Dellamorte Dellamore

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dellamorte Dellamore

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Dellamorte Dellamore

Lingua originale italiano, inglese
Paese Italia, Francia, Germania
Anno 1994
Genere grottesco, fantastico, orrore, commedia, drammatico
Regia Michele Soavi
Soggetto Tiziano Sclavi (romanzo)
Sceneggiatura Gianni Romoli
Produttore Tilde Corsi, Gianni Romoli, Michele Soavi
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Dellamorte Dellamore, film del 1994, con Anna Falchi e Rupert Everett, regia di Michele Soavi.

Frasi[modifica]

  • Mi chiamo Francesco Dellamorte. Nome buffo, no? Ho anche pensato di farmelo cambiare all'anagrafe... Andrea Dellamorte sarebbe molto meglio per esempio. (Francesco Dellamorte)
  • Povero Gnaghi. Sulla sua carta d'identità c'è scritto "Segni particolari: tutti." (Francesco Dellamorte)
  • Gna. (Gnaghi)
  • Tra morti viventi e vivi morenti, siamo tutti uguali. (Francesco Dellamorte)
  • La più bella persona viva che abbia mai visto, ostcia. La rivedrò ancora? (Francesco Dellamorte)
  • Non è mai stato così prima d'ora. Con nessuno, solo con te. Nessuno ci separerà mai! (Lei)
  • Il maltempo si è guastato. (Francesco Dellamorte)
  • Il tempo passa e le cose non sono mai uguali. Sono sempre peggio. (Francesco Dellamorte)
  • È la morte che cerchi nella notte chiara | La cerchi per dirle quanto l'ami ancora | e che sei il suo schiavo, e che lei è sovrana | La morte, la morte, la morte puttana. (Francesco Dellamorte)
  • Smettila di uccidere i morti! Quelli sono già miei... Se vuoi evitare che i cadaveri ritornino in vita, tanto vale che tu uccida i vivi, sparandogli in testa. Ma mi stai ascoltando?! (La morte)
  • Reggiti forte Gnaghi. Oltre quel tunnel c'è il resto del mondo! (Francesco Dellamorte)
  • La morte, la morte, | la morte che arriva, | la morte schifosa, la morte lasciva | la morte che vola, la morte normale | che cela del mondo, pietosa, ogni male, | la morte che vive, | la vita che muore. | La morte, la morte,| la morte e l'amore | che aspettano insieme il grande giudizio | e non hanno mai fine, non hanno mai inizio. (Francesco Dellamorte)

Altri progetti[modifica]