Il rito (film 2011)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Il rito

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Rite

Lingua originale Inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2011
Genere Horror, Thriller
Regia Mikael Håfström
Soggetto dal libro di Matt Baglio
Sceneggiatura Michael Petroni
Produttore Beau Flynn, Gian Paolo Varani, Tripp Vinson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il rito, film statunitense del 2011 con Anthony Hopkins, regia di Mikael Håfström.

TaglinePuoi sconfiggerlo solo se ci credi

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Noi serviamo i morti ma non parliamo di loro. Perché farlo porta disgrazia. (Istvan Kovak)
  • Le alte gerarchie ci impongono di arrivare ad avere un esorcista in ogni diocesi degli Stati Uniti al massimo entro il prossimo anno. Come puoi immaginare, non è quello che si defisce un posto ambito. C'è un nuovo programma in Vaticano, che ha l'intento di riinsegnare al clero il rito di esorcismo. (Padre Matthew)
  • I demoni sono la fanteria del diavolo. Spesso operano in gruppi quasi come uno squadrone e infestano le loro vittime. Il primo compito che ha un esorcista è scoprire il numero dei demoni possedenti e il loro nome. Un segreto che i demoni proteggono con ferocia inaudita. Quando l'esorcista ha un nome, finalmente, può iniziare a imporre il suo controllo su quell'entità e così cacciarla. (Padre Xavier)
  • Sicuramente il segno più riconoscibile di una possessione è la reazione negativa a qualunque oggetto sacro venga proposto. Crocifisso, acqua santa. (Padre Xavier)
  • Il demonio è il diablo. Il diavolo. (Padre Lucas)
  • Ecco qua, conoscenza dell'inconoscibile. La prova più rapida della possesione. Il diavolo sta lavorando dentro e attraverso di lei. (Padre Lucas)
  • La cosa interessante degli scettici, degli atei, è che... siamo sempre alla ricerca di prove, di certezze. La questione vera è cosa faremo se le trovassimo. (Padre Lucas)
  • Come esiste una gerarchia tra gli angeli, organizzati in ordine ascendente, così esiste un ordine nel regno del male. E come ogni angelo ha un nome, così lo ha ciascun demonio. Belzebù, Leviatano, Baal, questi sono alcuni nomi che cerchiamo, quando facciamo, un esorcismo. (Padre Xavier)
  • Il terrore è reale Micheal, è reale! Ma lo sconfiggerai solo quando crederai. (Padre Lucas)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Padre Lucas: Non ti piacciono i gatti?
    Michael Kovak: Non particolarmente.
    Padre Lucas: Benvenuto a Roma, è infestata dai gatti. Ho provato a dargli dei nomi ma è inutile, comunque li chiami, loro non vengono. Fanno quello che vogliono. In ogni caso benvenuto.
  • Padre Lucas: Dimmi... il ladro che viene a rubare a casa tua, accende la luce quando arriva? No. Perché preferisce che tu creda che lui non è lì. Così il diavolo preferisce che tu creda che lui non esiste.
    Michael Kovak: Diventa... complicato se il non avere prove del diavolo è la principale prova che il diavolo c'è.
    Padre Lucas: Sì.
  • Padre Lucas: Devi stare attento Michael...
    Michael Kovak: Perché?
    Padre Lucas: Scegliere di non credere nel diavolo, non ti proteggerà da lui.

Explicit[modifica]

donna: Mi benedica Padre, perché ho peccato. Non mi confesso da sei settimane.
Michael Kovak: Che peccati hai commesso?

Altri progetti[modifica]