Kingdom Hearts III

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Kingdom Hearts III

Titolo originale

キングダム ハーツIII
Kingudamu Hātsu III

Ideazione Tetsuya Nomura
Sviluppo Square Enix
Pubblicazione Square Enix
Anno 2019
Genere action RPG
Tema fantasy
Piattaforma PlayStation 3, Xbox One
Serie Kingdom Hearts
Preceduto da Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-

Kingdom Hearts III, videogioco di ruolo del 2019.

TaglineLa battaglia definitiva è alle porte.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Il cibo non è ancora pronto? Eh? Non ha cominciato? [arriva Remy, il Piccolo Chef, sopra nei suoi cappelli che comincia manipolare] Oh no! Devo cucinare io?! (Sora)
  • Hai smarrito qualcuno? [...] È un dono così prezioso. Permettimi di aiutarti a ritrovarla. (Marluxia) [alla Madre Gothel, riferendosi a Rapunzel]
  • Stranieri. Dall'esterno. Benvenuti. (Omini Verdi) [a Sora, Paperino e Pippo]
  • Sono tutti giocattoli? Ecco perché abbiamo questo aspetto. (Sora)
  • Wow! Che bei colori. C'è il blu [Paperino], c'è il verde [Pippo]... Oooh, adoro il verde! E poi il nero [Sora]... Proprio come i miei bottoni. Oh? Brutta erba appuntita [i cappelli di Sora]. Ridammi il mio piede. (Olaf)
  • Era... un pupazzo di neve? (Sora) [riferito a Olaf]
  • Usa quella chiave per liberarmi, Sora, e ti faccio la mia promessa più solenne... tutto il potere del mare che desideri sarà tuo. (Tia Dalma/Calypso)
  • Jack Sparrow... Ti sei perso? I prigionieri non possono stare sul ponte. Il tuo posto è in cella! (Davy Jones)
  • Che delusione. E così è tutto qui quello intendevano per "cuore". Eravamo a caccia della scatola sbagliata. (Vexen) [riferito al forziere di Davy Jones]
  • Non impedirai che il mio giudizio si compia! (Davy Jones) [a Sora]
  • Ci tira sul fondo! Fate presto, o c'è lo scrigno per noi! (Hector Barbossa)
  • Niente di personale, Jack. Sono solo affari. (Cutler Beckett)
  • Ciao. Io sono Baymax, il tuo operatore sanitario personale. (Baymax)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Yen Sid: Per sconfiggere Xehanort, dobbiamo radunare i nostri alleati. Risvegliarli dal loro sono. Ne abbiamo già discusso, Sora. Sapevamo che l'esame per il Simbolo della maestria ti avrebbe dato il potere di risvegliarli. Tuttavia, l'oscurità si è quasi impossessata di te e la padronanza delle tue nuove abilità lascia molto a desiderare. Inoltre, Xehanort è quasi riuscito a fare di te il suo ricettacolo e al contempo ti ha privato di gran parte della forza che avevi guadagnato fino ad allora. Sospetto che tu te ne sia già accorto, vero? Ma innanzitutto devi ritrovare tutta la forza che hai perso. Forse non dovremmo aspettarci un recupero completo, ma è di vitale importanza che tu perfezioni un potere, il potere del risveglio, quello che non sei riuscito ad apprendere durante il tuo esame. C'è qualcuno che ha perso e poi ritrovato la sua forza, un vero eroe che devi andare a trovare. Forse potrà indirizzarti nella giusta direzione.
    Sora: D'accordo.
    Paperino: Maestro Yen Sid...
    Pippo: Può contare su di noi, ci prenderemo cura di Sora!
    Yen Sid: È esattamente ciò che desidero. Vi affido Sora.
    Paperino [a Sora]: E non dimenticare, ti terremo d'occhio.
    Pippo: Oh, sarà così divertente!
    Sora: Non è una vacanza. Andiamo!
  • Sora [arrivando magicamente nella camera di Andy]: Cosa diamine... Dove siamo? Oh mamma, ci siamo rimpiccioliti?! [comincia vedere sbalordito dal suo aspetto di un giocattolo] E... guardate un po'!
    Paperino: Sai bene a cosa serve la magia. Dobbiamo proteggere l'ordine del mondo!
    Sora: Il cardine?
    Paperino [severamente irritato]: Ho detto ordine!
    Pippo: Gawrsh... Dubito che quelli vogliano proteggerlo...
    Sora e Paperino: Heartless!
  • Hamm: Sono nuovi?
    Rex: Un attimo! Ah... Ah... Hai un aspetto familiare! Lo so, lo so! Tu sei, oh, sei... oooh...
    Hamm: Yozora!
    Sora: Eh? Io mi chiamo Sora...
    Buzz [puntando la lampadina del suo lader sul petto di Sora]: State indietro. Potrebbero essere alleati degli intrusi.
    Rex [abbracciandolo]: Yozora!
    Woody: Calmati, Rex! Non li conosciamo.
    Rex: Ma possiamo fidarci di loro. Sono gli eroi più venduti del paese!
    Hamm: Sì, deve averli comprati la mamma di Andy.
    Rex: Hamm ha ragione. Avete visto con che facilità si sono liberati degli intrusi [Heartless]? Scommetto che sono qui per capire dove sono finiti i nostri amici e perché il laser di Buzz ha iniziato a laserare per davvero e tutte quelle altre cose strane! Del resto è quello che fanno gli eroi, no?
    Buzz: Non saltiamo a conclusioni affrettate. [Woody riflette di quello che dice Rex] Non farti fregare, Woody.
    Woody: E così siete... i nuovi giocattoli di Andy?
    Sora, Paperino e Pippo [confusi]: Giocattoli?
    Woody: Avete proprio conciato per le feste quegli intrusi.
    Pippo: Quelli sono gli Heartless.
    Paperino: I cattivi!
    Sora: Combattiamo contro quegli "intrusi" da un po' di tempo.
    Rex: Lo sapevo!
    Woody: Bene. Allora non ho nessun problema con voi. Mi chiamo Woody. Qua la mano.
    Sora: Salve.
    Buzz: Ehi, un attimo.
    Sora: Mi chiamo Sora...
    Rex: Yozora!
    Sora: A dire il vero mi chiamo Sora...
    Paperino: E io sono Paperino.
    Pippo: Io sono Pippo.
    Buzz: E io sono... Buzz Lightyear.
    Hamm: Chiamatemi Hamm. È un vero onore.
    Rex: E io mi chiamo Rex! Sono un vostro grande fan. Dovete sapere che gioco al vostro gioco da mesi e sono arrivato al livello 47, ma quel boss Bahamut è troppo difficile. Io e Slinky non riusciamo a capire come batterlo. Come vorrei che Slinky e gli altri fossero qui, sarebbero così contenti di conoscervi!
  • Sora [vedendo confuso e spaventato nel loro aspetto di mostri]: Co... P-Paperino? Pippo? Perché sembrate dei mostri?
    Paperino: Lo sembri anche tu!
    Pippo: Be', mi avete spaventato.
    Sora [vedendo anche il suo aspetto di un mostro peloso]: Davvero? È questo il modo di passare inosservati qui?
    Paperino: Così sembra. Finalmente te ne sei accorto.
    Sora: Potreste allontanarvi un po'? Mi fate venire i brividi.
    Paperino [irritato]: Allontanati tu!
    Pippo: Dai, il nostro nuovo aspetto potrebbe essere divertente!
    Sora: Chissà che tizi strani vivono qui...
    Pippo [bisbigliando nell'orecchio di Paperino]: Non pensavo che si sarebbe spaventato così tanto. [ridono]
    Sora [vede la scritta alla Monsters & Co]: C'è scritto "Facciamo paura... ma con cura"?
    Paperino: Che strano.
    Pippo: Quella "cura" è un po' sospetta.
    Sora: Se somigliano a noi, potrebbero essere un problema. Dovremmo controllare.
  • Sora [lui, Paperino e Pippo credono che quei due mostri fanno dal male la bambina]: Oh, no!
    Sulley [voltandosi alle spalle, confuso]: Chissà chi sono quei tizi.
    Mike: Cosa?! Attento, Sulley. Se vedono la B-A-M-B-I-N-A...
    Sulley: Tranquillo, non abbiamo niente da nascondere.
    Mike: Ma sei il capo! Devi dare l'esempio. [a Sora, Paperino e Pippo] Ragazzi! Ragazzi, non è come sembra. Ecco, vedete, quella bambina è saltata fuori dal nulla! Dobbiamo chiamare il CDA. Oh... È un... oh, sì, un codice 835!
    Sora [gli punta addosso il suo Keyblade]: Stai cercando di spaventare quella bambina?
    Mike: Si! Anzi, no, no no! Non ci serve più l'energia delle urla. Basta spaventi.
    Sulley: Mike, calmati.
    Pippo: Calmati anche tu, Sora. Vedi? È contenta.
    Sora [si disarma felicemente, va davanti a Boo]: Ciao. Mi chiamo Sora.
    Boo: Boo.
    Sora: Oh, è il tuo nome? Piacere di conoscerti, Boo.
    Mike: Un attimo! Voi non avete paura degli umani?
    Boo [puntato il dito verso a Paperino che ha di certo un occhio solo]: Mike Wazowski.
    Mike: Dai, Boo! Sono io Mike Wazowski.
    Boo: Mike Wazowski.
    Sulley [ride]: Beh, la somiglianza è evidente. Quell'occhio da orsotto-potto...
    Paperino: Che succede? Io mi chiamo Paperino!
    Boo: Mike Wazowski! [si mette a correre giocare a Paperino, e loro si mettono a ridere divertiti]
    Pippo: E io sono Pippo.
    Sulley: Beh, io mi chiamo Sulley. E questo è...
    Sora: Oh, lo sappiamo. Mike Wazowski, vero?
  • Sulley: La Monsters & Co sfruttava la forza delle urla dei bambini umani per l'energia, ma ora usiamo le loro risate. Abbiamo scoperto che la risata è dieci volte più potente. E non l'avremmo mai capito senza Boo.
    Sora: Interessante.
    Pippo: Anche la nostra nave va a risate. Forse abbiamo qualcosa in comune.
    Paperino: Sora è una risata continua!
    Sora: Dai, non è vero.
  • Mike: Fermi! Come abbiamo fatto a sbagliare strada?
    Randall: Non importa. Quello che conta è che quella è l'ultima strada che voi perdenti prenderete.
    Sulley: Randall?!
    Sora: Chi è?
    Sulley: Un farabutto che abbiamo cacciato perché raccoglieva urla con la forza. Era lo spaventatore di Boo.
    Mike: Come hai fatto a tornare? La porta che abbiamo usato è un mucchio di segatura!
    Randall: Già, e sono quasi diventato un portafoglio. Ma per fortuna, è arrivato un gentiluomo che ha riparato la porta per me [riferito a Vanitas]. E da oggi, sono il numero uno! In cima alla classica, baby.
    Mike [deridendolo]: E tu saresti un grande raccoglitore di risate? Ma figuriamoci, Randall. Il migliore sono io!
    Randall: Chi ha parlato di accumulare risate? Sono a caccia di emozioni negative. [riferendosi ai Nesciens] E i miei nuovi amici hanno gentilmente invaso la fabbrica per recuperarle per me.
    Sora: Emozioni negative?
    Paperino [a Pippo]: Sa tutto.
    Pippo: Sì, l'Organizzazione XIII lo sta aiutando.
    Randall: Le risate non sono sostenibili. Quando la piccola farà la sua ultima risata, sarete punto e capo. Ma l'energia negativa? In particolare la tristezza? Se riesci a spezzare il loro cuoricino, saranno tristi per sempre. E non avremo più problemi di energia.
  • Sora [canticchiando]: Yo oh, yo ho, una vita da pirata per me.
    Paperino: Perché sei così felice?
    Sora: Perché siamo di nuovo dei pirati!
    Pippo: Sì, ti è sempre piaciuto questo mondo.
    Sora: Come non potrebbe? Certo è davvero un peccato non avere una nave più grande.
    Paperino: Hai idea di dove stiamo andando?
    Sora: E dove sennò? Alla fine del mondo!
    Pippo: Capitan Sora!
    Sora [imitando la voce rauca da capitano]: Che cosa la cruccia, signor Pippo?
    Pippo: La fine del mondo!
    Sora: Sì!
    Pippo: Stiamo finendo il mare, signore!
    Sora: Sì! Stiamo finendo il mare. [ride, ma poi guarda a Paperino preoccupati e confusi di quello che ha detto Pippo]
    Sora e Paperino [molto spaventati]: Finendo?! [guardano terrorizzati dalle cascate che andranno fino allo Scrigno di Davy Jones]
    Sora: Tutti a tribordo!
    Pippo: Ma non c'è tempo, capitano!
  • Jack Sparrow: Saluti, Sora!
    Sora: Eh? Jack Sparrow?!
    Jack Sparrow: Capitan Jack Sparrow.
    Pippo [a Paperino]: In persona! [Paperino ride]
    Sora: Ehi, Jack. Dove siamo?
    Jack Sparrow: Non ora. Nave in fuga!
    Sora: Eh?!
    Jack Sparrow: Aiutatemi a raggiungere la Perla prima che mi sfugga!
    Sora: Agli ordini, Capitano!
  • Joshamee Gibbs: Jack!
    Jack Sparrow: Signor Gibbs!
    Joshamee Gibbs: Sì, Capitano.
    Jack Sparrow: Fate rapporto. E spero siate in grado di dar conto delle vostre azioni.
    Joshamee Gibbs: Signore?
    Jack Sparrow: C'è stata una progressiva e virulenta essenza di disciplina sul mio veliero. Come mai?
    Joshamee Gibbs: Signore, siete... Siete nello Scrigno di Davy Jones, Capitano.
    Sora: Lo Scrigno di Davy Jones?
    Jack Sparrow: Lo so. Lo so molto bene. Non credere che non lo sappia. Sono nello Scrigno di Davy Jones. Senza dubbio.
    Hector Barbossa: Jack Sparrow.
    Sora [vedendo colpito il vecchio pirata ancora vivo, e si prepara a difendersi con Paperino e Pippo]: Barbossa!
    Jack Sparrow: Ah, Hector! Da quanto tempo, vero?
    Hector Barbossa: Sì, Isla de Muerta, mi pare? Mi hai sparato.
    Jack Sparrow: Non ero io. [Sora, Paperino e Pippo lo guardano visibilmente stupiti e confusi]
  • Will Turner: Sora. Ci reincontriamo.
    Elizabeth Swann: È un piacere rivedervi.
    Sora: Oh! Will, Elizabeth! Hai... qualcosa di diverso?
    Pippo: Sì, hai un'aria così spavalda.
    Elizabeth Swann: Beh, ne ho viste di tutti i colori. Ma non avrei mai pensato di trovarvi qui.
    Sora: A proposito... Dov'è di preciso "qui"? Perché parlano tutti di uno scrigno?
    Will Turner: Lo Scrigno di Davy Jones. Jack non ha pagato un certo debito con Jones. E allora Jones ha mandato il Kraken a divorare Jack, e per questo è finito qui.
    Sora: Allora... lo scrigno di Davy Jones... Stai dicendo che siamo andati oltre...
    Pippo: Oltre la tomba?
    Elizabeth Swann: E siamo qui per strappare Jack al suo destino.
  • Tia Dalma: Affidate il vostro destino a Jack Sparrow e presto incorrerete anche voi nell'ira di Davy Jones.
    Sora: Il tizio di cui ha parlato Will? Ma chi pensa di essere? E che cosa gli avrà mai fatto Jack?
    Tia Dalma: Sul serio? Non sapete chi è Davy Jones? E vi considerate lupi di mare?
    Sora: Mettiamola così... Arriviamo da un altro mare.
    Tia Dalma: Ma tu pensa. I destini di Jack e Davy Jones sono intrecciati. Jones sollevò l'adorata Perla dagli abissi e fece di Jack il suo capitano per 13 anni. In cambio, Jack promise la sua anima a Jones come pagamento. Ma passati i 13 anni, Jack non fece ritorno. Allora Jones inviò il Kraken a divorare Jack e trascinarlo negli abissi insieme alla Perla. Ma se Jones scoprirà che Jack ha barato, la sua punizione sarà ancora più severa. E anche per gli amici di Jack. [il trio si mettono a tremare]
    Paperino: Stai, uhm... parlando di noi?
    Pippo: Vuoi dire che il Kraken ci mangerà?
    Sora: Oh, il Kraken ha solo da provarci. Non ho paura!
    Tia Dalma: Nemmeno per un po'? Sarebbe strano. La maggior parte degli uomini fuggirebbe sulla terraferma. Ma voi no. Ma Jack ha paura. Vuole liberarsi del suo debito con Davy Jones. Ecco perché ha bisogno della scatola.
    Sora, Paperino e Pippo: Scatola?!
    Tia Dalma: Uno scrigno... dove Davy Jones ha rinchiuso la parte di sé che soffre. Il dolore era insopportabile... ma non abbastanza da ucciderlo.
    Sora: E... qual era questa sua parte?
    Tia Dalma: Il suo cuore.
  • Vexen [parlando di Davy Jones]: Oh, come ci riesce? Una creatura priva di cuore che riesce comunque a esistere... Nemmeno le mie copie migliori possono tanto. Il segreto dev'essere in quella scatola. Devo sapere quali misteri contiene!
    Luxord: Ci è stato ordinato solo di recuperare la scatola. Metti a freno quella tua curiosità.
    Vexen: Sempre così miope. Perché l'Organizzazione mi avrebbe cercato subito dopo il mio ricompletamento, se non per riaffermare il mio intelletto superiore e investire nella mia ricerca? Ogni passo che compio è un passo in avanti per tutti noi.
    Luxord: Oh, davvero? E verso cosa ci staresti portando di preciso?
    Vexen: Luxord, noto un accenno di tradimento delle tue parole?
    Luxord: Cosa? Non essere assurdo. Ma che sia chiaro, io servo l'Organizzazione. Non condivido il tuo bisogno di accontentare Xemnas. È molto bravo a comandarti a bacchetta... lo è sempre stato.
    Vexen: Io desidero solo di essere libero di continuare la mia ricerca. Ansem il Saggio si rifiutò di coltivare i miei talenti. E così decisi di stare dalla parte di Xemnas... o meglio, di Xehanort. Tutto qui.
    Luxord: Capisco. E non t'interessa l'uso che fa della tua ricerca?
    Vexen: Per niente. Completare il contenitore umano perfetto è la mia unica preoccupazione.
    Luxord: È tutto molto bello a parole, ma conosco questo mondo meglio di te. Non intralciarmi, per cortesia.
    Vexen: Oh, ma certamente. [riferito a Sora, Paperino e Pippo] Con quegli scocciatori in giro, non riuscirei a concludere nulla.
    Luxord: So già cosa fare di quegli scocciatori. Allora potrai riprendere i tuoi studi noiosi.
    Vexen: Ah, che bravo che sei. Allora osserverò dall'oscurità.
  • Jack Sparrow: Barbossa, ti sei alleato di nuovo con quei mostri [Heartless]?
    Hector Barbossa: Non insultare il mio onore. Perché mai dovrei allearmi con loro?
    Jack Sparrow: Ma ti alleasti con loro.
    Elizabeth Swann: Non potreste discuterne dopo?
  • Sora: Ragazzi! State bene?
    Will Turner: Sora... Come sono felice di vederti! [...]
    Elizabeth Swann: Eravamo piuttosto preoccupati per voi.
    Sora [vedendo gli stessi granchi]: Ma quelli sono...
    Elizabeth Swann: Sora?
    Sora: Dov'è Jack? E Tia Dalma?
    Elizabeth Swann: Purtroppo ti sei perso un po' di cose in tua assenza.
    Will Turner: Jack... È... È stato catturato da Cutler Beckett.
    Elizabeth Swann: Sì, e Beckett controlla Davy Jones e l'Olandese Volante.
    Will Turner: Barbossa pensava che avremmo potuto batterli se avessimo liberato Calypso, la dea del mare, che era Tia Dalma in realtà, in forma umana. [vedono di nuovo i granchi di Calypso] Ma non ha funzionato.
    Hector Barbossa: Già, Calypso è una dea volubile.
    Pippo: E ora?
    Hector Barbossa: Niente. Abbiamo perso anche l'ultima speranza.
  • Elizabeth Swann: Voi, ascoltatemi. Ascoltare! La Fratellanza ha gli occhi puntati qui, su di noi. Sull'Ammiraglia, la Perla Nera. Vedranno uomini liberi e libertà! Il nostro nemico vedrà il lampo dei nostri cannoni... e udirà il fragore delle nostre spade. E vedranno il coraggio dei nostri cuori mentre li sconfiggiamo. Signori... Su le bandiere!
    Will Turner: Su le bandiere!
    Sora: Su le bandiere!
  • Davy Jones: Ah... l'amore. Che legame orribile. Eppure così facile da spezzare.
    Sora: Non è vero! Ho ancora molto da imparare sull'amore, ma so cosa significa condividere il mio cuore con gli altri. E non basterai a spezzare un legame simile.
    Davy Jones: Cosa può sapere un moccioso come te del cuore?
    Jack Sparrow: Il moccioso conosce il mondo più di quanto tu possa pensare.
    Davy Jones: E allora? Dimmi, William Turner, hai paura della morte?
    Jack Sparrow: E tu? [...] Dà alla testa... tenere la vita e la morte nel palmo della mano.
    Davy Jones: Sei un uomo crudele, Jack Sparrow.
    Jack Sparrow: La crudeltà è una questione di punti di vista.
    Davy Jones: Tu dici? [comincia a infilzare Will, ma Sora, vedendo quella scena, gli salta addosso furiosamente, insieme con Paperino e Pippo]
  • Sora: Un giorno non è abbastanza.
    Jack Sparrow: I cuori hanno sempre abbastanza tempo per dire la verità. Sora, tu lo sai meglio di chiunque altro. Basta un solo instante per creare un legame coi propri compari... I tuoi compari del cuore.
    Sora: C'è sempre abbastanza tempo. E io li troverò.

Altri progetti[modifica]