Antonio Cornacchione

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Cornacchione

Antonio Cornacchione (1959 – vivente), attore comico italiano.

Citazioni di Antonio Cornacchione[modifica]

  • Capezzone, lei prima era il delfino di Pannella: ora è la triglia di Berlusconi![1]
  • Noi litighiamo sempre in Italia, da per tutto. Non so, al bar, parcheggiamo male la macchina. E da quando c'è Monti qui, in televisione facciamo finta di essere in Svezia.[2]
  • Quando io propongo una battuta davanti a una telecamerina, se funziona lo vengo a sapere dopo. Magari dopo pochi secondi, ma dopo. A teatro invece è immediato. Se fai ridere fai ridere subito. E allora, almeno nel mio caso, si possono mettere a frutto anche le esperienze di improvvisazione teatrale. Il mondo del teatro, insomma, è su un piano artistico più elevato. Chi sa fare teatro di solito sa fare pure televisione, mentre il contrario non è detto. E anche la scrittura dei testi è agevolata, quando lavori in tv, dalle tecniche apprese sul palcoscenico e dall'esperienza fatta con un pubblico che cambia ogni sera.[3]

Filmografia[modifica]

Note[modifica]

  1. Da Crozza Italia, 18 ottobre 2008.
  2. Da Robinson, 10 marzo 2012, 1 h 32 min.
  3. Antonio Cornacchione, Due lezioni e un ricordo (pp. 51 – 52); in Andrea Pedrinelli (a cura di), Gaber, Giorgio, il Signor G. Raccontato da intellettuali, amici, artisti, Kowalski, Milano, 2008, p. 51. ISBN 978-88-7496-754-4

Altri progetti[modifica]