Leonardo Olschki

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Leonardo Olschki (1885 – 1961), filologo e docente universitario italiano naturalizzato statunitense.

Citazioni di Leonardo Olschki[modifica]

  • Il merito di aver dato al sentimento una sua autonomia è tutto del Petrarca. Nessuno dei suoi imitatori ha aggiunto dei tratti nuovi al suo realismo sentimentale e all'estensione della sua immaginazione lirica. Se il Petrarca ha liberato la poesia d'amore dalle estravaganze esoteriche e dalle sottigliezze cortesi dei suoi antecessori, pure a queste tornarono in duplice forma i suoi commentatori e imitatori cinquecenteschi, cercando una nuova forma d'amor cortese razionalistico e misticizzante. (da La poesia italiana nel Cinquecento, La Nuova Italia, 1933, pp. 19 e seguenti; in Maria Acrosso, p. 238)
  • Nuovo è invece il contenuto spirituale di questa poesia [lirica del Rinascimento] che rifugge dal razionalismo allegorico dei francesi e dal misticismo esoterico dello stil nuovo, per assumere un tono di religiosità profana e sensualistica, indipendente da ogni sfumatura di sentimento e di dottrina cristiana, sensibili ancora nella lirica del Petrarca. Il Bembo e i numerosi trattatisti dell'amore del suo secolo, come Leone Ebreo, Mario Equicola, il Betussi ed altri, ci fanno riconoscere chiaramente il trapasso dall'amor cortese all'Eros neoplatonico, che i poeti meno sensibili ai rapimenti contemplativi trasformano in galanteria. La quale sta all'amor cortese come la cortigiania alla cavalleria, accentuando il formalismo a detrimento del contenuto spirituale e mutando quindi l'arte in tecnicismo letterario. (da La poesia italiana nel Cinquecento, La Nuova Italia, 1933, pp. 19 e seguenti; in Maria Acrosso, p. 239)

Bibliografia[modifica]

  • Maria Acrosso, La critica letteraria, con avviamento alla composizione, Palumbo, stampa 19703.

Altri progetti[modifica]