Enrico Bertolino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Enrico Bertolino nel 2012

Enrico Bertolino (1960 – vivente), attore, cabarettista, comico e conduttore televisivo italiano.

Citazioni di Enrico Bertolino[modifica]

  • [Sulla visita di Muʿammar Gheddafi in Italia] È l'uomo del cirque du soleil, del nuovo cirque du soleil. Arriva con il tendone, i cavalli, manca solo Moira Orfei e chiudiamo.[1]
  • scotti, tino (1905-1984) Attore milanese celebre per la caratterizzazione di un buffo Cavaliere e per la frase tipica "Ghe pensi mì". Non fosse che faceva anche la pubblicità di un famoso purgante, potrebbe essere al Governo.[2]

Da Enrico Bertolino

Intervista di Ombretta Sanpietro, Milanonera.com, 8 febbraio 2008.

  • Lavoravo in banca, che è un luogo dove si possono trovare buoni spunti per il cabaret.
  • La televisione porta le persone a teatro e il teatro aiuta la televisione perché stimola a scrivere, a creare nuovi testi per gli spettacoli.
  • Ultimamente a Milano al posto dei teatri sorgono garage, i negozi chiudono per fare posto agli ipermercati. Siamo considerati come dei maiali, buoni per consumare, è come essere all'ingrasso, spero che un giorno non ci facciano a pezzi.
  • Sono orgogliosamente milanese, finché posso non me ne andrò dal mio quartiere, anche se a Milano non ci si sente più cittadini, partecipi dei progetti ma ci si sente arredo urbano. Non c'è più l'identità di cittadino, la gente non guarda più in là del proprio zerbino.
  • Milano è una città che dà tanto ma chiede tanto. Chi viene da fuori va via con il mal di testa, è come una giostra veloce, ma se ci sali è molto bello.

Note[modifica]

  1. Citato in Bertolino: “Gheddafi è l’uomo del cirque du soleil”, ilpost.it, 30 agosto 2010.
  2. Da Pirla con me, Mondadori, Milano, 2012, p. 72. ISBN 885202249X

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]