Angelo Guglielmi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Angelo Guglielmi (1929 – vivente), critico letterario e dirigente televisivo italiano.

  • [Su Sodomie in corpo 11] Non è certo un gran male che uno scrittore scriva il contrario di quello che si proponeva, anzi è proprio in questi casi che, più di una volta, ottiene i risultati migliori. Ma Busi ha scritto proprio quel che voleva riuscendo a risultati non sempre felici.
    È che Busi non diffida mai di se stesso e si abbandona, senza vergogna, alla sua bravura. È una sorta di goloso, anzi un ingordo della letteratura (o meglio dello scrivere) della quale (e del quale) si riempie fino a scoppiare.[1]

Citazioni su Angelo Guglielmi[modifica]

  • Angelo Guglielmi ha scritto: "Troppe citazioni: come se l'autore volesse far vedere che ha studiato!". E non ha capito che le citazioni erano false. Era un gioco. Gli ho mandato una lettera: "Guardi che le citazioni me le sono inventate". (Antonio Pennacchi)

Note[modifica]

  1. Da Busi annega in un pantano di parole, La Stampa, 13 febbraio 1988.

Altri progetti[modifica]