Tom Hanks

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Statuetta dell'Oscar
Premi Oscar vinti:

Philadelphia

  • Miglior attore (1994)

Forrest Gump

  • Miglior attore (1995)
Tom Hanks nel febbraio 2004

Thomas Jeffrey Hanks (1956 – vivente), attore statunitense.

  • Viviamo in una società dove nessuna legge proibisce di guadagnare denaro diffondendo ignoranza o, in qualche caso, stupidità.
We live in a society where there is no law in making money in the promulgation of ignorance or, in some cases, stupidity.[1]
  • Ho interpretato una ventina di film: cinque di essi sono dei buoni film. [2]
  • Avevo sei anni quando John Glenn andò nello spazio, ne avevo tredici quando Armstrong e Aldrin sbarcarono sulla Luna. Ricordo che mio padre mi bisbigliò, assistendo al lancio della capsula Mercury nel 1962: "Quest'uomo porterà l'America nello spazio, la nostra nuova frontiera". Non ho mai dimenticato la frase e la ripeto oggi a John, l'uomo del cielo e senza età, che tutti invidiamo. Fu mia madre, invece, a dirmi il 20 luglio 1969: "Questa notte, la luna non tramonterà". Nel living room della mamma, dove c'era una piccola tavola rotonda con caffè e dolcetti per tutti, quei giorni feci nella mia testa migliaia di allunaggi. Da allora, mi reputo un uomo delle stelle, che ama l'avventura dello spazio! (da Tom Hanks: vorrei esserci anch'io, Corriere della sera, 30 ottobre 1998)
  • Quando ero bambino credevo che mai saremmo andati sulla Luna. Smisi di pensarlo con la missione Apollo 8 nel 1968. Ciò che mi affascina in John Glenn e in tanti astronauti che ho conosciuto, è che per tutti l'impossibile e il possibile vanno a braccetto. (da Tom Hanks: vorrei esserci anch'io, Corriere della sera, 30 ottobre 1998)
  • Sono sempre dalla parte di chi va nello spazio, capisco come non si possa dimenticare il sogno – realtà di essere in orbita. Sono con Glenn perché il desiderio di comprendere lo spazio non ha età per chi ha sfidato e fatto proprio il tempo, liberandolo da ogni sovrastruttura. Sono idealmente al fianco degli uomini (uomini, attenzione, non robot), che vivono per anni a Houston, seguendo programmi rigidissimi. Nei miei libri di scuola, avevo le figurine degli astronauti e di Glenn. Veri modelli, perché possono spingere tanti giovani a studiare astrofisica, a desiderare di diventare scienziati. (da Tom Hanks: vorrei esserci anch'io, Corriere della sera, 30 ottobre 1998)
  • Mia moglie dice che c'è sempre uno "shuttle" ad aspettarmi dietro la porta, ma che se decidessi di salirci, lei mi chiuderebbe in casa raccontandomi la storia di un uomo che doveva scoprire il senso della sua più vera orbita. Senza smettere di ascoltare la voce delle stelle. (da Tom Hanks: vorrei esserci anch'io, Corriere della sera, 30 ottobre 1998)

Film[modifica]

Note[modifica]

  1. Citato in NASA Unsure How to Counter Claims of Faked Moon Landings.
  2. Citato in Il meglio di Tom Hanks, tv.mediaset.it, 6 gennaio 2010.

Altri progetti[modifica]