Autunno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Alberi durante l'autunno

Citazioni sull' autunno

  • Come d'autunno si levan le foglie | l'una appresso dell'altra, fin che 'l ramo | vede alla terra tutte le sue spoglie, | similmente il mal seme d'Adamo | gittansi di quel lito ad una ad una, | per cenni come augel per suo richiamo. (Dante Alighieri)
  • Come un sentiero d'autunno: appena è tutto spazzato, si copre nuovamente di foglie secche. (Franz Kafka)
  • D'autunno l'infermità si addensa, come le nuvole in cielo, e molti mali che l'estate aveva assopito si risvegliano. (Theodore Francis Powys)
  • I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno feriscono il mio cuore d'un monotono languore. (Paul Verlaine)
  • L'autunno è cattivo per i sofferenti di consunzione. (Ippocrate)
  • La città, poco prima dell'autunno immersa ancora nella calura dopo la fresca estate piovigginosa di quell'anno, respirava con più veemenza del solito. Il suo respiro si effondeva in fumo denso su da cento ciminiere di fabbriche nel cielo terso, ma poi gli mancava la forza di proseguire. La gente, da tempo avvezza a quel cielo velato, lo trovava improvvisamente insolito e difficile da sopportare, sfogando la subitanea irrequietezza anche sulle cose più remote. L'aria la opprimeva, e l'acqua – quell'acqua maledetta che puzzava di residui chimici da tempo immemorabile – aveva un sapore amaro. (Christa Wolf)
  • Per quanto ognuno veda l'autunno come una stagione già vissuta, la primavera è sempre, a tutti, una rinascita. (Theodore Francis Powys)
  • Se io preferisco tanto l'autunno alla primavera, è perché in autunno si guarda il cielo — in primavera la terra. (Søren Kierkegaard)
  • Si sta come | d'autunno | sugli alberi | le foglie. (Giuseppe Ungaretti)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]