Johann Joachim Winckelmann

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Johann Joachim Winckelmann

Johann Joachim Winckelmann (1717 – 1768), archeologo e storico dell'arte tedesco.

  • L'unica via per noi di diventare grandi e, se possibile, insuperabili, è l'imitazione degli antichi. (citato in I luoghi dell'arte vl. 5)
  • Non è un fatto stupefacente che nessuno prima abbia scritto su questo?[1]

Pensieri sull'imitazione delle opere greche in pittura e scultura[modifica]

Incipit[modifica]

Il buon gusto, che va sempre più diffondendosi sulla terra, cominciò originariamente a formarsi sotto il cielo greco.
[citato in Fruttero & Lucentini, Íncipit, Mondadori, 1993]

Citazioni[modifica]

  • Ma la differenza fra i Greci e noi sta in questo: che i Greci riuscirono a creare queste immagini. anche se non ispirate da corpi belli, per mezzo della continua occasione che avevano di osservare il bello della natura: la quale, invece, a noi non si mostra tutti i giorni e raramente si mostra come l'artista la vorrebbe.
  • La generale e principale caratteristica dei capolavori greci è una nobile semplicità e una quieta grandezza, sia nella posizione che nell'espressione. Come il mare che in superficie appare calmo e tranquillo anche se sotto, in profondità, ci sono le correnti, l'espressione delle figure greche, per quanto agitate da passioni, mostra sempre un'espressione grande e posata.
  • L'umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza.
  • L'imitazione del bello della natura o si attiene ad un solo modello o è data dalle osservazioni fatte su vari modelli riunite in un soggetto solo. Nel primo caso si fa una copia somigliante, un ritratto: è il modo che conduce alle forme ed alle figure olandesi. Nel secondo caso invece si prende la via del bello universale e delle immagini ideali di questo bello; ed è questa la via che presero i Greci.

Citazioni su Johann Joachim Winckelmann[modifica]

  • Questo fatto mostruoso [L'assassinio di Johann Joachim Winckelmann] fece immensa impressione, si levò un lamento e un compianto generale, e la sua morte prematura acuì l'interesse che si aveva per il valore della sua vita. (Goethe)

Note[modifica]

  1. Citato in Azienda autonoma di soggiorno e turismo di Paestum, infopaestum.it.

Bibliografia[modifica]

  • Johann Joachim Winckelmann, Pensieri sull'imitazione, a cura di Michele Cometa, Aesthetica, Palermo, 2001.

Altri progetti[modifica]