Edward Luttwak

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Edward Luttwak (1942 – vivente), economista e politologo statunitense.

Citazioni di Edward Luttwak[modifica]

  • [Il giorno della cattura di Saddam Hussein] In Europa ci sono alcuni che considerano la resistenza irachena alla stregua di quella francese o di quella russa nella Seconda guerra mondiale. Nulla di più sbagliato. In Francia e nell'allora Unione Sovietica ad animare la resistenza erano i nazionalisti. Ma in Iraq non ci sono nazionalisti. Ci sono gruppi di fedelissimi, legati al loro presidente da rapporti di clan o tribali o d'interesse economico. [...] Se fossero stati veri nazionalisti o patrioti non avrebbero attaccato l'ONU e la Croce Rossa, obiettivi che iracheni in lotta per la loro indipendenza avrebbero evitati. (dal Quotidiano nazionale, 15 dicembre 2003, p. 15)
  • L'Islam, come ogni altra civiltà, ambisce a dirigere ogni dimensione della vita e in più, a differenza di altre civiltà, promette ai suoi fedeli la superiorità in ogni sfera; quindi l'arretratezza scientifica, tecnologica e culturale del mondo islamico genera un senso di umiliazione e di sconfitta sempre più forte. [...] Dovremmo evitare sia invasioni militari che un appoggio amichevole (in realtà profondamente intrusivo) e lasciare che i popoli del Medio Oriente vivano la propria storia. Dedichiamo troppa attenzione a quell'area, quando invece gli eventi decisivi stanno avvenendo altrove, nelle antiche e nuove terre della creatività e della produzione, in Europa e in America, in India e in Asia orientale. (dal Corriere della sera, 27 giugno 2007)
  • La Sicilia vada via dall'Italia e punti sul separatismo. L'Isola non sarà governata più dalla mafia, dalla politica, dai Calogero Sedara, ma dai siciliani veri, compresi i nobili, come ai tempi di Federico II. E di nuovo stupirà il mondo...[1]
  • Non me ne frega niente di Vicenza. A Vicenza abitano 4 persone, 3 dei quali hanno più di 90 anni. E poi la base di Vicenza non è neanche praticamente una base. Non inquina, non fa rumore. Non ci sono aerei che decollano. Dal mio punto di vista tutti quelli che si lamentano a Vicenza sono degli sporchi comunisti. Perché il governo italiano e le autorità hanno detto sì alla base e ora loro vogliono far baccano, anche se questi soldati sono del tutto innocui. È come avere dei turisti. (dal documentario Standing Army)
  • Io ero assolutamente scioccato del fatto che il Papa ha fatto una visita sul territorio italiano per benedire l'arrivo illegale di immigrati illegali che arrivano per via di criminali che li mettono a bordo di barche pericolose e poi in maniera criminale li portano sulla costa italiana e viene il Papa a benedire. [...] [Il Papa fa queste cose] perché ormai in Italia è diventato normale: lo Stato di diritto tanto vale seppellirlo. Questa è la stessa cosa come quando ogni turista che va a Venezia vede vu cumprà, che sono illegalmente in Italia, vendere oggetti contraffatti in maniera illegale senza licenza. E i vigili urbani ben nutriti di Venezia che chiacchierano tra di loro a piazza San Marco e fanno finta di non vedere. È la stessa cosa. O si mantiene la legalità in uno Stato o non si mantiene.[2]
  • Sembra un po' strano che stanno facendo sia nomi che sono tutti plausibili, diciamo tutti più accettabili – no? La Bonino, Amato e così via – e stanno anche facendo nomi più strampalati come Gino Strada, figura ridicola che nel 1944 avrebbe curato gli SS – così possono ritornare ed ammazzare gente – come lui ha curato i talebani, così possono ritornare e uccidere gente. [...] Obama è un grande fautore della pace eccetera, e anche dei droni. Lui pensa che la maniera di curare qualcuno di al Qaida è di mandargli un missile da un drone, mentre Gino Strada con me ha detto in televisione che avrebbe curato gli SS, se era in tempo di guerra, perché Emergency non fa differenze. Quindi tu curi le SS, lui esce e uccide altre trenta persone. Questo [è] falso umanesimo, che è semplicemente irresponsabile.[3]

Dall'intervista di Vittorio Macioce, "L'euro è letale. L'Italia scelga di uscire subito"

Il Giornale.it, 12 giugno 2013

  • Vede, ogni nazione deve scegliere razionalmente la propria valuta. I politici hanno caricato di un enorme valore simbolico il fatto di essere membri di un circolo monetario. Ma la zona euro fatta su misura per i paesi del Nord Europa, fosse in un'area monetaria più adatta alla sua economia.
  • Non è una questione di periferia, ma di interessi. Quelli italiani non sono gli stessi del Nord Europa. L'Inghilterra sta fuori e non è periferica. Ritiene invece che gli affari della Germania sono diversi dai suoi. L'economia italiana è così poco periferica che sta creando guai in tutto il mondo.
  • L'Europa e l'Italia in ginocchio per la crisi sono un problema per il Brasile, per la Cina, per gli Stati Uniti. Non conviene a nessuno. Sta saltando un equilibrio. L'Italia morente è un problema geopolitico grave. Da quando l'Italia è in Eurolandia non cresce.
  • Se questi politici rispettabili si guardassero in giro e facessero una scelta razionale, cambierebbero subito valuta. I greci avrebbero dovuto farlo subito. Gli spagnoli ancor prima.

Note[modifica]

  1. Citato in Luttwak: "La Sicilia vada via dall'Italia e punti sul separatismo". I grillini al timone?, La Voce di New York.com, 16 agosto 2015.
  2. Dall'intervista alla trasmissione radiofonica La Zanzara, Radio 24, 6 ottobre 2013.
  3. Dall'intervista alla trasmissione radiofonica La Zanzara, Radio 24, 18 aprile 2013.

Altri progetti[modifica]