Come le foglie (film 1934)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Come le foglie

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Isa Miranda in una scena del film

Titolo originale

Come le foglie

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1934
Genere drammatico
Regia Mario Camerini
Soggetto Giuseppe Giacosa
Sceneggiatura Ivo Perilli, Ercole Patti
Interpreti e personaggi

Come le foglie, film italiano del 1934 con Isa Miranda, regia di Mario Camerini.

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Tommy: Io mi propongo sempre di non tornarci più, ma tutte le notti, non so perché, mi restano sempre delle fiche in tasca. Bisogna pure che me le giuochi, no?
    Massimo: Male, male.
    Tommy: E perché? Il giuoco tra gente per bene esprime quel distacco dal denaro che è il segno degli uomini superiori.
  • Nennele: Anche Tommy, sai...
    Massimo: Tommy?
    Nennele: Sposa quella donna.
    Massimo: Bisogna impedirglielo!
    Nennele: Ho cercato! Oramai è troppo tardi. E così, crolla questa casa. Lo sfacelo.
    Massimo: Tuo fratello non è tutta la casa.
    Nennele: Oh, il resto! Mammà se ne va anche lei, per un'altra strada. Ne ho viste, sai, oggi di cose.
    Massimo: E tuo padre?
    Nennele: Oh, vedi, vorrei inginocchiarmi davanti a lui per dimostrargli il bene che gli voglio, ma è troppo debole!
    Massimo: No?
    Nennele: Non ha energia! Tu... tu sei mille volte più forte di lui!

Citazioni su Come le foglie[modifica]

  • Tratto da una famosa commedia (1900) di Giuseppe Giacosa (già filmata nel 1916) è uno dei meno originali, ma dei più compatti e armonici film di Camerini. Riscritto completamente nei dialoghi, è fedele allo spirito. (il Morandini)

Altri progetti[modifica]