Bella di giorno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Bella di giorno

Immagine Belle de jour black horizontal logo.png.
Titolo originale

Belle de jour

Lingua originale spagnolo, francese
Paese Francia, Italia
Anno 1967
Genere drammatico
Regia Luis Buñuel
Soggetto Joseph Kessel (romanzo)
Sceneggiatura Luis Buñuel,
Jean-Claude Carrière
Produttore Robert Hakim,
Raymond Hakim
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Bella di giorno, film del 1967 con Catherine Deneuve, regia di Luis Buñuel.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Al di sopra degli otto gradi, lo champagne è camomilla. (Adolphe)
  • Nulla m'allieta come il sole d'autunno, il sole nero. (Il Duca)
  • Ti ho portato qualche asfodelo, ti piacevano tanto. Come sei bella. La tua pelle è ancora più bianca, e i tuoi capelli ancora più morbidi. Mia povera cara, che visino freddo, ricordi che appena ieri abbiamo giocato insieme, abbiamo riso e abbiamo cantato, e adesso sei qui e non dici niente, immobile... Spero tu mi abbia perdonato, non è colpa mia, ti amavo troppo. [...] Siamo soli. Le porte sono chiuse. Adesso i tuoi occhi non si apriranno più, le tue membra sono rigide e i vermi ti rodono il cuore... e questo odore di fiori morti... questo odore ubriacante... di fiori morti... I vermi ti rodono il cuore. (Il Duca) [mentre Séverine è nella bara per sostituire la moglie morta durante il rituale necrofilo]

Dialoghi[modifica]

  • Anais: Ho un'idea. Se si facesse chiamare "Bella di giorno"?
    Séverine: "Bella di giorno"?
    Anais: Viene qui solo di giorno.

Altri progetti[modifica]