Babylon A.D.

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Babylon A.D.

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Babylon A.D.

Lingua originale inglese
Paese Francia, USA
Anno 2008
Genere azione, fantascienza, thriller
Regia Mathieu Kassovitz
Soggetto Maurice G. Dantec (romanzo)
Sceneggiatura Eric Besnard, Mathieu Kassovitz, Joseph Simas
Produttore Mathieu Kassovitz
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Babylon A.D., film del 2008 con Vin Diesel, regia di Mathieu Kassovitz.

Incipit[modifica]

"Salviamo il pianeta". Ogni volta che leggevo quello slogan sugli adesivi delle macchine, mi veniva da ridere. "Salviamo il pianeta". A che scopo? E da cosa, da noi stessi? La vita è semplice: uccidere o essere uccisi, non immischiarsi mai e finire sempre il lavoro. È il codice dei sopravvissuti, il mio codice. E funziona alla grande, fino al giorno in cui non ti ritrovi a dover fare una scelta, una scelta che ti cambia la vita, la scelta tra aiutare qualcuno o scappare e salvarti il culo. Ho imparato una cosa quel giorno: non puoi scappare sempre. Peccato che è stato il giorno in cui sono morto. (Toorop)

Frasi[modifica]

  • Dio ha fatto l'uomo a sua immagine, quindi quello che l'uomo crea è anche volontà di Dio. (Aurora)

Dialoghi[modifica]

  • Rebecca: Io sono suor Rebecca. Voglio portare tre semplici regole alla sua attenzione, prima che inizi il suo viaggio con noi.
    Toorop: Noi? Io sapevo di una sola ragazza.
    Rebecca: Dovunque vada lei, vado io. Questa è la regola numero uno. Regola numero due: meno contatti ha con il mondo esterno e meglio è. Lei è qui per proteggerla da pericolose influenze; questo include il vedere, sentire e provare emozioni.
    Toorop: Be', il mondo è duro là fuori, sorella.
    Rebecca: Lo so, per questo viviamo in un convento.
    Toorop: Oh, cazzo, e qual è la regola numero tre?
    Rebecca: Non usare linguaggio osceno. Allora siamo d'accordo su tutto.
    Toorop: Io invece di regola ne ho solo una. Non mi rompa le palle, o giuro che la mollo dovunque ci troviamo e non le resterà altro che il suo culo da vendere se vuole tornare qui, nel suo mondo perfetto. Ora siamo d'accordo su tutto.

Explicit[modifica]

A salvare il mondo fu un bambino, una volta. (Toorop)

Altri progetti[modifica]