte alle condizioni dei tempi, sono in grado di dimostrare alla prova pratica la loro capacità di attuazione. (Georg Kerschensteiner)
  • La migliore educazione è quella che rende sempre più inutile l'educatore stesso. (Georg Kerschensteiner)
  • Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Naguib Mahfouz)
  • ...La vita era il sogno, ora siamo svegli... (Albert Einstein)
  • Dio non gioca a dadi... (Albert Einstein)
  • Bisogna assolutamente trovare il coraggio di abbandonare i nostri meschini egoismi e cercare un nuovo slancio collettivo magari scaturito proprio dalle cose che ci fanno male, dai disagi quotidiani, dalle insofferenze comuni, dal nostro rifiuto! Perché un uomo solo che grida il suo no, è un pazzo. Milioni di uomini che gridano lo stesso no, avrebbero la possibilità di cambiare veramente il mondo. (Giorgio Gaber)
  • Più sappiamo, più impariamo che non sappiamo niente. (Ayn Rand)
  • È sorprendente notare quante volte la "saggezza matura" somiglia alla stanchezza. (Robert Anson Heinlein)
  • La segretezza è il principio della tirannia. (Robert Anson Heinlein)
  • Un "maschio pacifista" è una contraddizione in termini. Quasi tutti i sedicenti "pacifisti" non sono pacifici: assumono semplicemente colori falsi. Quando cambia il vento, innalzano la bandiera pirata. (Robert Anson Heinlein)
  • Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti. (Robert Anson Heinlein)
  • Vivi ed impara. Altrimenti, non vivrai molto a lungo. (Robert Anson Heinlein)
  • Io penso che la cosa più sexy in una persona, sia l'intelligenza. Io rispetto una persona che sa di avere un cervello e cerca di usarlo più di una bella faccia. (Sophia Bush)
  • "fidati di te stesso, ne sai piu' di quanto credi" ((Benjamin Spock))
  • "l'unico modo per liberarsi da una tentazione è cedervi" ((wilde))
  • L'intellettuale è tale solo in quanto viene contrapposto agli altri uomini che intellettuali non sono. (Johann Gottlieb Fichte)
  • Leggere vuoi? Non cercare | Nel disadorno volume | Il superesteticume, | Le preziosaggini rare. | I sensi astrusi e sconvolti, | Che per la gran meraviglia | Fanno inarcare le ciglia | Alle bardasse, agli stolti. (Arturo Graf)
  • Io vagheggio il «diritto all'ozio», mentre c'è chi si affanna a cercare con la lanterna, il diritto al lavoro nella carta costituzionale. (Luigi Grande)
  • Sai tu che voglia dire la parola per sempre? Nella vita vuol dire promettere ciò che non è in noi: in morte, ciò che speriamo nell'ultima illusione. (Ambrogio Bazzero)
  • Il lavoro è forse l'unica cosa di cui ci lamentiamo in ogni caso: sia di quello che abbiamo che di quello che non abbiamo. (Francesco Minniti)
  • L'amore può essere una terribile maledizione Eragon. Può renderti cieco e non farti vedere i più grandi difetti di una persona.(Cristopher Paolini)
  • PER ME SI VA NE LA CITTA' DOLENTE, PER ME SI VA NE L'ETTERNO DOLORE, PER ME SI VA TRA LA PERDUTA GENTE. (Dante)
  • Il delitto non solo deve essere permesso, ma deve essere addirittura riconosciuto come la soluzione necessaria, e la più intelligente, per chiunque sia ateo.(Fëdor Michajlovič Dostoevskij)
  • Per scoprir, per parlar la mente adopro, | Penso assai, poco tento, e nulla scopro. (Andrea Perrucci)
  • I venditori di felicità sono dei ciarlatani: pretendono di dispensare coloro che li arricchiscono, per debolezza o per ignoranza, dallo sforzo di pensare. (Henri Pena-Ruiz)
  • Chi opera per sincera coscienza può errare, ma è puro innanzi a Dio. (Silvio Pellico)
  • "Leggi e Tenta e Combatti" (Odysseas Elytis) (dal libro Dignum Est")
  • "Chiesi al mandorlo di indicarmi cosa è Dio e quello fiorì." (Nikos Kazantzakis) (dal libro "Poesie")
  • "Due i peggiori nemici dell'uomo: l'impazienza e l'ozio. L' impazienza l'ha cacciato dal paradiso, l'ozio gli impedisce di tornarci." (Franz Kafka) ( dal libro "Aforismi" )
  • "Tratta i tuoi genitori con la stessa maniera che vorresti essere trattato dai tuoi figli." (Isocrate)
  • "La tristezza diventa bella perchè le assommigliamo." (Odysseas Elytis) (dal libro Maria Nefeli)
  • È raro non diventi criterio infallibile di verità quel giudizio che è nello stesso modo espresso dall'ignorante come dall'intelligente. (Pietro Selvatico)
  • Finché l'essere umano conserva un soffio di vita, può perfezionarsi ed essere utile agli altri uomini. (Lev Tolstoj)
  • È troppo facile, e terribilmente vile, fare gli antifascisti senza fascismo. (Antonino Zichichi)
  • Ov'è giudice Iddio, sempre è la vita. (Angelo Maria Ricci)
  • È in terra che si deve vivere come corpi celesti. In cielo si può fare quello che si vuole. (Domenico Rea)
  • Il pensiero è il patrimonio comune dell'umanità, ed è per esso che i popoli comunicano attraverso il tempo e lo spazio e formano davvero una sola famiglia. Esso è l'anima dell'universo di Platone, e conviene onorarlo dovunque si manifesta. (Giuseppe Guerzoni)
  • Quando nell'anima c'è un Dio , cioè la fede negl'ideale, il pensiero compone sillogismi di ferro, la volontà vuole propositi di ferro, il braccio compie opere di ferro, il fiat dello spirito plasma col caos i colossi; i popoli intendono le magnanime imprese, le compiono e le cantano. (Giuseppe Guerzoni)
  • La ricchezza è relativa all'oggetto a cui taluno tende: un uomo che abbia trecentomila scudi di rendita, è un ricchissimo privato, ma sarebbe un miserabile sovrano. (Vincenzo Cuoco)
  • È andato perduto qualcosa che prima c'era nel mondo, un certo quale innocente profumo e fascino d'amore, e non so se potrà ritornare. (Hermann Hesse)
  • L'amicizia è il massimo alimento della felicità umana. (Prospero Viani)
  • Ha cuor villano, e libertà non merta | chi l'amico lasciò nella catena. (Vincenzo Monti)
  • La morte è più potente dell'amore. È una sfida gettata all'esistenza. (Émile Zola)
  • Che le leggi siano come le tele di aragno, in dove restano i soli deboli inviluppati, nell'atto che i potenti le spezzano e se ne liberano. (Anacarsi)
  • Vive nel presente ogni cosa, l'anima nel futuro: misteriosa natura! (Augusto Conti)
  • In Leonardo come in Goethe è l'amore il mistero che sta alla base dell'universalità. (Hermann Hesse)
  • Se temiamo qualcuno, riconosciamo a costui un potere su di noi. (Hermann Hesse)
  • Il matrimonio, dopo l'amore, sarebbe il compimento d'un bel sogno, se troppo spesso non ne fosse la fine. (Alphonse Karr)
  • La gentilezza consiste spesso nel lasciar credere agli altri d'essersi lasciati prendere in trappola da loro. (Alphonse Karr)
  • non si ama una persona perchè è bella, ma è bella perchè si ama (Lev Tolstoj) (Guerra e Pace)
  • C'è nel mondo qualche cosa che non può essere vissuta che a patto d'essere unica a possedere l'animo, d'essere presa per sempre e non affittata per ore, d'essere una sposa e non un'amante. È l'azione religiosa. (Giuseppe Prezzolini)
  • Amor che mai non giunca a fine, amore | Dir non si dee, ma una continua pena. (Giambattista Giraldi Cinzio)
  • Chi vuol esser lieto sia, di doman non vè certezza. (Lorenzo il Magnifico)
  • Il Pensiero Cristiano è gigante, che ha i piè nell'abbisso, e il capo in Cielo: uman sguardo mal riesce ad abbracciarne la immensità. (Tullio Dandolo)
  • Non si può essere felici finché intorno a noi tutti soffrono e si infliggono sofferenze; non si può essere morali fintantoché il procedere delle cose umane viene deciso da violenza, inganno e ingiustizia; non si può neppure essere saggi fintantoché l'umanità non si sia impegnata nella gara della saggezza e non introduca l'uomo alla vita e al sapere del più saggio dei modi. (Friedrich Nietzsche)
  • La virtù affascina, ma c'è sempre in noi la speranza di corromperla. (Leo Longanesi)
  • La verità non ha mai atterrito gli amici della virtù e non vi sono che i vili, che consigliano di tacerla, e le sporche coscienze, a cui torna conto che la sua luce resti sepolta nel cuore degli uomini, come una lucerna dentro una tomba. (Vincenzo Monti)
  • Quando qualcuno dice: | questo lo so fare anch'io, | vuol dire | che lo sa rifare | altrimenti | lo avrebbe già fatto prima. (Bruno Munari)
  • [...] l'Italia meridionale le ha fatte tutte [le guerre], considerandole un'evasione e una breccia per l'emigrazione. Ora l'Italia meridionale tenta un'evasione interna [...] meridionalizza la nazione. (Corrado Alvaro)
  • Non aver paura della perfezione. Non la raggiungerai mai. (Salvador Dalì)
  • Vi è una legge psicofisica dell'amore, il cui aspetto più propriamente corporeo risiede nel cuore, che è, per tutti gli uomini, la sede del calore innato. (Giuseppe Bezza)
  • Un passo dietro l'altro, su per la rampata di ciottoli vecchi e lisci, con un muro alla fine e una porta aperta sul cielo; e di là il mondo. (Renato Serra)
  • Forse Gesù aveva ragione quando diceva che i mansueti erediteranno la terra... ma ne ereditano appezzamenti molto piccoli, diciamo un metro per due. (Robert Heinlein)
  • Ogni cosa ha il suo progresso. Ai tempi di Montaigne, un contadino, che il suo signore voleva uccidere, si azzardò a difendersi. Tutti ne furono sorpresi; soprattutto il signore, che non se l'aspettava, e Montaigne, che lo racconta. Questo zotico presagiva i diritti dell'uomo. Fu impiccato, cosi doveva essere. Non bisogna precorrere il tempo. (Paul-Louis Courier)
  • Il nazionalismo è alla nazione ciò che il bigottismo è alla religione. (Francesco Saverio Nitti)
  • Non vi è quasi avvenimento che interessi l'anima nazionale, o l'avvenire del paese, in cui non si ripeta che manca l'uomo. L'uomo è in noi stessi, può esser dato dallo sforzo di tutti, dalla coscienza di tutti: e noi lo attendiamo invece come una forza operante all'infuori di noi. (Francesco Saverio Nitti)
  • La lingua della filosofia parla soltanto agli animi elevati, la voce delle leggi deve intuonar benanche l'orecchio della feccia del popolo. (Francesco Mario Pagano)
  • Gli uomini sono come i cani: abbaiano ai mendichi e si gettano addosso ai più deboli. Si divora il ferito, come tra le bestie feroci. (Ferdinando Petruccelli della Gattina)
  • Spine letali, spine pungenti | tali sono le zie e le parenti. (Leonardo Sinisgalli)
  • Che cosa sperate di trovare a Londra, a Parigi, a Vienna? Vi troverete Napoli. È il destino dell'Europa di diventare Napoli. (Curzio Malaparte)