Le lacrime amare di Petra von Kant

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Le lacrime amare di Petra von Kant

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Die bitteren Tränen der Petra von Kant

Lingua originale tedesco
Paese Germania
Anno 1972
Genere drammatico
Regia Rainer Werner Fassbinder
Soggetto Rainer Werner Fassbinder (dramma)
Sceneggiatura Rainer Werner Fassbinder
Produttore Rainer Werner Fassbinder, Michael Fengler
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le lacrime amare di Petra von Kant, film tedesco del 1972 con Margit Carstensen, regia di Rainer Werner Fassbinder.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Quando la menzogna si insinua in un rapporto la fine è vicina. (Petra)
  • Io credo che l'essere umano sia fatto per vivere con i suoi simili. L'unico grande guaio è che non ha mai imparato a farlo. (Petra)
  • L'essere umano è cattivo, ma alla fine sopporta tutto. Tutto. L'essere umano è duro e brutale, e non è affatto indispensabile. Non lo è affatto. L'uomo deve impararlo. (Petra)
  • La capacità di provare dolore è proporzionale alla capacità di amare. (Petra)
  • Quando si ha paura, si ridiventa bambini. (Valerie)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Petra: È sempre molto facile compatire, cara Sidonie. Molto più difficile è capire. Quando capisci qualcuno, non devi più compatirlo, devi cambiare. Tutt'al più si può compatire quello che non si riesce a capire.
    Sidonie: Mi pare che questa faccenda ti abbia molto indurita. È triste. Io ho sempre molto diffidato delle donne dure.
    Petra: Io ti sembro tanto dura solo perché uso la testa. Si vede che tu non ci sei abituata alle donne che pensano.
  • Valerie: Bisogna avere il coraggio di credere. Abbiamo tutti bisogno di consolazione, Petra. E siamo tutti soli, senza Dio.
    Petra: No, mamma, non è così che ci si consola. Bisogna imparare ad amare senza aspettarsi nulla in cambio.
    Valerie: È la stessa cosa, Petra, credimi.
    Petra: La verità è che io non l'amavo, ho voluto soltanto possederla. Ora l'ho capito. Ho imparato, mamma. Ma è stato molto doloroso.

Citazioni su Le lacrime amare di Petra von Kant[modifica]

  • Riduzione di un testo teatrale, scritto e messo in scena dallo stesso R.W.F. l'anno prima, è il più autobiografico tra i suoi primi film e un ammirevole esempio di trasposizione dal palcoscenico allo schermo. Attraverso la duplice dialettica servo/padrone e amore/denaro sfocia, con la protagonista che alla fine si ritrova nella situazione di partenza, in un melodramma tipicamente fassbinderiano. (il Morandini)
  • Un feroce e lucido melodramma sociale sulle relazioni personali impostate come rapporti di potere. (Il Mereghetti)

Altri progetti[modifica]