Fernanda Lessa

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Fernanda Lessa (1977 – vivente), top model, showgirl e disc jockey brasiliana naturalizzata italiana.

Citazioni di Fernanda Lessa[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ho iniziato a fare uso di sostanze stupefacenti a 19 anni, quando lavoravo nel mondo della moda, soprattutto per la solitudine, mi mancava costantemente la mia famiglia. Ne ho abusato per otto anni, tutti i giorni. Sono riuscita a smettere solo quando ho scoperto di essere incinta di mia figlia.[1]
  • All'ottavo mese di gravidanza mi dissero che mio figlio aveva una malformazione cardiaca e che avrebbe dovuto subire ogni due mesi trapianti di cuore. Ho partorito, ma purtroppo poco dopo è morto. È stato devastante. Non potrò mai dimenticare l'odore dei suoi capelli. Oggi è il mio angioletto.[1]
  • Nella mia vita ho provato di tutto per anni, ho speso anche mille euro al giorno per farmi di cocaina. Quand'ero all'apice del successo tutti pippavano. Ho provato l'ecstasy e ho amato una donna famosa, che ho lasciato quando ho scoperto che era minorenne.[2]
  • [...] ho trascorso un lungo periodo, durato un anno e mezzo circa, in cui ho vissuto blindata per guarire la mia dipendenza dall'alcol. Vedevo solo la mia famiglia e qualche amica. In quel periodo mi rifugiavo nei libri, che sono la mia grande passione. [...] [«Ci racconta il suo inferno con l'alcol? »] Sono sempre stata un'intenditrice di vino. Quando ho deciso di smettere, non ho più visto nessuno: è difficile dire di no a un buon Amarone. Quando fai la modella non puoi avere la faccia gonfia e gli occhi rossi. Però, appena finivo di lavorare, andavo subito a prendermi un aperitivo con qualcuno. Se bevi due gin tonic tutti i giorni, se hai bisogno di un bicchiere per stare a una festa altrimenti non ti diverti, se entri in casa e devi versarti qualcosa per tranquillizzarti, un problema ce l'hai.[3]

Fernanda Lessa

Intervista di Marta Citacov, Maxim Italia VIII nº 6, giugno 2005, pp. 68-75.

  • Sono stata educata in una scuola inglese. Sono sempre stata la prima della classe, fino ai 15 anni, quando... [«Che cos'è successo?»] Rock & surf hanno guadagnato spazio nella mia vita, e la scuola è finita in secondo piano. Da allora, ho fatto lo stretto indispensabile per non essere bocciata, ma in testa avevo la voglia di girare il mondo [...]
  • [«Sei una che litiga?»] Se ne vale la pena, sì. Sono spontanea, istintiva. Se vedo un'ingiustizia non riesco a lasciarla correre senza combattere. Poi, a dirla tutta, dipende molto anche dal mio umore... La mattina presto sono una vera iena!
  • Non conosco l'invidia. La gelosia, sì. Fa parte dell'essere innamorati. Mentre l'invidia è negativa e basta.

La moda, la coca, l'alcol, il rehab, il sesso. Fernanda Lessa si confessa a "Chi"

Dall'intervista di Gabriele Parpiglia a Chi; citato in dagospia.com, 24 novembre 2019.

  • Vengo notata in Brasile e catapultata sulle passerelle. La moda? La odio. Fa schifo e fa schifo tutto quello che c'è intorno. Pippavi per dimagrire. Pippavi per non mangiare e andavi in palestra per sudare. Lo fanno tutte. Inutile che facciano le santarelline. Io per otto anni ho mantenuto dei ritmi infernali. Non dormivo quasi mai. Però viaggiavo in prima classe e guadagnavo venti milioni di lire per sfilare tre minuti. A un certo punto il mio conto aveva sei zeri. Che cazzo m'importava. Ero su un treno in corsa e basta. [«Otto anni sotto effetto della coca?»] Massì. Poi avevi il rimorso di coscienza e smaltivi, sudando in palestra. Chi non lo ammette, non ha le palle. L'unica pulita è Gisele Bündchen. Una professionista seria. Della moda ricordo le volte in cui tornavo a casa "tutta fatta". Però mi ha aperto tante porte. In primis qui in Italia.
  • [«Lei esplode nel nostro Paese con un calendario sexy in coppia con Federica Fontana»] Eravamo in America, ma quel giorno, quando scattavamo, c'era vento. Faceva freddo. Durante uno scatto ci abbracciamo nude. Un seno, il suo, da perder la testa mentre sfiorava il mio. Mancava solo il bacio in quel calendario. Ma lei è una perbene, non fa certe cose...
  • Incontro un attore molto in voga in quel periodo, Adrien Brody. Lui si innamora perdutamente di me. Io "ni". Le svelo un segreto: la notte della premiazione degli Oscar [lui era candidato per il film S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York di Spike Lee, ndr] io non volevo andare. Avevo il dente del giudizio che mi faceva male. Lui mi ha detto: "Fuck, sono sulla copertina di Vanity [Fair] America e tu sei la mia donna. Ti prego, vieni". Allora ho preso un mix di tachipirina e vodka per non sentire il dolore. Ho messo i capelli davanti alla bocca gonfia, ma ero fattissima e quando sono scesa dalla limousine i fotografi hanno iniziato a inondarci di flash. Mi è preso il panico, così sono entrata nella sala di corsa, ho recuperato i regali che davano agli ospiti e sono scappata. Lui mi ha chiamata poi dopo, quando è andato al party, ma io ero già a casa. Quando l'ho lasciato, non si rassegnava. Dopo due anni l'ho incontrato per caso in un bar, sempre a New York, sotto casa mia. Sono andata per salutarlo, ma lui è scoppiato in lacrime. E io che pensavo: "Fuck, mi rovini l'abito".
  • [«Ha mai accettato proposte indecenti?»] Penso di essermi prostituita quando ho accettato di indossare una pelliccia per una sfilata. Io sono animalista. Ma mi davano quaranta mila euro. Quei soldi sono finiti in Brasile per riparare il muro di casa di mia zia che era crollato. La mia coscienza era ed è pulita.
  • [«Che cosa racconterà alla sue figlie?»] Che la loro madre è una donna coraggiosa. Che ha fatto soffrire tante persone, ma che ha sofferto molto anche lei. Che è stata all'inferno, ma è riuscita a risalire. [...] E che c'è sempre una seconda opportunità.

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Silvia Toffanin a Verissimo, Canale 5, 23 febbraio 2019; citato in Fernanda Lessa a Verissimo: «Ho fatto uso di droga e alcol», ilmessaggero.it, 22 febbraio 2019.
  2. Dall'intervista di Gabriele Parpiglia a Seconda vita, Real Time, 20 novembre 2019; citato in Luana Rosato, Il dramma di Fernanda Lessa: "Ho speso anche mille euro al giorno per farmi di cocaina", ilgiornale.it, 19 novembre 2019.
  3. Dall'intervista di Francesca Angeleri, Fernanda Lessa: «La mia terza quarantena con Ozzy e Versace», torino.corriere.it, 11 aprile 2020.

Altri progetti[modifica]