Vai al contenuto

Antony Blinken

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Antony John Blinken nel 2015

Antony John Blinken (1962 – vivente), diplomatico e politico statunitense.

Citazioni di Tony Blinken[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • [...] c'era un ampio consenso sul fatto che la liberalizzazione economica in Cina avrebbe condotto alla liberalizzazione politica. Questo non è avvenuto.
  • Se guardiamo alla Cina, non c’è dubbio che sia lo stato che più di ogni altro costituisce una sfida per gli Stati Uniti, in termini di difesa dei nostri interessi e degli interessi del popolo americano. [...] Penso inoltre che il presidente Trump abbia avuto ragione nell'adottare un approccio più duro nei confronti della Cina. Sono in grande disaccordo sul modo in cui ha operato a questo proposito in diverse aree, ma il principio di base era giusto, e penso che abbia aiutato la nostra politica estera.[1]
  • [Sulla caduta di Kabul] Questa non è Saigon. [...] Siamo andati in Afghanistan 20 anni fa con una missione e quella missione era regolare i conti con chi ci ha attaccato l'11 settembre. Abbiamo portato a termine questa missione.[2]
  • [Sull'assedio di Mariupol] Avete visto tutti le immagini del teatro di Mariupol. I cittadini avevano scritto a caratteri cubitali sulla strada: qui ci sono bambini. Ma i russi hanno bombardato senza pietà. La lista degli attacchi ai civili è lunga. Hanno colpito scuole materne, ospedali. E allora vi comunico che il dipartimento di Stato comincerà a raccogliere le prove di questi crimini di guerra, collaborando con tutte le istituzioni internazionali e le organizzazioni umanitarie. Presenteremo pubblicamente i risultati e faremo in modo che Putin debba rispondere, in una maniera o nell’altra, dei suoi crimini.[3]
  • In ogni singolo posto in cui è andato questo gruppo Wagner ci sono stati morte, distruzione e sfruttamento.[4]

Note[modifica]

  1. Citato in Eugenio Cau, Cosa farà Biden con la Cina?, Il post.it, 23 gennaio 2021.
  2. Citato in I talebani nel centro di Kabul controllano il palazzo presidenziale. Il premier Ghani ha lasciato il Paese, Repubblica.it, 15 agosto 2021.
  3. Citato in Giuseppe Sarcina, Biden: Putin dittatore omicida Inchiesta sui crimini di guerra, Corriere della Sera, 18 marzo 2022, p. 9. (Dichiarazione del 17 marzo 2022)
  4. Citato in Il golpe in Niger favorirà il gruppo Wagner, dice il segretario di Stato statunitense, Il Post, 8 agosto 2023

Altri progetti[modifica]