Generazione 1000 euro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Generazione 1000 euro

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Generazione mille euro

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 2009
Genere commedia
Regia Massimo Venier
Soggetto Antonio Incorvaia e Alessandro Rimassa (romanzo)
Sceneggiatura Massimo Venier, Federica Pontremoli
Interpreti e personaggi

Generazione 1000 euro, film italiano del 2009, regia di Massimo Venier.

Frasi[modifica]

  • Questa è l'unica epoca della storia in cui c'è gente che torna in Molise! (Francesco a Matteo, a proposito del terzo inquilino che condivide con loro l'appartamento e che torna a casa, in Molise, dopo essere stato licenziato)
  • La formula è questa: noi pensiamo alle bugie, e tu pensi a farle sembrare vere! (Angelica a Matteo)
  • Questa è l'unica epoca in cui i figli stanno peggio dei padri, e la nostra risposta qual è? Mangiare sushi? (Matteo a Francesco)
  • La nostalgia è il primo segnale della crisi: c'è gente che ha così paura del futuro da scoppiare a piangere quando vede un Big Jim. (Beatrice a Matteo)
  • Ed è goool! Gool! Baratasegui, di testa! Immensa-cazzata-di-Dida! Andorra 1, Brasile 0... Uè geometra, mica l'avremo svegliata vero? (Francesco) [urlando, dopo avere battuto al videogame dopo anni di tentativi il Brasile giocando con la nazionale di Andorra]
  • La matematica... non è una scienza esatta! Il sogno della scienza, ed il suo intimo scopo, è sempre stato quello di prevedere ciò che accadrà, di poter calcolare con precisione assoluta, una serie di cause ed effetti che capiterà da qui in poi. Tutti i più grandi scienziati si sono chiesti se esiste un modo per prevedere con assoluta certezza il nostro futuro, ed un giorno Werner Heisenberg ha trovato la risposta, e la risposta è: non lo sapremo mai! (Il Professore)
  • Cos'è che definiamo improbabile? Quasi impossibile? Qual è il numero che ci viene in mente se pensiamo a qualcosa che quasi sicuramente non accadrà? Uno su un milione? Uno su un miliardo? L'intuizione di Olsen è che in un tempo finito capitano molto più di un milione di cose... molto più di un miliardo, se è per questo... un numero quasi infinito di eventi, la maggior parte dei quali assolutamente imprevedibili! Questo in termini puramente matematici ha un solo significato: che una cosa quasi impossibile accada non solo è molto probabile, è sicuro!! (Matteo quando tiene la lezione di matematica)

Dialoghi[modifica]

  • Angelica: Sei un esperto di matematica?
    Matteo: Non si dice esperto di matematica, ma cultore della materia: è una formula che usano le università per non pagarti!
  • Matteo: Ti ricordi il concorso all'università di cui ti avevo parlato?
    Francesco: L'hai vinto?
    Matteo: No! L'ha vinto uno di Verona, dicono che era nipote di un senatore. Ma l'anno prossimo ci sarà ancora un concorso ed io lo rifarò: finiranno, prima o poi sti cazzi di nipoti, no?
  • Matteo: Non è il mio capo, ma l'account che si occupa...
    Francesco: Sì vabbè, e mia madre non è mia madre, ma l'account che si è occupata della mia nascita.

Altri progetti[modifica]