Emorroidi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Pubblicità di una cura per le emorroidi

Citazioni sulle emorroidi.

  • Al mondo esistono due tipi di persone: quelli che hanno le emorroidi e quelli a cui verranno. (Ladykillers)
  • Che io ricordi, ho sempre avuto le emorroidi. (Charlotte Roche)
  • – Come stai Des?
    – Ah, è notorio che noi irlandesi abbiamo più emorroidi degli altri ma per il resto... (L'assoluzione)
  • – Moe. Mi fa piacere rivederti. Stai magnificamente.
    – Anche tu.
    – Hai perso anche una trentina di grammi.
    – Sì, s'è tolto le emorroidi. (C'era una volta in America)
  • Se soffrivansi emorroidi fluenti e queste in un tratto si sopprimono, si può andar soggetto all'idropisia ed alla tabe. (Aulo Cornelio Celso)
  • Una terza malattia dell'ano è quella che i Greci chiamano emorroidi, e consiste in alcuni rigonfiamenti delle estremità delle vene, che estuberano come capezzoli, e spesso gemono sangue. [...] In taluni la soppressione del flusso emorroidario non è senza pericolo, perché avviene senza risentirne debolezza e quindi è da ritenersi come una purga, e non come un morbo. Per tal ragione alcuni guariti dalle emorroidi, non avendo più esito il sangue questo si getta sul petto o su' visceri, e vi produce istantanee e gravissime malattie. (Aulo Cornelio Celso)

Ippocrate[modifica]

  • Il sopraggiungere, negli insani di mente, delle vene varicose o delle emorroidi, rimuove la demenza.
  • Le emorroidi che si formano nei melanconici e nei nefritici sono un buon segno.
  • Quando un paziente è stato curato di emorroidi croniche, se almeno una non è lasciata, vi è il pericolo che sopravvengano l'idropisia e la consunzione.

Altri progetti[modifica]