Elio (cantante)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Elio

Stefano Roberto Belisari, in arte Elio (1961 – vivente), cantautore, compositore e musicista italiano, leader del gruppo Elio e le Storie Tese.

Citazioni di Elio[modifica]

  • Classico episodio di ipocrisia provinciale italiana. Morgan è una ricchezza di questo Paese, è uno degli ultimi artisti rimasti nel campo della musica: nessuno sembra preoccuparsene ma io in giro non vedo nuovi musicisti italiani di quel livello. Morgan è come quegli animali in via di estinzione di cui anche io faccio parte: ci vorrebbe un Wwf che ci prenda e ci protegga. Siamo gli ultimi artisti sopravvissuti a questa desertificazione allucinante, di cui ritengo responsabili i governanti italiani.[1]
  • [Su Javier Zanetti] Il capitano ha una voce incredibile, un carisma unico. Lo invito tra 10-15 anni, cioè quando smetterà, a inserirsi all'interno di Elio e le Storie Tese, c'è bisogno di uno come lui![2]
  • [Parlando di Morgan] Ho sempre apprezzato la sua voglia di fare Tv intelligente, e mi sarebbe piaciuto tanto fare il programma con lui. Sarebbe stata un'edizione epica. [3]
  • [Su Martin Schulz] Il fatto che Berlusconi l'abbia chiamato Kapò l'ha reso il più simpatico di tutti.[4]
  • Morgan è una delle poche persone di livello che ci sono in Italia. È un artista da coccolare, proteggere, e tenersi stretto. Sono preoccupato per lui, e voglio che stia di nuovo bene e torni presto a fare tante cose. È una persona che crede in quello che fa. E in Italia ci vuole gente così.[3]
  • Quando sento parlare di scout come di personaggi un po' rimbambiti mi dico: ma perché, è così bello essere scout! Anche la vita all'interno del gruppo delle Storie Tese è tipicamente scout, con una buona dose di goliardia e un atteggiamento che porta a rendersi utili agli altri.[5]
  • Vorrei aggiungere che io oltre all'ironia ho anche un diploma di conservatorio.[6]
Frankenstein siamo noi Tanti mostri riciclati, Corriere della sera, 21 agosto 2005
  • Dopo anni in cui si era chiusa in se stessa perdendo contatto con il pubblico, la musica contemporanea sta ponendosi di nuovo il problema dell'ascolto, di trovare un incontro con il pubblico. E la gente risponde. L'interesse, soprattutto tra i giovani, sta crescendo. Grazie anche a una radio che, musicalmente parlando, sta portando a una lenta, inesorabile, disperazione.
  • Ho avuto il privilegio di conoscere un genio come Berio, uomo dolcissimo, aperto a mille canali della musica.
  • Se penso alle ultime cose interessanti sentite, devo riandare agli anni Settanta, ai Genesis, ai Gentle Giants... Poi, più nulla.
  • Siamo tutti Frankenstein. Tutti assemblati con pezzi diversi, riciclati. Guarda Sgarbi. Fino a ieri tutto Polo e salotti tv, oggi già dall'altra parte, con la Margherita in mano. Più Frankenstein di lui.
Leggo, a cura di Nicola Passarotto, 10 maggio 2010
  • Il segreto [del nostro gruppo] è coltivare anche degli interessi personali: siamo, per così dire, una coppia aperta… Non ci appiattiamo uno con l'altro, ma cerchiamo stimoli e interessi anche all'esterno del gruppo.
  • Morgan è un bravo artista, uno dei pochissimi in Italia che concepisce ancora la musica come un'opera d'arte. Sta vivendo una fase tremenda della propria vita e sinceramente qualsiasi cosa lui faccia mi sento di perdonarlo.
  • [in riferimento alla partecipazione a Rai per una notte] Preferisco non commentare i motivi che la scatenarono e la nostra condizione politico-sociale, altrimenti sarei colto da una fase di vomito continuato! E in questo momento sono al telefono, all'aeroporto: non mi sembra il caso!

Incipit di Fiabe centimetropolitane[modifica]

Un cardellino aveva una relazione con una cardellina. Entrambi in realtà erano sposati, lui con una cardellina, lei con un cardellino. I cardellini non hanno nomi propri, per cui per riferirsi ad essi si può dire solo "il cardellino" o "la cardellina"; tuttavia nel mondo dei cardellini regna la confusione. Questo cardellino amava tantissimo la cardellina, non la moglie ma l'altra; ma questa un giorno si annoiò e si innamorò di un ulteriore cardellino, con una caratteristica interessante; al collo infatti portava un cartellino su cui era scritto il suo nome: "cardellino". Sembra una sciocchezza, ma questo fece innamorare tantissimo la cardellina, che lasciò il cardellino e si mise con cardellino.

Citazioni su Elio[modifica]

  • Elio! Un grande tifoso, un grande artista, è sempre vicino a noi. Abbiamo condiviso tanti momenti insieme, come cantante è uno dei più forti. (Javier Zanetti)

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di Angelo Pannofino, Per Elio fare il giudice è una storia tesa, Menstyle.it, 5 ottobre 2010.
  2. Citato in Aspettando Prima Serata: Zanetti, Elio e le Storie Tese, Inter.it, 28 settembre 2012.
  3. a b Dall'intervista di Andrea Scarpa, Elio: «Salvate l'artista Morgan», Style.it, 17 agosto 2010.
  4. Dall'intervista a Michele Farina, Elio e le Storie Tese: «Pernacchie a chi vuole smembrare l'Europa», Corriere.it, 2 marzo 2017.
  5. Da un'intervista di Mario Masi, Cento anni di scout, su Il giornale di San Patrignano, ottobre 2007, p. 34
  6. Dal programma televisivo X Factor, Rai 2, 28 settembre 2010.

Bibliografia[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]