Guerra di Corea

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Soldati statunitensi alla conquista di Seul.

Citazioni sulla guerra di Corea.

Citazioni[modifica]

  • Ho fatto la Guerra in Corea, altro che questa robetta! (Killer Klowns from Outer Space)
  • La Guerra di Liberazione della Patria contro l’invasione armata degli imperialisti statunitensi è stata la prima e più dura prova affrontata dalla nostra giovane Repubblica: fu una guerra feroce che avrebbe deciso il destino del paese e della nazione. Gli imperialisti statunitensi compirono sforzi disperati per schiacciare la nostra giovanissima Repubblica, scagliando nella guerra una parte enorme del proprio esercito e dei loro 15 stati vassalli, incluse le più moderne attrezzature militari ed altri mezzi di offesa: solo per subire una ignobile sconfitta. (Kim Jong-il)
  • La storica vittoria della nostra Repubblica nella Guerra di Liberazione della Patria è stata una chiara testimonianza di questa potenza invincibile, della forza del nostro Stato e del nostro sistema sociale, della fiducia dell’esercito e del popolo nella vittoria e nel loro instancabile spirito combattivo. Questa vittoria dimostrò anche che nessuna forza può conquistare un popolo che ha preso il proprio destino nelle proprie mani ed è unito solidamente dietro al proprio partito e al proprio leader. (Kim Jong-il)
  • Noi non siamo in guerra. (Harry S. Truman)
  • Noi siamo disposti a combattere per anni e anni, fino a che l'imperialismo americano non preferirà far fagotto, fino alla completa vittoria dei popoli coreano e cinese. (Mao Zedong)
  • Noi vogliamo la pace, ma finché l'imperialismo americano non rinunzia alle sue pretese irragionevoli e ai suoi piani per estendere l'aggressione, il popolo cinese deve seguitare a combattere al fianco di quello coreano. Noi non amiamo la guerra. Noi vorremmo farla cessare immediatamente e risolvere in un secondo tempo le questioni in sospeso. Ma l'imperialismo americano preferisce non fermarsi. Bene, anche noi seguiteremo a batterci. (Mao Zedong)
  • Prima del conflitto la situazione delle due zone della Corea era tutt'altro che perfetta: occorre ora fare il possibile per porre termine alla guerra, e dovranno essere i coreani stessi a decidere, nelle dovute forme, del futuro del loro Paese. (Jawaharlal Nehru)
  • Quel conflitto fu una conseguenza dell'inasprirsi della guerra fredda. Le ulteriori vicende, il fatto che gli americani cercarono di raggiungere il fiume Yalu, l'intervento cinese, rendono ancora assai ardua la comprensione delle stesse origini del conflitto. Voglio dire che prima gli uni e poi gli altri pensarono che poteva esserci l'unificazione attraverso una vittoria militare e perciò ancora oggi non è facile tirar le conclusioni su quella guerra. Almeno per me. (Gian Carlo Pajetta)
  • Una piccola guerra chiamata Corea. Ne hai mai sentito parlare farfallone? Più morti che Vietnam: non abbiamo avuto un muro, non abbiamo avuto un film ma abbiamo avuto una sit-com con Alan Alda che riusciva a far ridere tutti meno che era stato laggiù a vedere i suoi amici cadere... (La rivolta delle ex)
  • Voglio sottolineare che l'idea della guerra non fu di Stalin, ma di Kim che ne fu appunto il promotore. Stalin certamente non tentò di dissuaderlo. A mio avviso nessun vero comunista avrebbe tentato di distogliere Kim Il-sung dal suo intento di liberare la Corea del Sud da Sygman Rhee e dall'influenza reazionaria dell'America. Fare una cosa del genere sarebbe stato contraddire i principi del mondo comunista. (Nikita Sergeevič Chruščёv)

Kim Il-sung[modifica]

  • Gli imperialisti americani mascherano i loro barbari atti di guerra sotto la risoluzione del Consiglio di sicurezza illegalmente adottata con l'aiuto del loro dispositivo di voto e violando la Carta dell'ONU. Bagnano la bandiera dell'ONU nel sangue del popolo di Corea. L'invasione armata degli aggressori USA in Corea costituirà una vergognosa pagina nella storia delle Nazioni Unite. Gli imperialisti americani hanno così scoperto il loro vero e sporco aspetto.
  • Il popolo coreano non voleva questa guerra ed ha lottato in tutti i modi per l'unificazione pacifica della Corea.
    Ciononostante, gli imperialisti americani ed i loro servi — i fantocci del governo sudcoreano — hanno provocato nel nostro paese la guerra civile fratricida.
  • Gli invasori armati dell'imperialismo americano non riusciranno a piegare la ferma volontà del popolo coreano. Le bestiali violenze degli Stati Uniti accresceranno ancora di più l'odio del popolo coreano nei confronti degli invasori armati. Queste orribili violenze non possono far piegare la forza del popolo coreano nella sua battaglia per la libertà e l'indipendenza, ma, al contrario, la renderanno più potente.
  • La guerra in Corea è necessaria alla realizzazione degli atroci disegni dei fautori di guerra imperialisti americani, è necessaria alla realizzazione del loro piano mirante a militarizzare ed a fascistizzare in futuro gli Stati Uniti e per vincolare sempre di più dietro di loro i popoli dei paesi della loro sfera di influenza.
    Provocando questa guerra, il governo fantoccio del traditore Syngman Rhee vuole esercitare le prerogative concessegli dai suoi padroni americani e cercare di aggiustare la sua situazione che si va facendo ogni giorno più pericolosa.
  • La vittoria del nostro popolo nella Guerra d Liberazione della Patria ha dimostrato che nessuna forza aggressiva dell'imperialismo può sottomettere un popolo che si è levato a combattere, sotto la direzione di un partito marxista-leninista, per la libertà e l'indipendenza della sua patria; essa ha rivelato la debolezza e la putrefazione dell'imperialismo USA e inculcato nelle nazioni oppresse del mondo la ferma convinzione che l'imperialismo USA non è assolutamente invincibile e che è possibilissimo lottare contro di esso e riportare su di esso la vittoria.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]