Dark Crystal: La resistenza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dark Crystal: La resistenza

Serie TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Dark Crystal: Age of Resistance

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno

2019

Genere avventura
Stagioni 1
Episodi 10
Regia Louis Leterrier
Soggetto Jim Henson
Rete televisiva Netflix
Doppiatori originali

Dark Crystal: La resistenza, serie televisiva statunitense del 2019.

Prima stagione[modifica]

Episodio 1, Fine, inizio, è la stessa cosa[modifica]

  • Un altro mondo. Un altro tempo. Un'altra era. Thra, un pianeta meraviglioso circondato da tre soli. Al centro di tutto, il Cristallo della Verità, cuore di Thra e fonte di vita di ogni creatura. Sin dall'origine dei tempi, Aughra protegge il Cristallo, perché sa che è in grado di connettere tutte le creature di Thra. Le più vicine al suo cuore sono i Gelfling. Sette clan di Gelfling chiamano Thra casa: i coraggiosi Vapra sulle montagne di Ha'rar, i più colti di tutti gli altri, che governano i sette clan; i valorosi Stonewood, che vivono nella Foresta Infinita, conosciuti per le loro doti in battaglia; e gli amichevoli Grottan che vivono sottoterra, in profondità, in perfetta armonia con il pianeta Thra, dimenticati dal mondo in superficie. Per innumerevoli millenni, tutta Thra ha vissuto in perfetto equilibrio. Poi arrivarono nuovi esseri non di Thra: gli Skeksis. Incantarono Aughra raccontandole storie sull'universo e costruirono un planetario affinché potesse scoprire lei stessa quei misteri del cosmo. E così, Aughra rivolse il suo occhio alle stelle, affidando il Cristallo della Verità agli Skeksis. Sono passati circa mille trine da quando gli Skeksis si sono proclamati i signori di Thra. Ora, ancora una volta, gli Skeksis si riuniscono in segreto mentre un nuovo giorno ha inizio, per rubare la vita dal Cristallo che avevano promesso di proteggere. Alla continua ricerca di nutrimento, per ingannare la morte, sfruttano il potere del loro tesoro, il loro premio, del loro prigioniero: il Cristallo Nero. (Narratore)
  • [Sul Cristallo Nero] Lo abbiamo sfruttato troppo. Siamo stati ingordi, sì, troppo ingordi! (skekAyuk)
  • Noi siamo i signori del Cristallo. Governiamo da un era, e governeremo per tutte quelle a venire. Noi siamo eterni! (skekSo)
  • Il Cristallo è il cuore di Thra. Sono una cosa sola. Ma più lo sfruttiamo, meno lui ci dona. (skekTek)
  • Non ho costruito un potente impero solo per vederlo sgretolarsi in polvere. (skekSo)
  • skekLach: Altre offerte da dover recuperare ad Ha'rar. Un'altra interminabile Cerimonia delle decime.
    skekOk: A me piace la capitale dei Gelfling. Trovo che abbia uno splendido fascino maleodorante.
  • Le creautre più piccole di solito vengono schiacciate da quelle più grandi. (skekOk)
  • skekOk: Cos'è quella cosa sulla guancia?
    Brea: Inchiostro, mio Signore. Ho un diario su cui scrivo tutto quello che imparo.
    skekOk: Quindi sei in grado di leggere. Oh, che meraviglia! Hai sentito quel che ha detto, skekLach? Lei sa leggere e scrivere. Anch'io sono un esperto della parola scritta. Io sono conosciuto come lo storico.
    Brea: Oh, ho letto tutto su di voi! Siete il responsabile della Grande biblioteca del castello del Cristallo.
    skekOk: Bene, vedo che hai fatto delle ricerche.
    Brea: È così grande come ho letto?
    skekOk: Oh bambina, è una biblioteca infinita. Ci sono dei libri che risalgono a mille trine fa.
    Brea: Ed è possibile visitarla?
    skekLach: No! Non hai permesso di accedere a quella conoscenza.
    Brea: Ma perché?
    skekLach: La vedi bene la mia faccia? Una volta, tempo fa, questa era una bellissima faccia, ma poi ho acquisito la conoscenza.
  • Le menti superiori non vengono mai apprezzate come si deve. (skekTek)
  • skekTek: È troppo da sopportare. Tutti i miei esperimenti si rivelano un disastro. E ora ho anche inavvertitamente invertito il campo magnetostatico del Cristallo.
    skekSil: Ti prego, dimmi di più. Il ciambellano non è intelligente come lo scienziato.
    skekTek: Invece di darci forza ora il Cristallo si prende la nostra. Verrò punito severamente per questo errore.
    skekSil: No, troverai la soluzione. Sei un eroe. Otterrai una ricompensa enorme!
    skekTek: Mi stai prendendo in giro, skekSil?
    skekSil: No, no, ora il Cristallo è affamato. Può estrarre l'essenza. Se tenessimo quell'essenza per gli Skeksis? Se noi la rubassimo?
    skekTek: Vuoi rubare l'essenza?
    skekSil: Sì. Invece di sfruttare direttamente il Cristallo, useremo il Cristallo per sfruttare il potere dell'essenza.
    skekTek: In teoria potrebbe funzionare. Ma mi servirà una creatura su cui fare un esperimento.
    skekSil: Beh, il Cristallo è Thra. Thra dona la vita. Quali sono le creature più vicine a Thra? Quelle più ricche di essenza?
  • Deet: L'Albero Santuario? È da quando ero piccola che non venivo qui.
    Vliste-Staba: Sei ancora piccola.
    Deet: Tu puoi parlare?
    Vliste-Staba: Solo con coloro che sanno ascoltare, Deet.
    Deet: Conosci il mio nome?
    Vliste-Staba: Conosco molte cose. So che ti prendi cura di tutte le creature di Grot e so quanto loro tengono a te.
    Deet: Tranne la nurloc che mi ha morso.
    Vliste-Staba: Non è colpa sua. È stata infettata dall'Oscurità.
    Deet: Che cos'è l'Oscurità?
    Vliste-Staba: Una terribile malattia che ha colpito il Cristallo della Verità e tutta Thra, poiché sono la stessa cosa. Per mille trine, noi, i Grandi Alberi, l'abbiamo tenuta sotto il terreno, ma stiamo perdendo la battaglia. Ora si sta espandendo in superficie. Devi avvisare i Gelfling. Abbiamo bisogno del loro aiuto. L'Oscurità infetta qualsiasi cosa che tocchi. Tutta Thra è in pericolo.
  • Gli Skeksis concedono sempre tanto e in cambio chiedono davvero poco. Così ci spezzate il cuore. Triste! Molto triste! (skekOk)
  • Bibliotecario: Sembrate preoccupata, bambina.
    Brea: Sto facendo una ricerca sulle decime.
    Bibliotecario: Ah, la legge degli Skeksis. Molto bene.
    Brea: Ma non ha alcun senso.
    Bibliotecario: Come?
    Brea: Se gli Skeksis sono potenti e hanno ogni cosa, perché hanno bisogno anche delle decime dei Gelfling più poveri?
    Bibliotecario: Perché tutti beneficiano dai favori degli Skeksis, e quindi tutti devono offire un contributo.
    Brea: O forse perché vogliono farci litigare per quel poco che rimane.
  • È facile rinunciare a tutto quando nessuno dipende da te per qualcosa. (Mayrin)
  • Padre di Deet: Gli alberi non parlano.
    Argot: A meno che non la vogliono.
  • Meglio non discutere con gli alberi! (Argot)
  • Gli Skeksis regnano da mille trine e regneranno per moltissime trine a venire, fino a quando l'ultima stella nel cielo non si spegnerà. I Gelfling si sottometteranno, terranno la testa bassa, ci porteranno rispetto come hanno sempre fatto. I Gelfling vogliono essere governati. I Gelfling hanno bisogno di essere governati, perché i Gelfling sono deboli, i Gelfling sono piccoli, e gli Skeksis sono eterni. Noi abbiamo il Cristallo. Thra appartiene a noi, adesso. E non c'è niente, niente che i Gelfling possono fare. (skekSil)

Episodio 2, Niente è semplice come una volta[modifica]

  • Per quanto tempo sono stata via stavolta? [...] Così tanto? Di certo non abbastanza per vedere tutto l'universo, te lo posso assicurare! Trasmettere e proiettare la mia consapevolezza alle stelle non è una cosa facile, nemmeno per Aughra. (Aughra)
  • Seminerò delle bugie nel terreno e aspetterò che diventino verità. Lascia che i Gelfling vivano nel sospetto e non si chiederanno mai se quello che vedono è la realtà. (skekSil)
  • C'è sempre un prezzo da pagare con i Sifa. [...] I Sifa non sono come i Vapra. (Bibliotecario)
  • Quando i Gelfling si connettono, condividono i ricordi delle loro vite. È lo spazio dei sogni che permette questa condivisione. Lo spazio dei sogni crea un legame con Thra e fra di noi. È il mondo interiore di ogni essere vivente. (Cadia)
  • Mai mettere gli scienziati sotto pressione. (skekTek)
  • Nemmeno le principesse sono al di sopra della legge. (Mayrin)
  • Ho cercato nei libri delle profezie, nelle pergamene. Niente! Non ho ancora trovato il motivo per cui Thra mi abbia chiamato. [...] Devo scoprire subito cos'è successo in mia assenza. Potrei chiedere ai Mistici. No! Non ho tempo per i loro indovinelli. Gli Skeksis avevano promesso di proteggere il Cristallo mentre ero tra le stelle. Devono conoscere le risposte. (Aughra)
  • skekZok: Quando deludiamo noi stessi...
    Skeksis: Dobbiamo essere puniti severamente.
    skekZok: Quando deludiamo i nostri compagni...
    Skeksis: Dobbiamo essere puniti severamente.
    skekZok: Quando deludiamo il nostro imperatore...
    Skeksis: Dobbiamo essere puniti severamente.

Episodio 3, Ciò che fu disgiunto e disfatto[modifica]

  • Deet: Insieme, uniremo i Gelfling e fermeremo l'Oscurità.
    Hup: Etsia. Non tutti i Gelfling aiuteranno.
    Deet: Perché non dovrebbero farlo?
    Hup: Hup conosce. Ecco, non tutti i clan Gelfling simpatici. Fali. Aminya Deet. Tu Gelfling Grottan. Hup finge di essere Gelfling Vapra clan. [Rivolge le spalle a Deet] "Non mi piace Gelfling Grottan. Cattiva! È diversa da noi. Bleh! Ora tu va via!"
    Deet: Solo perché siamo diversi?
    Hup: Ye.
    Deet: Io non lo accetto. È difficile abituarsi alle novità. Ma, come succede sempre nella vita, il tempo sistema ogni cosa.
  • Ricorda, il legame tra sorelle viene messo alla prova, ma non si spezza mai. (Tavra)
  • Madre, voi mi avete sempre detto di essere prima di tutto All-Maudra e soltanto dopo una madre, come io sono prima una principessa e soltanto dopo una figlia. Se noi permettiamo alla sofferenza di distrarci dai nostri doveri, rischiamo di tradire Thra. Rischiamo di tradire gli Skeksis. (Seladon)
  • skekSo: Sembri molto malata, madre Aughra.
    Aughra: L'hai notato? Complimenti! Sono malata perché Thra è malata. Sono qui per vedere il Cristallo e capire cosa lo affligge.
    skekZok: No, ti sbagli. Il Cristallo sta bene e lo stesso vale per Thra.
    Aughra: Aughra non si sbaglia. Tu parli ma non sai niente. O forse sai tutto e non dici niente? Se il Cristallo sta bene, perché ho un dolore al cuore? Perché Thra ha chiesto il mio aiuto?
    skekOk: Forse perché alla tua veneranda età la tua mente inizia a giocare brutti scherzi.
    Aughra: Senti chi parla! Ma guardatevi. Non è così che Aughra si ricordava gli Skeksis: grassi, raggrinziti, inguardabili! [...] Mostratemi il Cristallo. Il Cristallo della Verità non mente mai. Non a me. Non a Thra. Non può farlo.
    skekSo: Non hai alcun diritto di parlarci in questo modo. Hai abbandonato il Cristallo. Siamo stati noi a proteggerlo nelle ultime trine. Abbiamo dato alle povere creature di Thra ordini, innovazioni e obbiettivi. Tu che cos'hai fatto in tutte queste trine, madre Aughra?
    Aughra: Sono stata tra le stelle e i pianeti per trasmettere la loro conoscenza a Thra!
    skekSo: E allora continua pure il tuo bel viaggio mentre noi continueremo a prenderci cura delle creature che hai lasciato qui.
    Aughra: Io sono madre Aughra! Io sono Thra!
    skekSo: Forse una volta, ma adesso non lo sei più. Ora siamo noi Thra.
    Aughra: Non avrei mai dovuto affidarvi il Cristallo della Verità.
    skekSo: Ma hai ricevuto una lauta ricompensa: il tuo prezioso planetario. Ritorna lì!
  • Guardia #1: Secondo te, lei è veramente madre Aughra? Io me l'immaginavo molto più alta.
    Guardia #2: Mio nonno mi ha detto che ha maledetto il suo villaggio perché si erano dimenticati del suo compleanno.
  • Aughra: Oh no. Non può essere vero! Ma guardati! Il mio bellissimo Cristallo della Verità. Il mio cuore! Gli Skeksis ti hanno fatto ammalare. Aughra deve curarti. Ma come? [Una forma simile a Aughra si forma nel Cristallo] Che succede? Sono io! Ma non la io di adesso.
    Apparizione: Io sono te l'ultima volta che hai visto il Cristallo, prima che i nostri occhi viaggiassero tra le stelle.
    Aughra: Che cosa hanno fatto gli Skeksis al Cristallo? E a noi?
    Apparizione: Da quando si sono impossessati del Cristallo, ne hanno abusato. Le loro azioni malvage hanno creato l'Oscurità. Il Cristallo non ha più nulla da offrire ormai perché gli Skeksis hanno approfittato del suo potere. Ma purtroppo non si sono limitati solo al Cristallo. Guarda! [Mostra gli Skeksis che estraggono l'essenza da un Gelfling]
    Aughra: Basta, basta!
    Apparizione: I Gelfling ritornano a Thra quando muoiono. Questo è l'ordine naturale. Ma quando gli Skeksis consumano la loro essenza, i Gelfling non possono più tornare a casa. Thra ha perso il suo equilibrio e l'Oscurità si diffonde velocemente.
    Aughra: Che possiamo fare? Come ripristino l'equilibrio? Dimmelo!
    Apparizione: Vedo moltissimi finali presentarsi di fronte a noi. Sentieri diversi attraversano una foresta infinita. Alcuni buoni, altri cattivi. Tu dovrai guidare il destino, dargli una forma.
    Aughra: Perché non posso vedere questi sentieri?
    Apparizione: Tu hai smarrito il canto di Thra. Ritrovalo. Cambia il futuro, prima che sia troppo tardi.

Episodio 4, La prima cosa che mi ricordo è il fuoco[modifica]

  • Tocca il mio piatto di nuovo e ti troverai senza un artiglio! (skekVar)
  • skekSil: Un pastore intelligente non sterminerebbe mai l'intero gregge, giusto? Dovremmo solo prosciugare i Gelfling che ci servono per sopravvivere.
    skekAyuk: La moderazione è riservata ai deboli!
    skekLach: Invece l'immortalità è un nostro diritto.
  • Sciocchi Skeksis! Hanno infranto la promessa e rotto l'equilibrio. Cercano la vita eterna. Tutti quanti invecchiano. Tutti lasciano questo mondo. Tutti tranne Aughra. Aughra è nata vecchia. (Aughra)
  • Dev'essere strano vivere qui, isolato dai tuoi compagni e accontentarti dell'amicizia di questi... "animali" pelosi. (skekSo)
  • Aughra: Devo ritrovare il canto di Thra. Non riesco a sentire la sua melodia. Thra ha smesso di cantare?
    urVa: No. Thra canta ancora.
    Aughra: Perché allora io non riesco a sentirla?
    urVa: Perché hai rivolto il tuo occhio lontano da Thra, verso le stelle.
    Aughra: Quante stelle, che esistono da sempre.
    urVa: Come io e te esistiamo da sempre.
    Aughra: Sì, forse anche da troppo.
    urVa: Non siamo noi a decidere quando la nostra parte del canto è finita.
    Aughra: Ho chiesto agli Skeksis di prendersi cura di Thra. Mi sono fidata di loro.
    urVa: In cambio di un regalo.
  • Vediamo. Vapra, Stonewood, Sifa non funziona. E Stonewood, Drenchen ha funzionato una volta. Ma questo non ha senso. Mia madre dice che il clan Vapra è il clan più alto, ma per due volte il simbolo dei Grottan si è illuminato prima. Ma è ridicolo, perché tutti sanno che i Grottan sono il clan più basso. O almeno è quello che pensiamo. Ma perché lo pensiamo? Forse non è così. "Il vero equilibrio di Thra verrà ritrovato quando il suono dell'ordine naturale verrà ripristinato". Ma non esiste nessun ordine naturale, perché nessun clan è sopra gli altri. Non è un indovinello. È una bugia. (Brea)
  • Gli Skeksis comandano queste terre, ma non comandano il mio cuore. (Kylan)

Episodio 5, Scruta tutti i segreti[modifica]

  • skekMal: Ciambellano, io voglio il mio trofeo. Io voglio la testa di questo Gelfling.
    skekSil: Dovrai prenderla dopo che l'avrò portato al castello. Dopo che l'imperatore avrà visto il mio trionfo. Dopo che il generale verrà umiliato. Dopo che io mi sarò ripreso il mio posto. Il mio trofeo.
    skekMal: Patetico! Dai la caccia a una sedia.
    skekSil: No. Do la caccia al potere. Tu avrai il tuo trofeo, io avrò il mio.
    skekMal: Rispetterò il nostro accordo. Prendi il tuo trofeo e pio io mi prenderò il mio. Se non rispetterai l'accordo...
    skekSil: Sì, sì. Il cacciatore non si ferma finché la caccia non è finita.
  • Rian: Perché non mi uccidi?
    skekSil: Ucciderti? Non ti ucciderò. Se muori non sarai utile al ciambellano. Non sarai utile agli Skeksis. Ho bisogno di Rian vivo.
    Rian: Per estrarre la mia essenza?
    skekSil: Puoi dire ai Gelfing che ti sei sbagliato e che hai mentito sugli Skeksis.
    Rian: Non succederà mai. Dimostrerò a tutte le creature di Thra come siete veramente.
    skekSil: E come siamo veramente?
    Rian: Cattivi.
    skekSil: Che ridere! In che modo gli Skeksis sarebbero cattivi? Per favore, perché non me lo dici?
    Rian: Avete ucciso Mira.
    skekSil: Tutti uccidiamo. Pensi forse che gli uccelli siano cattivi perché mangiano i nurloc?
    Rian: Gli uccelli mangiano per vivere.
    skekSil: E anche gli Skeksis. Tutte le creature si nutrono di altre creature per sopravvivere. Non è cattiveria. È il ciclo naturale.
    Rian: Che c'è di naturale in ciò che avete fatto a Mira?
    skekSil: La morte è innaturale. La morte è uno scherzo crudele. La morte diride la vita, diride gli Skeksis. Ma ora non più. Gli Skeksis hanno vinto sulla morte.
  • Rian: A te non importa niente dei Gelfling.
    skekSil: Falso. Io sono vostro amico. E solo grazie a me se i Gelfling sono ancora vivi.
    Rian: Ma veniamo trattati come schiavi.
    skekSil: Secondo te, i Gelfling sono schiavi se non sanno di esserlo? Ora i Gelfling sono felici: mangiano, ballano, bevono. Corrono come i fizzgig.
    Rian: Non siamo animaletti.
    skekSil: Falso. Voi vivete soltanto qualche trina. Gli Skeksis sono immortali. Noi siamo per voi quello che voi siete per i crawly. La scelta è animaletti o nemici. Scegli attentamente.
  • Aughra: Lo spazio dei sogni è il regno dello spirito.
    Naia: Spazio dei sogni?
    Aughra: La fonte della magia e delle profezie.
    Kylan: Il mondo all'interno del nostro mondo.
    Aughra: Ovviamente. Il Cristallo della Verità vi ha portati qui perché ha bisogno del vostro aiuto. Il mondo sta morendo. Abbiamo tutti un ruolo importante. Dobbiamo restaurare l'equilibrio e sconfiggere gli Skeksis.
  • Rian: Accettiamo la chiamata di Thra.
    Aughra: Bene. Dovrai recarti ad Ha'rar, Rian. Brea e Deet verranno con te. Insieme, voi tre seguirete Lore fino al Circolo dei Soli, dove vi attende la chiave per mettere fine al potere degli Skeksis.
    Naia: Dove porta il nostro sentiero, madre Aughra?
    Aughra: Ai sette angoli di Thra. Dobbiamo informare tutti i clan della terribile verità sugli Skeksis. Dobbiamo accendere i sette falò della resistenza.
    Mayrin: Il primo falò brucia ardentemente. Ha'rar e i Vapra si schierano contro gli Skeksis.
    Aughra: Ora andate. Siete gli eroi di Thra. Andate, e salvate il nostro mondo.
  • Ci sono delle vite innocenti da salvare. Alzati. Dimostrerai la forza del tuo cucchiaio restando al mio fianco. (Mayrin)

Episodio 6, Per mano di Gelfling...[modifica]

  • Tutto quello che gli Skeksis ci hanno detto è una bugia. Ma è difficile riconoscerne una quando vivi sempre nell'oscurità. (Rian)
  • Aughra: Ho sentito il canto di Thra, ma di certo non grazie a te.
    urVa: Ma hai trovato le risposte che cercavi.
    Aughra: Tutte tranne una.
    urVa: Che finale avrà questa storia?
    Aughra: Ci sono troppe incognite, troppi possibili scenari. Aughra deve guidare tutti. Deve scegliere il finale migliore. Deve condurli sul sentiero.
    urVa: E dimmi, dove conduce il mio sentiero?
    Aughra: Nelle sabbie del deserto. Affronterai il cacciatore.
    urVa: Sai che non posso sconfiggere la mia metà oscura.
    Aughra: So che troverai il modo. Ma sarà necessario fare un sacrificio.
  • La vita e la morte sono un cerchio, non una linea. Non c'è fine, non c'è inizio. (Kylan)
  • Il generale ci ha resi liberi. Finalmente gli Skeksis non dovranno più fingere che gli importi qualcosa di quegli inutili Gelfling. (skekSo)
  • Kylan: È molto raro che varchino i confini del loro deserto.
    Gurjin: I Dousan sono gli unici che non possono diventare guardie del castello.
    Rian: Gli Skeksis dicono che loro venerano la morte.

Episodio 7, È ora di fare... la mia mossa[modifica]

  • I fiori più belli del deserto sono anche i più pericolosi. (Rek'yr)
  • Una volta ero conosciuto come skekGra il conquistatore, ma sono stato cacciato via e bandito come eretico. (skekGra)
  • I Mistici! Quattro braccia ma solo due gambe, e nessuno che funzioni! (skekGra)
  • skekGra: Da giovane ero conosciuto come conquistatore. Si parlava delle mie vittorie ovunque, per ore e ore. Ho mentito, ho ucciso, ho imprecato, sono stato bellicoso. Ho compiuto azioni violente. Per questo sono famoso. Poi, Thra ha fatto avere a urGoh e a me una visione.
    urGoh: Dobbiamo professare l'unione, non la divisione.
    skekGra: Abbiamo provato a convincere i rimanenti, ma gli Skeksis e i Mistici erano indifferenti.
  • skekVar: Cos'è questo posto?
    skekSo: Guarda! Questa è l'Oscurità.
    skekVar: Ma avete detto che non c'è nessuna...
    skekSo: Ho mentito. Aumenta giorno dopo giorno. Si sta espandendo velocemente. Distrugge tutto quello che tocca.
    skekVar: È viola.
    skekSo: Questo è il potere, puro, grezzo. Ha iniziato a espandersi quando estreiammo l'essenza dei Gelfling. Ecco perché voglio restituire le caverne di Grot agli Arathim.
    skekVar: Le caverne sono infette. L'Oscurità distruggerà tutti gli Arathim.
    skekSo: Hai capito. La caverne di Grot non saranno la casa degli Arathim, ma sarnno la loro tomba.
  • skekGra: Un tempo eravamo uniti, una singola entità luminosa. Un solo corpo, un volere, una mente. Eravamo un unità perfetta. Ci piaceva chiamarci UrSkeks.
    urGoh: Circa duemila trine fa, diciotto di noi lasciarono il nostro mondo e arrivarono su Thra.
    Brea: Loro vengono da un altro mondo!
    skekGra: Non appena arrivammo su Thra, riempimmo la testa di madre Aughra con le storie delle nostre avventure tra le stelle. Anche a lei venne voglia di esplorare l'universo. Così, donammo a madre Aughra il planetario in cambio del Cristallo della Verità. Ma non ci può essere luce...
    urGoh: Senza buio.
    skekGra: L'avevamo ingannata. Abbiamo sfruttato il potere del Cristallo a nostro vantaggio. Siamo stati arroganti. E così, il Cristallo ci ha puniti, separandoci in due metà.
    urGoh: Gli Skeksis e i Mistici.
    skekGra: A seguito della divisione, iniziammo a litigare. Colpimmo il Cristallo e si staccò un frammento. Così, iniziò l'Oscurità.
  • Le promesse che non si possono mantenere sono peggiori delle bugie. (Aughra)
  • Come osi cercare di controllare Aughra? Aughra può a malapena controllare Aughra! (Aughra)

Episodio 8, I profeti non sanno tutto[modifica]

  • Aughra si occupa di tutte le creature di Thra, anche delle più sciocche. (Aughra)
  • [Sui vestiti] Alcuni servono per coprire il nostro corpo, altri per rivelare la nostra natura. (Aughra)
  • Gli Influenti: Noi siamo gli Influenti. Siamo tutti gli Arathim insieme.
    Deet: No!
    Rian: Che cosa ne avete fatto dei Grottan?
    Gli Influenti: Verranno consegnati ai signori del castello del Cristallo. In cambio, ci restitueranno la nostra casa: queste caverne.
    Deet: Qui hanno sempre vissuto i Grottan. Queste caverne sono nostre.
    Gli Influenti: Non è vero! Queste caverne erano degli Arathim finché non sono arrivati gli Skeksis. Ci chiesero di diventare loro servitori, ma ci rifiutammo. Ci cacciarono via e diedero queste caverne a delle creature più accomodanti: voi. Ora siamo qui per reclamare la nostra casa una volta per tutte.

Episodio 9, Il Cristallo ci chiama[modifica]

  • skekAyuk: E se il cacciatore dovesse morire?
    skekEkt: In quel caso sarò io a farmi carico dell'ingrato compito di onorare i tesori di skekMal esponendoli in una teca adeguata.
    skekAyuk: Cosa? Intendi dire i suoi disgustori trofei?
    skekEkt: Qualunque cosa brutta può essere resa bella.
    skekOk: Dovremmo dire agli altri Skeksis di tornare subito al castello. Devono sapere quello che sta succedendo.
    skekZok: skekSa e skekNa ci saranno utili in battaglia. E skekUng è un forte guerriero.
    skekOk: Che ne pensi di avvisare skekLi?
  • Aughra: Per lungo tempo avete protetto il Cristallo, ma non avete ancora capito la sua vera natura. Il Cristallo non può prendere la mia essenza. Gliela devo dare io per mia volontà.
    skekSo: Saresti disposto a sacrificare la tua vita per degli inutili Gelfling?
    Aughra: Che sciocchi! Siamo tutti Thra. Tutti eccetto voi. Non tornerete su Thra quando morirete. Che fine farete allora quando il vostro compito sarà finito? Non ci avete mai pensato, vero? Credete di essere immortali. Forse non c'è nulla per voi dopo la morte.
  • [A skekSo] Tu sarai dannato. Tu e tutti quelli come te. Parassiti, ladri! Alla fine, voi non sarete altro che polvere. (Aughra)
  • Neanche la morte può rompere il legame che c'è tra sorelle. (Tavra)
  • La mia vita sono i quadri. I morti sono le mie tele. (skekEkt)
  • Gelfling, gli Skeksis ci hanno imbrogliati. Ci hanno fatto litigare. Hanno ucciso All-Maudra. Hanno prosciugato i nostri cari. Hanno permesso all'Oscurità di espandersi. Ora, ogni creatura, noi compresi, è in pericolo. Quello che una volta sembrò impensabile ora è diventato inevitabile. Ribelliamoci! Quest'arma che vedete è la Spada delle Parti. È formata da due metà molto potenti, ed è stata forgiata per mettere fine al potere degli Skeksis. [...] Finalmente, è nelle mani dei Gelfling. Gli Skeksis ci hanno tenuti separati per migliaia di trine, e perché? Avevano paura di ciò che sarebbe successo se fossimo stati uniti, e avevano ragione d'averla. Raggiungetemi nel villaggio degli Stonewood. Da qui, inizieremo la nostra battaglia, non come molti, ma come uno. (Rian)

Episodio 10, Un singolo pezzo è stato perduto[modifica]

  • skekSo: Tu dormi?
    skekVar: Ma certo, sire.
    skekSo: E sogni?
    skekVar: Sogni?
    skekSo: Sì.
    skekVar: No, imperatore.
    skekSo: Neanch'io, sai? Da quando ho iniziato a fare i miei esperimenti sull'Oscurità. Adesso il mio sonno è costantemente tormentato dagli incubi. Tu ti ricordi com'era prima che venissimo separati?
    skekVar: Non penso mai a queste cose.
    skekSo: Sì, ma adesso ti chiedo di pensarci.
    skekVar: Ricordo che c'era sofferenza.
    skekSo: Sì.
    skekVar: Tormento.
    skekSo: Sì.
    skekVar: E il dolore. Faccio fatica a ricordare. È come...
    skekSo: Un sogno?
    skekVar: No. Un incubo.
    skekSo: Sì. Sappiamo quali tormenti provavamo prima. Ma quali tormenti ci aspetteranno nella prossima vita? Ragione in più per aggrapparsi a questo mondo con tutti gli artigli a qualsiasi costo.
  • Perché chi muore non resta morto?! (skekEkt)
  • Gelfling, il Frammento vi sta chiamando. Avete combattuto bene. Oggi avete vinto e domani, domani i tre soli si sorgeranno su un nuovo mondo. Niente sarà più come prima. Ora abbiamo nuovi nemici e abbiamo perso dei vecchi amici. Ma loro non se ne sono andati davvero. Si sono uniti al canto di Thra un'altra volta. Ascoltate! Li sentirete attraverso il vento. Il canto è cambiato. Può sembrare una speranza, ma fate attenzione, la speranza è fragile. La speranza è delicata come il Frammento del Cristallo, un tempo perso e ora ritrovato, ma si può smarrire facilmente. Ma la vittoria di oggi non è da attribuire a un singolo Gelfling o a un singolo clan. È merito di tutti noi, di tutta Thra unita! Quest'oggi, i molti sono diventati uno! (Aughra)
  • Creerò il nostro esercito, sì. L'esercito più forte che Thra abbia mai visto. Noi governeremo per sempre! (skekTek)
  • Finalmente io ho trovato la soluzione ai nostri problemi; una combinazione ingeniosa tra un Gruenaks e un'Arathim. L'ho chiamato Garthim. (skekTek)

Citazioni su Dark Crystal: La resistenza[modifica]

  • I pupazzi, come da tradizione, non saranno in digitale ma animati dal vivo da veri burattinai, ricoperti dalla testa ai piedi da una speciale tuta verde quando giravamo sul set. Poi? Li cancelleremo in post-produzione. (Lisa Henson)
  • [Su Jim Henson] Sono fiduciosa che gli sarebbe piaciuto e che ne sarebbe stato davvero contento. Voleva che i suoi progetti fossero tramandati ad altre persone. (Lisa Henson)

Brian Froud[modifica]

  • Il film mi ha richiesto circa cinque anni di lavoro continuo in cui mi sono occupato solo della realizzazione del mondo, la caratterizzazione di creature e personaggi e la loro creazione. Per la serie questo tempo si è ridotto a un anno e mezza. Inizialmente la sensazione prevalente è stata l’angoscia. Oh dio come riusciremo a fare tutto questo?
  • Il mio lavoro è stato soprattutto concettuale, mi sono concentrato a pensare su come gli ambienti avrebbero influenzato i vari clan, modificando i loro corpi e soprattutto i costumi.
  • Sembra una cosa nuovissima ma in verità parliamo di una nuova versione di una antichissima tecnica giapponese, il Bunraku in cui dei marionettisti vestiti di nero stanno sul palco e muovono i personaggi. Noi l'abbiamo usata per i personaggi più grandi ed è interessante il paradosso di una tecnologia moderna che permette di recuperare qualcosa dal passato.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]