Arturo Benedetti Michelangeli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Arturo Benedetti Michelangeli (1920 – 1995), pianista italiano.

  • [ad Agostino Orizio] Dirigi tu. Perché quella faccia? Dico sul serio. E poi di che cosa ti preoccupi? Quello che ci perde caso mai sono io. (citato in Orizio e il festival pianistico, le note dell' anima, Corriere della sera, 12 aprile 2007)

Citazioni su Arturo Benedetti Michelangeli[modifica]

  • È uno dei miei modelli. Il fatto che suonasse un repertorio limitato e annullasse anche all'ultimo i concerti non era capriccio, ma totale dedizione alla musica: suonava solo ciò che sapeva di conoscere e di poter trasmettere al pubblico alla perfezione. Tutto ciò che non era perfetto non gli interessava: questo è anche il mio ideale, anche se non voglio disdire all'ultimo i concerti! (Evgenij Igorevič Kissin)
  • Ero allievo di Michelangeli, molto selettivo con gli studenti, poi un giorno scivolai in casa e mi ruppi il gomito: carriera rovinata. Cominciai così a dirigere. (Agostino Orizio)

Altri progetti[modifica]