Lasciati andare

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lasciati andare

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Lasciati andare

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 2017
Genere commedia
Regia Francesco Amato
Sceneggiatura Francesco Amato e Francesco Bruni
Interpreti e personaggi

Lasciati andare, film del 2017 con Toni Servillo, Carla Signoris e Luca Marinelli, regia di Francesco Amato.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Un paziente guarito è un paziente perso. (Elia)
  • Allora, io ho pensato che tu e io facciamo lo stesso mestiere. Ristrutturiamo. Tu, la testa, e io, il corpo. Se tu non stai bene con il corpo, c'è qualcosa che non funziona qui. [indica la testa] (Claudia)
  • È il titolo di un libro Donne che amano troppo. Sono quelle donne che si innamorano dell'uomo sbagliato e spendono invano il loro amore per cambiarlo. (Elia)
  • Winnicott [Donald Winnicott] sostiene che una madre deve solo essere sufficientemente buona. (Elia)
  • Ricordati, un sorriso ti allunga sempre la vita! (Claudia)

Dialoghi[modifica]

  • Pavido: Ce l'avevo quasi fatta, davvero! Ma poi è arrivato lui. Il cuore ha iniziato a battermi a mille. Mi ha guardato con un odio. Ho pensato noi due soli, in ascensore, così vicini. Lui mi ha anche aperto la porta per farmi entrare, ma ho preso le scale. Come sempre. La violenza che c'era in quello sguardo non la dimenticherò facilmente.
    Elia: Un bambino di sei anni?
    Pavido: Forse anche sette o otto.
  • Pavido: Comincio ad aver paura che non cambierò mai.
    Elia: Nella vita non si cambia.
    Pavido: Ma io vorrei almeno guarire.
    Elia: Nessuno ha mai parlato di guarire. Tuttalpiù possiamo riflettere sui motivi della sua sofferenza.
    Pavido: E questo mi farà soffrire di meno, no?
    Elia: Non è detto.
  • Giovanna: Elia, è possibile che appena una cosa ti costa fatica, tu la molli? È proprio adesso che devi insistere.
    Elia: Non attaccare anche tu con questo frasario da animatore.
  • Elia: Li aiuto a ricordare cose che credono di aver dimenticato.
    Claudia: Ma se uno dimentica una cosa, significa che non era importante, no?
    Elia: No, sono le cose dimenticate che ti aiutano a capire come sei.
  • Elia: Perché adesso se uno non impazzisce per lei, è omosessuale?
    Claudia: Esatto! Non so se hai visto stasera che strafiga che sono.
    Elia: Dunque anch'io sarei omosessuale?
    Claudia: No, che c'entra? Tu sei un intellettuale.

Altri progetti[modifica]