...e alla fine arriva Polly

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

...e alla fine arriva Polly

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Along Came Polly

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2004
Genere commedia, sentimentale
Regia John Hamburg
Sceneggiatura John Hamburg
Produttore Danny DeVito, Stacey Sher
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

...e alla fine arriva Polly (Along Came Polly), film statunitense del 2004 con Ben Stiller, Jennifer Aniston e Philip Seymour Hoffman, regia di John Hamburg.

TaglinePer l'uomo più prudente della Terra, la vita sta per diventare molto interessante

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sandy Lyle: [Cercando - ogni volta inutilmente - di fare canestro] Ti infilo! [...] Ti infilo! [...] Ti riempio! [...] Ti sfondo!
  • Polly Prince: Ciao Reuben, eh…sono Polly…Prince. Eh…non so se hai dei programmi per stasera ma, se non ne hai, fa’ un salto al 37 di Gangsebeur Street, intorno alle 9, se ti è possibile. Insomma, niente di che, ma potrebbe essere divertente, perciò…ecco, pensaci. Bene…allora, eh…ci vediamo dopo. O forse no, insomma dipende. Ah, eh…se tu…se, se vieni, mettiti delle scarpe comode. Sempre che tu venga. Ma non sei affatto obbligato. Forse non ci sarò nemmeno io.
  • Irving Feffer: [Rivolto a Sandy Lyle] È sempre la stessa storia con te, eh, amico? Hai fatto un solo film, cento anni fa. Da allora hai pensato di essere migliore di chiunque altro. Perché non ti rilassi, e vai avanti nella vita? Non importa quello che è avvenuto in passato e quello che credi potrebbe avvenire in futuro, importa il tragitto, Santo Iddio. Non c'è motivo di affrontare tutte le merdate se non ti godi il tragitto... E sai che ti dico? Quando meno te l'aspetti potrebbe capitare qualcosa di bello, più importante di quello che avevi programmato... Eri divertente da morire con quella cornamusa, però... te l'avevo mai detto?

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Reuben Feffer: Che ti è successo?
    Sandy Lyle: Senti Reuben, sono in un casino. Dobbiamo andarcene.
    Reuben Feffer: Ma non possiamo restare ancora un po'?
    Sandy Lyle: Ti dico di no, è una cosa seria. Ho scagareggiato
    Reuben Feffer: Non so che cosa vuoi dire.
    Sandy Lyle: Ho scorreggiato ed è uscita un po' di merda, ho scagareggiato. Ora andiamo.
    Reuben Feffer:...Sei la persona più disgustosa che abbia mai conosciuto.
  • Reuben Feffer: Che cosa fai?!
    Polly Prince: Sto, sto per …per mangiare delle noccioline.
    Reuben Feffer: No, non si mangiano le noccioline nei bar, tutti lo sanno!
    Polly Prince: Ma di che stai parlando?
    Reuben Feffer: D’accordo, diciamo che mediamente, non so, diciassette persone le mangiano in una data sera, va bene? Se sono qui da due settimane stiamo parlando di circa duecentotrentotto persone che hanno messo le mani lerce lì dentro.
    Polly Prince: Lerce? Perché… perché hanno le mani lerce?
    Reuben Feffer: È dimostrato che solo una persona su sei si lava le mani quando va in bagno…
    Polly Prince: Oh!
    Reuben Feffer: Già. Quando credi di mangiare degli innocenti salatini, in realtà ingerisci dei batteri potenzialmente micidiali da circa trentanove zozze mani di estranei. Perché mi sono beccato l’escherichia coli, uno si domanda, o la salmonellosi o l’epatite? Deve solo guardare nella ciotola dei salatini del suo bar!
  • Sandy Lyle: Niente puttanate fra noi! Sulla carta Van Lew è uno dei figli di mignotta più rischiosi della Terra. Ma, signori, non possiamo ricapitolare la vita di un uomo con un mucchio di numeri su un computer acceso. Allora noi dobbiamo guardarci nei nostri cuori e dirci: "Credo che questo tizio creperà fra qualche anno o no?" Il nostro Leland, qui, avrà la meglio su una signora che si presenta con un cappuccio nero e con una cosa che la caratterizza, oltre al cappuccio, una falce sempre pronta? O lui che fa il bungee jumping... lotta con i coccodrilli! Si immerge con gli squali! Fa slittino sui vulcani! Combatte con gli orsi, si azzuffa con i serpenti, ma motocross, questo bastardo schiatterà...? La risposta è... no, amici miei! Ed è per questo che io in persona... Reuben Feffer... Stan... e tutti noi qui della Indurby e Amici siamo pronti a rischiare il nostro culo e suggeriamo fieramente che Leland Van Lew sottoscriva 50 milioni di dollari di assicurazione sulla vita, e medica e automobilistica ovviamente, per una durata non inferiore a 20 anni. ...ehi, che ne dite, ragazzi?
    Assicuratore: ...Li è il ragazzino di Lacrime del coccodrillo?
    Sandy Lyle: Eh... Cazzo se lo sono, amico.
    Assicuratore: Lo immaginavo. Presentazione sbalorditiva, è assicurato.

Altri progetti[modifica]