Vai al contenuto

Alice Eve

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Alice Eve (2011)

Alice Sophia Eve (1982 – vivente), attrice britannica.

Citazioni di Alice Eve[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • [Nel 2016] Viviamo in un'epoca molto complicata, stiamo affrontando tanti cambiamenti ed è difficile anche solo adattarsi al piccolo universo che ci siamo creati. Se non troviamo il modo di far prevalere nelle nostre vite l'amore e la gentilezza andremo esattamente incontro a quanto ipotizzato dai creatori di Black Mirror. Ho come invece la percezione che traiamo piacere dal criticare ed essere crudeli nei confronti del prossimo. [«Riesce a rimanere ottimista?»] Sì, perché siamo essere umani e io credo nella meraviglia dell'umanità. Siamo capaci di imparare dai nostri errori e dalle nostre perdite. Purtroppo in questo periodo siamo tutti molto distanti dai nostri cuori e spero che la ri-connessione avvenga al più presto.[1]
  • [«Da attrice si preoccupa molto del giudizio altrui?»] Non molto. Tutto ciò che possiamo fare è migliorarci e offrire la migliore versione di noi stessi. Non si può pretendere di piacere a tutti.[1]
  • [Nel 2021, sulle critiche ricevute negli anni precedenti per la scena in intimo in Into Darkness - Star Trek] È qualcosa su cui ho lavorato volontariamente con un allenatore per essere in forma, per cui mi sono preparata e che mi sono anche divertita a girare, a fare e a promuovere. Questa diffusa sensazione secondo cui non avrei dovuto farla, o che si sia trattato di sfruttamento mi ha sempre confuso alquanto. Ci sono molte cose al mondo che tendono a confondere. E per me questa è una di quelle anomalie. Sono orgogliosa di quella scena e di tutto il lavoro che ho fatto.[2]

M'innamorerei di un uomo come Poe

Intervista di Federico Gironi, comingsoon.it, 22 marzo 2012.

  • [...] penso che qualsiasi donna abbia incontrato del genio nella vita capisce perché non puoi non innamorarti dell'uomo che lo possiede, anche se magari beve, fuma, se può essere a volte cattivo. Il talento è una delle caratteristiche più attraenti in un uomo.
  • Di tutte le storie di Poe, la mia preferita è forse Gli occhiali, quella in cui il protagonista s'innamora di una donna molto anziana perché non porta gli occhiali e non vede bene: mi piace molto l'idea che l'amore possa essere così cieco, e il contesto così leggero.
  • [...] ho sofferto di claustrofobia per tutta la vita. La mia paura più grande è sempre stata quella di rimanere bloccata in un ascensore, non volevo mai sentirmi costretta. E poi, per via di questi due film, ho dovuto sfuggire mentalmente da questa paura: in The Raven mi chiudono in una bara, e per girare ATM sono stata per quattro settimane, tutte le sere, chiusa in quello spazio angusto [la cabina di un bancomat]. Però così facendo, lavorando su me stessa, la mia claustrofobia è diminuita: trovo interessante il fatto che artisticamente e creativamente ti trovi a dover esplorare il concetto di costrizione e attraverso questa esplorazione ti liberi dalle paure.
  • Mi piacerebbe continuare a interpretare ruoli di donne che hanno un dinamismo, sia interiore che esteriore. Donne che sono motori narrativi nelle storie, sia romanticamente che fisicamente che intellettualmente e non solo oggetti. Voglio espandere l'orizzonte dei personaggi che interpreto, non voglio interpretare ruoli di persone che sono solo visti attraverso gli occhi del protagonista e che non hanno una personalità e un agire propri e indipendenti.

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Rosa Maiuccaro, Alice Eve: "Black Mirror? Solo la gentilezza potrà salvarci", movieplayer.it, 22 ottobre 2016.
  2. Da un'intervista a inverse.com; citato in Andrea Bedeschi, Alice Eve è orgogliosa della scena in abbigliamento intimo di Into Darkness – Star Trek, badtaste.it, 29 ottobre 2021.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]