Discussione:Samuel Johnson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Senza fonte[modifica]

  • A settantasette anni è ora di fare sul serio.
  • Chi ha provocato una frecciata spiritosa non si deve lamentare se ne sente il bruciore.
  • Che le persone volgari esprimano i propri pensieri in modo chiaro è tutt'altro che vero; e la chiarezza che si può trovare in loro deriva non dalla loro padronanza della lingua, bensì dalla pochezza dei loro pensieri.
  • Chi pensa di potersi permettere di essere negligente non è lontano dalla povertà.
  • Ci sono alcuni uomini pigri che migliorano col bere, come ci son frutti che non sono buoni finché non sono marci.
  • Ci sono delle attrattive che possono essere ammirate solo da lontano.
  • Colui che aspetta di fare un grande atto di carità tutto in una volta non farà mai nulla.
  • Credetemi, se un uomo parla delle proprie disgrazie, in esse c'è qualcosa che non gli è sgradevole.
  • È saggio mantenere un segreto, ma è stupido credere che altri lo facciano.
  • Gli uomini non sospettano le colpe che essi stessi non commettono.
  • I miserabili non hanno compassione, fanno del bene solo su dei forti principi di dovere.
  • Il biasimo che un uomo rivolge a se stesso è sempre una lode indiretta: lo fa per mostrare quanto gliene avanza.
  • Il business della vita è andare avanti.
  • Il futuro si guadagna col presente.
  • Imparando momento per momento, a essere liberi nella mente e nel cuore, rendiamo possibile la felicità per ogni essere della terra.
  • In genere le catene dell'abitudine sono troppo leggere per essere avvertite finché non diventano troppo pesanti per essere spezzate.
  • L'amore è la saggezza dello sciocco e la follia del saggio.
  • La calunnia è la vendetta del vigliacco, mentre la sua difesa è la dissimulazione.
  • La conversazione più felice è quella di cui non ci si ricorda nulla distintamente tranne l'effetto generale di un'impressione piacevole.
  • La libertà di stampa è una benedizione quando siamo inclini a scrivere contro gli altri, e una calamità quando ci troviamo ad essere sopraffatti dalla moltitudine dei nostri assalitori.
  • La malattia è un processo fisico che dà inizio a quell'uguaglianza che la morte perfeziona.
  • La meraviglia è l'effetto della novità sull'ignoranza.
  • La parte più felice della vita di un uomo è quella che trascorre stando sveglio nel letto la mattina.
  • La pietà non è naturale all'uomo: i bambini e i selvaggi sono sempre crudeli. La pietà viene acquisita e migliorata tramite l'esercizio della ragione. Possiamo provare disagio vedendo una creatura che soffre, senza provare pietà: ma non abbiamo pietà a meno che desideriamo soccorrerla.
  • La prudenza è un modo di comportarsi che preserva la vita, anche se spesso non la rende felice.
  • La vera arte della memoria è l'attenzione.
  • La vera felicità non dipende dal numero degli amici, ma da quali ci si è scelti e da quanto essi valgono.
  • La vera grandezza consiste nell'essere grandi nelle piccole cose.
  • La vera misura di un uomo la si vede da come questo tratta una persona dal quale non potrà ottenere nulla in cambio.
  • La vita è una pillola che nessuno può riuscire a ingoiare se non è dorata.
  • La vita non è lunga; non bisogna passarne una troppo grande parte in vaghe decisioni su come spenderla.
  • La vita non offre piacere più grande del superare le difficoltà e passare da un successo ad un altro, del formare nuovi desideri e di vederli realizzati.
  • Le grandi opere non si realizzano con la forza, ma con la perseveranza.
  • L'eccellenza in un campo qualsiasi può essere raggiunta solo attraverso il lavoro di una vita: non si può acquistare ad un prezzo inferiore.
  • L'orgoglio non ha gusti raffinati e si accontenta di privilegi molto meschini.
  • L'uomo che non è mai stato in Italia, è sempre cosciente di un'inferiorità.
  • Molte cose che sono difficili da progettare si dimostrano facili da realizzare.
  • Nessun uomo è contento se tutto ciò che ha viene disdegnato, per quanto poco esso sia.
  • Niente è più comune della reciproca antipatia, quando un'approvazione reciproca è particolarmente attesa.
  • Noi amiamo fare previsioni, e quando queste si realizzano o vengono smentite, vorremmo continuare a prevedere.
  • Non abituarti a considerare i debiti soltanto un inconveniente: li scoprirai una calamità.
  • Non bisogna esaminare i particolari prima di avere una visione del tutto.
  • Non esiste uomo che non venga tiranneggiato avolte da idee astruse che lo inducano a sperare o temere oltre i limiti delle probabilità concrete.
  • Non s'addice il coraggio quando non serve a nulla.
  • Per noi che viviamo per piacere (agli altri), deve piacere vivere.
  • Per tutta la mia vita, sono rimasto a letto fino a mezzogiorno, eppure dico a tutti i giovanotti, e glielo dico con grande sincerità, che chi non si alza presto non farà mai niente di buono.
  • Per un uomo, ci sono pochi modi più innocenti di tenersi occupato che quello di far soldi.
  • Quando la speculazione avrà fatto del suo peggio, due più due farà ancora quattro.
  • Quando un uomo trascorre la propria vita sul mare, dopo non riesce più ad adattarsi alla vita sulla terra.
  • Raramente un uomo pensa a qualcosa più seriamente che al suo pranzo.
  • Se sei un pigro, non essere un solitario; se sei un solitario, non essere un pigro.
  • Senza economie nessuno potrà essere mai ricco; facendo economie pochi saranno poveri.
  • Signore, un uomo che non può andare in paradiso con una giacca verde, non troverà la strada più facilmente in una giacca grigia.
  • Trattare il tuo avversario con rispetto è dargli un vantaggio a cui non ha diritto.