Il metodo Kominsky

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Il metodo Kominsky

Serie TV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Kominsky Method

Lingua originale Lingua inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno

2018 - in produzione

Genere commedia
Stagioni 2
Episodi 16
Ideatore Chuck Lorre
Rete televisiva Netflix
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il metodo Kominsky, serie televisiva commedia trasmessa del 2018, ideata da Chuck Lorre.

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, Capitolo 1: Un attore evita[modifica]

  • Prima di iniziare la lezione di stasera, vorrei soffermarmi a parlare sulla nostra "arte": la recitazione. Che cos'è? Mentre un attore recita, che cosa lui o lei o loro, stanno facendo? Be' da una parte la risposta è facile. Stanno fingendo e a noi sembra reale. Ma a un livello più profondo dovremmo chiedere a noi stessi: "Che sta succedendo?" Chiedetemelo, vi prego, perché sto iniziando a sentirmi solo qui. Quello che succede, e voglio che ascoltiate bene, quello che succede è che l'attore interpreta Dio. Perché, dopotutto, che cosa fa Dio? Dio crea. Dio dice "ecco il mondo" e bam! Quel mondo esiste. Dio dice "Ecco la vita" e bam di nuovo! Nasce la vita. Dio dice "Ecco la morte" e boom! Oscurità. E l'oscurità ritorna. Per noi questo che significa? Che ne facciamo di questa informazione e come lo riportiamo nel nostro lavoro? La risposta, miei cari colleghi, è che, come Dio, dobbiamo amare le nostre creazioni. Dobbiamo riempirle di vita, di carattere, di speranza, di sogni e di errori fatali, e poi... e poi dobbiamo lasciarle andare. Perché alla fine il vero amore, l'amore di Dio, è lasciare andare. (Sandy)
  • Amate il personaggio, non inseguite la fama o il denaro. È questo che separa un grande attore, un vero artista. (Sandy)
  • Sandy: Che mi dici della sitcom?
    Norman: Dimenticala. Lo so che non la vuoi fare veramente.
    Sandy: Ma di che stai parlando? Guarda quei marmocchi di The Big Bang Theory, guadagnano milioni a settimana
    Norman: Sandy, è spazzatura e banalità. Tu sei uno dei migliori insegnanti di recitazione, cosa penserebbe la gente se ti vedesse in una sitcom?
    Sandy: Non ho avuto la parte?
    Norman: No. La CBS vuole qualcuno di più etnico.
  • Sandy: Hanno scelto un uomo nero per interpretare il nonno di Josh Gad?
    Norman: Hanno scaricato Josh. Hanno preso un rapper Ludacris
    Sandy: Ludico? Allora io ero perfetto!
    Norman: No, è il suo nome Ludacris.
  • Ho cancellato il seminario di martedì sulla sitcom. Non frequentate il mio corso per diventare un mucchio di ruffiani leccapiedi alla ricerca di risate forzate di applausi ai fottuti People Choice Award. (Sandy)
  • Il pianto è un modo socialmente accettato di esprimere il dolore. È quello che ci si aspetta, ma proviamo di tutto quando perdiamo qualcuno, solo che non lo mostriamo. Vedere uno sfogo di rabbia è stato più interessante. (Lisa)
  • Eileen: Sei il suo migliore amico, no?
    Sandy: Non lo so. Lo sono?
    Norman: No, ma non discutere con lei.

Episodio 2, Capitolo 2: Un agente si addolora[modifica]

  • Le volgarità sono sintomi di una mente pigra. (Norman)
  • Spencer Tracy diceva: "Impara le battute e non urtare contro i mobili". (Norman)
  • Vi dico sempre di prestare attenzione di quello che vi accade nelle vostre vite. Provare dei sentimenti, non importa quanto dolore vi provochino, perché quel dolore, quella... quella tristezza inarrestabile è la vostra materia grezza, è l'oro che un attore deve avere per creare una bella performance. (Sandy)
  • È doloroso essere umani. Fa male da morire. E potete esplorare il mondo quanto volete, ma quel dolore non se ne andrà. Perché essere umani ed essere ferito sono la stessa maledetta cosa. (Norman)
  • L'obiettivo di questo lavoro è di scavare nei nostri sentimenti per vedere come possiamo tradurli delle azioni che riverseremmo nel nostro comportamento. (Sandy)
  • [Patti LaBelle sta cantando Lady Marmalade]
    Lisa: Non ti sembra inappropriato per un funerale?
    Mindy: Questo è niente, aspetta di vedere le drag queen.

Episodio 3, Capitolo 3: Si gonfia la prostata[modifica]

  • Rabbino: Norman, scusa se te lo dico ma quando si osserva lo shiva per un parente, tutti gli specchi della casa dovrebbero essere coperti.
    Norman: Lo so, ma io non sono quel tipo di ebreo.
    Rabbino: Davvero? E che tipo di ebreo sei?
    Norman: Sono uno di quelli atei.
  • Sandy: Dovresti solo far scivolare via la rabbia. Sai, è un processo.
    Norman: Hai finito con le banalità?
    Sandy: Be' in realtà ne conosco altre. Meglio prevenire, che curare. Meglio un uovo oggi, che una gallina non so quando...
  • Non importa se sei nero, o gay [...] Non ha nessuna importanza perché tutti siamo uguali. La vita in te, in te, in te e in te è la stessa vita. La stessa elettricità che illumina lampadine diverse. (Sandy)

Episodio 4, Capitolo 4: Il suono di Kegel[modifica]

  • Sandy: Siamo passeggeri su una barca che lentamente affonda.
    Norman: La tua affonda lenta? La mia è il Titanic con la prua in aria.
  • Sandy: Ognuno ha il suo suono di Kegel
    Norman: Una massima di vita.
  • Senti non seguo alla lettera la regola degli appuntamenti, ma il normale buon senso dice di non chiamare una signora a quest'ora a meno che non la chiami per andarci a letto. (Lisa)

Episodio 5, Capitolo 5: Spunta un agente[modifica]

  • Eileen: Non puoi stare qui seduto a preoccuparti.
    Norman: Certo che posso. E sono anche molto bravo.
  • Lisa: Tu non sei pazzo di me. Tu non vuoi vedere Il miglio verde in solitudine.
    Sandy: Il miglio verde?
    Lisa: Sì. Hai presente Tom Hanks con quel ragazzo con il topo. Sai che intendo.
  • Sandy: Tu sei pazza di me?
    Lisa: Mi fai ridere.
    Norman: Lo accetto. Ascolta. Sono un grande fan delle cose folli, ma a fine giornata preferisco stare con qualcuno che mi piaccia davvero.
  • [Sala riunione piena di dipendenti che controllano il pc, tablet o cellulare]
    Norman: Ma guardali! Nessuno parla con nessuno.
    Jeanine: Stanno parlando con persone che non stanno lì.
    Norman: Quello non è parlare. Parlare è con la voce. con lo sguardo, con il corpo oppure è un gesto, una carezza.
    Jeanine: Oh. non ci si tocca ormai. Non toccare nessuno!
  • Elliott Gould: Liam Neeson ha fatto una fortuna interpretando ruoli da vecchio in film che parlano di vendetta, perché io no? Lui non è neanche così vecchio.
    Norman: Mentre tu... Io ho già un piede nella fossa e questo mi porta a questo... [porge un copione] Un piede nella fossa di Elliot Gould.
  • Sandy: Oggi è una bella giornata! La mia prostata non mi ucciderà, il mio pisello funziona ed ho un lavoro!
    Elliot Goult: È la tripletta geriatrica.

Episodio 6, Capitolo 6: Una figlia di disintossica[modifica]

  • Phoebe: Durante la lavanda gastrica mi hanno trovato un nichelino.
    Norman: Lascialo come mancia.
  • Il tuo agente è il tuo migliore amico? Che tristezza... (Norman)
  • Norman: Il segreto di una relazione felice è che la donna si deve sentire sempre in cima alla lista.
    Sandy: E che succede se non è così? Se ci sono cose più importanti. Sai com'è non c'è tempo.
    Norman: No, no, no deve sentirsi in cima alla lista.
    Sandy: Vuoi che menta?
    Norman: No questo non è mentire, è recitare. Dovresti provarci una volta.

Episodio 7, Capitolo 7: Un vincolo[modifica]

  • Norman: Sandy a volte nella vita bisogna fare delle cose sgradevoli, ma assolutamente necessarie. E ne ho in mente qualcuna. E tu?
    Sandy: Ora mi sento in colpa...
    Norman: C'è la colonscopia, le feste di fidanzamento, il filo interdentale e anche...
    Sandy: Un viaggio in macchina con te?
    Norman: Le tasse Sandy, le tasse. Le tasse sono una delle cose più sgradevoli che dobbiamo fare, purtroppo.
  • Norman: Se vuoi i miei soldi devi dirmi la cifra esatta. Sarà meglio.
    Sandy: Te li ridarò tutti. Faremo un pagamento rateale, ti darò mille dollari al mese.
    Norman: La matematica non è il tuo forte, vero Sandy?
    Sandy: Perché?
    Norman: Perché sono venticinque anni! Sai dove sarò quando avrai finito di pagarmi il debito? Morto!
    Sandy: Ok, e se invece te ne dessi mille e cento al mese?
    Norman: Ancora...morto!
  • Nessun legame, il più grande legame di tutti. (Norman)
  • Sandy: Sono un po' confuso. Ti ho riconquistata?
    Lisa: No.
    Sandy: Ok, ci proverò di nuovo. Avvisami quando inizierai a considerarlo stalking.
  • Sandy: Scusa se ho un'integrità.
    Norman: Valori e integrità sono per i vincitori di Oscar. Gli altri devono piegarsi.
  • Il difetto di cui parlo, è che do per scontato le persone. Sopratutto quelle che mi vogliono più bene. (Sandy)

Episodio 8, Capitolo 8: Una vedova si fa avanti[modifica]

  • Norman: Sul retro della felpa hai un cappuccio.
    Sandy: Sì, la moda di adesso.
    Norman: Certo, se fossi UnaBomber.
  • Diane: Norman, ci sono delle volte in cui i cuori si rompono per permettere di passare l'amore tra le crepe.
    Norman: L'hai inventata adesso?
    Diane: Credo di sì, esatto.
    Norman: Devi scrivere biglietti. La gente adora queste dolci puttanate.
  • Norman: Mi ha turbato il modo in cui mangiava.
    Sandy: In cui mangiava?
    Norman: Sì, troppo pianificato. Troppo metodico. Ha iniziato con le verdure, poi è passata alle patate e quando non c'era più niente nel piatto, ha divorato il pesce.
    Sandy: E questo ti disturba?
    Norman: È sintomo di una dalla mente calcolatrice. Come l'avanzata strategica tedesca attraverso la Polonia, il Belgio e poi la Francia.
    Sandy: Quindi la vedovella mangiava come un nazista?
    Norman: Temo proprio di sì.
  • Questo musicista chiama a casa di Buddy Rich e dice: "Posso parlare con Buddy?" La moglie gli risponde: "Oh, no mi dispiace. Buddy è venuto a mancare". Il musicista dice: "Oh, non lo sapevo. Le mie condoglianze." Il giorno dopo richiama: "Può passarmi Buddy?" E la moglie dice: "Te l'ho già detto, Buddy è morto." Il musicista dice: "Oh, giusto. Mi dispiace". Il giorno dopo richiama: "Posso parlare con Buddy?" E la moglie: "L'ho ripetuto almeno mille volte. Buddy è morto!" Il musicista dice: "Lo so, ma mi piace sentirlo dire". (Norman)
  • Io vedo te. Tu vedi me? (Sandy)

Stagione 2[modifica]

Episodio 1, Capitolo 9: un attore dimentica[modifica]

  • Norman: Sto cercando un modo per esprimere la mia disperazione esistenziale.
    Sandy: Senza offesa, ma mi sembra che ci riesci già bene.
    Norman: Posso fare di meglio.
  • Sandy: Che mi dici di Marcus, ce l'ha un lavoro?
    Theresa: No, lui è un bassista.
  • Le difficoltà formano il carattere, il carattere forma il talento. (Mindy)
  • Sandy: No! No! Non un attore. Non dirmi che hai una relazione con un attore.
    Mindy: Non è un attore.
    Sandy: Grazie a Dio. Preferirei che fossi fidanzata con un Repubblicano.
  • Sandy: Ma te la stai facendo con Rupert Murdoch?
    Mindy: Sai che c'è, quando lo conoscerai ti piacerà tantissimo. Voi due avete tanto cose belle in comune.
    Sandy: Sì, siamo scampati alla poliomielite! L'ha scampata, giusto?
  • Non importa quanto siate talentuosi, quanto siate intelligenti o ostinati, le probabilità di avere una carriera che vi dia una vita dignitosa come attori, sono deprimenti. Il novanta per cento del sindacato degli attori è disoccupato. Questo dovete saperlo. Dovete sapere che le probabilità di raggiungere la fama e la fortuna o anche solo di pagare l'affitto, sono molto, molto basse. È la triste verità. (Sandy)
  • Madelyn: Beh non voglio vivere nel passato. Voglio parlare del futuro.
    Norman: Esiste Un futuro?
    Madelyn: Esiste il presente.

Episodio 2, Capitolo 10: Una vecchia fiamma, un vecchio stoppino[modifica]

  • Norman, una volta mi hai detto che la prima lezione che un agente deve imparare, è che la verità è un'ottima risorsa a cui affidarsi. (Sandy)

Episodio 3, Capitolo 11: Una strana coppia[modifica]

  • Sandy: Sei spaventata. Ti spaventa mostrarci chi sei davvero.
    Darshani: Perché sei così brutale con me?
    Sandy: Andiamo. Che problemi hai? Quand'è che hai deciso di comportarti come un blocco di ghiaccio?
    Darshani: Stai zitto!
    Sandy: Chi ti ha ferito, rendendoti una ragazzina spaventata?
  • Mi dispiace tanto per ciò che hai subito e per quanto ti abbiano trattato male. Ma se sei abbastanza coraggiosa e credo che tu lo sia. Puoi lasciare che tutte queste emozioni emergano nel tuo lavoro. (Sandy)

Episodio 4, Capitolo 12: La libido nel frigo[modifica]

  • Interessante. Non appena il testosterone diminuisce, la moralità aumenta. (Sandy)
  • Ha avuto un assaggio di chi sei davvero. Bisogna evitarlo con le donne. Credimi, è uno svantaggio. (Sandy)

Episodio 5, Capitolo 13: Schenkman equivoca[modifica]

  • Un consiglio dato da una drogata appena uscita dalla clinica e da uno divorziato tre volte, come puoi sbagliare? (Sandy)

Episodio 6, Capitolo 14: Un segreto è rivelato e un insegnante parla[modifica]

  • Ehi il mio amico aveva un appuntamento alle 14.30 per la sua terapia. ora sono le 15.15! Chi devo scoparmi per avere assistenza? (Norman)
  • I segreti avvelenano. (Norman)
  • Che cosa distingue la commedia dalla tragedia? C'è davvero una differenza? In quanto attori, noi tutti dovremmo pensare che esiste una separazione da questi due forme? Gli esseri umani piangono, si innamorano, hanno paura, ridono, s'infuriano. Quale di questi stati d'animo è più importante, è più degno di essere vissuta rispetto agli altri? La risposta è semplice. Nessuna. Si equivalgono. Quindi noi non mettiamo in scena commedie e nemmeno tragedie, mettiamo in scena la verità. Se venite scritturati per una sitcom e dovete recitare una freddura, voi non interpretate la battuta in sé, voi interpretate la realtà di quel momento. E se ne seguiranno o no delle risate, non è un vostro problema. Voi non dovete forzare la mano, anzi questa è la cosa peggiore che possiate fare. (Sandy)
  • Poco tempo fa mi sono preso un infarto e mi sono preso un bello spavento, sinceramente. Credevo che sarei morto. Ma come vedete, sono ancora qui. E la cosa più assurda è che non è cambiato niente. Sto ancora facendo quello che ho sempre fatto e vado in giro fingendo che vada tutto bene... va tutto bene. Io non credo, non credo che sia così. Dopo circa due settimane che mi trascinavo per casa, Mindy mi ha detto: "Adesso vai a vestirti e fai qualcosa". Ed io: "Cosa?" E lei ha detto: "Questo." Perciò eccomi qui. Faccio un corso di recitazione. Anziché starmene a casa a chiedermi cosa ho fatto nella mia vita. Perché non lo so. Non lo so. (Martin)

Episodio 7, Capitolo 15: Un gioco di mano perdonato[modifica]

  • Margaret: Ho dimenticato che recitavo.
    Sandy: È questo recitare.

Episodio 8, Capitolo 16: Arriva un thetan[modifica]

  • Senza uno scopo nella vita, quelli come noi sono come i libri di Clive Cussler usciti dalla tomba. (Norman)
  • C'è un vecchio detto: "Quando lo studente è pronto, l'insegnante arriva." (Norman)
  • Non ci sono segreti nel mestiere dell'attore, tutto quello che dovete sapere è già a vostra disposizione.[...] Certo, ci sono piccoli trucchi che si imparano lungo la strada, come sapervi gestire perché resti qualcosa al momento del primo piano o chi arruffianarmi sul set. Per me il direttore della fotografia. Fallo incazzare e sembrerai un tacchino rinsecchito. Ma queste sono cose che impari. Qui l'arte non c'entra. (Allison Janney)

Altri progetti[modifica]