Baby Doll - La bambola viva

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Baby Doll - La bambola viva

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Carroll Baker nel ruolo di Bambola

Titolo originale

Baby Doll

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1956
Genere drammatico
Regia Elia Kazan
Soggetto Tennessee Williams (dramma)
Sceneggiatura Tennessee Williams
Produttore Elia Kazan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Baby Doll - La bambola viva, film statunitense del 1956 con Carroll Baker, regia di Elia Kazan.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Non c'è tortura sulla terra che possa eguagliare quella che una donna frigida impone ad un uomo. È una tortura senza paragone. (Angelo)
  • Naturalmente quello che va a vantaggio di qualcuno può nuocere a qualche altro. Come dice il proverbio: «Ciò che è carne per uno, è veleno per un altro». (Portavoce dei residenti)
  • Ogni cosa sulla terra non dura abbastanza per essere presa sul serio. (Vacarro)
  • Quando una persona si sente a disagio per affari suoi privati, capita molto spesso che sfoghi il suo malumore su qualcuno che non c'entra assolutamente niente. (Vacarro)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Angelo: Dunque non pensiamo più ai guai. È proprio vero che ogni nuvola ha un bordo d'argento!
    Bambola: È una canzone o un proverbio?
    Vacarro: No, l'ho letto nelle favole.
  • Angelo: A Washington hanno costituito il nuovo ufficio chiamato "ufficio DS". Sai cosa significa "DS"? Significa "donne sfaccendate". Hanno già fatto i piani per metterle... per radunarle tutte e ucciderle. È la verità. Ucciderle, hai capito? Ho detto "ucciderle".
    Bambola: E che ne faranno degli uomini deficienti? Non c'è nessun piano per radunare tutti i deficienti e fucilarli?

Explicit[modifica]

Non ci resta altro da fare che aspettare domani e vedere se saremo ricordate o dimenticate. (Bambola)

Altri progetti[modifica]