Discussione:Plutarco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Senza fonte[modifica]

  • Dio è la speranza del forte, e non la scusa del vile.
  • È facile scoprire un difetto, ma far di meglio può essere difficile.
  • Gli Spartani non chiedono quanti sono i nemici, ma dove si trovano.
  • I popoli sarebbero felici se i re filosofassero e se i filosofi regnassero.
  • Il riposo è il condimento che rende dolce il lavoro.
  • Il tempo è il più saggio dei consiglieri.
  • L'hanno chiamata ovazione dal latino ovis (pecora).
  • La barba non fa il filosofo.
  • La morte dei giovani è un naufragio, quella dei vecchi un approdare al porto.
  • Nei confronti delle ricchezze l'uomo si dimostra avveduto in quattro maniere: nell'acquistarle, nel conservarle, nell'accrescerle, e nell'usarle bene.
  • Nulla di superfluo è mai a buon mercato, perché ciò di cui non si ha bisogno è caro ad un soldo.
  • Per essere onesto l'uomo ha bisogno di buoni amici o di acerrimi nemici, perché i primi con i loro consigli e i secondi con i loro insulti gli impediscono di fare del male.
  • Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell'ubriaco.
  • Uno squilibrio fra il ricco ed il povero è il più vecchio e mortale alimento per tutte le repubbliche.