Alessandro Cè

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro Cè (1955 – vivente), politico italiano.

Da Alessandro Cè

Intervista di Claudio Sabelli Fioretti, Sette, citato in Interviste.sabellifioretti.it, 18 luglio 2003.

  • L'adulazione è molto diffusa in politica. Il conformismo è la strada più breve per fare carriera. Ma spesso succede che chi viene adulato disprezza gli adulatori e alla fine li elimina.
  • [Su Ignazio La Russa] Simpaticone ma invadente. Uomo da gossip. Grande visibilità, mondanità, ma carente in politica.
  • Pierluigi Bersani. È fra quelli che potrebbero rappresentare il futuro di un partito di centro-sinistra realmente alternativo.
  • Borghezio è uomo di notevole intelligenza. Ma a volte esagera. Rischia l'effetto boomerang.
  • Umberto Bossi usa metafore immaginifiche per ottenere un risultato che a volte presta il fianco a interpretazioni alterate da parte di alcuni giornalisti.
  • Furio Colombo. Come fa un salottiero con la erre arrotata un tempo sponsorizzato dalla Fiat a dirigere l'Unità?
  • Irene Pivetti. Aveva ricevuto tantissimo dalla Lega e ha buttato tutto alle ortiche.
  • D'Alema vale dieci Cofferati. Però ha avuto la grossa opportunità di cambiare la sinistra e non l'ha sfruttata. Mancanza di coraggio.
  • Cossutta. È l'effigie stessa delle vergogne del comunismo.
  • [Su Francesco Cossiga] È un pezzo di Prima Repubblica traghettato nella Seconda. Un riciclo. Intelligenza inaudita. Però è un ciclotimico. Un giorno dice una cosa e il giorno dopo il contrario. E tutti a giustificarlo solo perché ha gli argomenti.

Altri progetti[modifica]