Lo scatenato

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lo scatenato

Immagine Housefly (Musca domestica) on a red rose.jpg.
Titolo originale

Lo scatenato

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1967
Genere commedia
Regia Franco Indovina
Sceneggiatura Tonino Guerra, Franco Indovina, Luigi Malerba
Produttore Mario Cecchi Gori
Interpreti e personaggi

Lo scatenato, film del 1967 con Vittorio Gassman, regia di Franco Indovina.

Frasi[modifica]

  • Potete star sicuri che anche nei peggiori guai, Bulova non si ferma mai! (Bob)
  • Doveva finire sul mio primo piano e non sui cavalli! Qui cara, sulla mia faccia! (Bob)
  • Io so benissimo che quando dal corpo alla faccia uno passa alle mani, significa che in questo mestiere ha chiuso. (Bob)

Dialoghi[modifica]

  • Bob: L'uomo che vince beve caffè Hag! Caffè Hag senza caffeina per sogni tranquilli e nervi sanissimi [un cane gli fa la minzione sulla gamba] Con caffè Hah il mio cuore non ha paura!
    Regista della pubblicità: Bene, sorridi! E guarda in macchina, guarda in macchina!
    Bob: Ehi, ma questo...
    Regista della pubblicità: Stop, benissimo! Bene, eh? No, no! Bene, bene, bene! Fantastico! Veramente fantastico!
    Bob: Fantastico un corno! Ma quel cane...
    Regista della pubblicità: Non ti preoccupare del cane, era fuori campo.
  • Bob: Senta, una cosa. Non ho ancora avuto il copione. Lei sa di che ruolo si tratta?
    Truccatore: Evidentemente c'è stato un equivoco. Mi spiace, scusi, ma dovrebbe alzarsi da questa sedia. Lei ... lei ci è stato raccomandato, è vero, però come truccatore.
    Bob: Come truccatore? Ma io sono un attore! Io sono ... sono un artista. Scusi, eh. So che anche il trucco può essere un'arte, naturalmente. Ciò nonostante...
    Truccatore: È un ottimo lavoro. Attori, ministri, giornalisti passano tutti di qui e se ci sa fare può essere un trampolino per riprendere la sua carriera di attore
    Bob: Ma io sono già un attore...io, io non potrei...
  • Ministro [in diretta alla tv]: Buonasera, so che gran parte della popolazione italiana è in attesa delle mie dichiarazioni. Dico subito che l'unico modo per non deludere questa attesa è di evitare le parole e di passare direttamente alle cifre messe a disposizione dal Governo, affinché nel più breve tempo possibile le masse più indigenti possano raggiungere quel tenore di vita che compete loro in una società come la nostra basata sul lavoro, sulla libertà, sulla democrazia.
    Telespettatrice: Però, è un bel uomo!
    Ministro: Milleduecento miliardi per la... zione.
    Telespettatrice 2: Scusi, ma cosa ha detto?
    Telespettatore: Mah, colazione.
    Telespettatrice 2: Aah.
    Ministro: Settecentoventidue miliardi ottocento milioni virgola zero cinque per la ip zia.
    Telespettatrice 3: Ma che ha detto? Per l'edilizia?
    Telespettatore 2: Ma sì, per l'amicizia.
    Ministro: Quattrocentonovantanove miliardi... donata.
    Telespettatore anziano: Ma che cacc' dice.
    Ministro: Duecencinquantaquattro milioni... vionati. Questo il Governo fa e prepara per chi ha bisogno. Milleduecentocinquanta miliardi e mi permetto di sottolineare questa cifra imponente per hopere puliche. E non possono non essere prese nuove disposizioni fiscali.
  • Ispettore di Polizia: A quale partito politico è iscritto?
    Bob: Nessuno
    Ispettore di Polizia: Allora perché alla televisione non faceva che gridare: mosca! Mosca!
    Bob: Oh, ma io mi riferivo alla mosca. All'insetto. La mosca
    Ispettore di Polizia: Ha letto i giornali? Vede che è successo? [Bob fischia] Il Governo è caduto per colpa sua!
    Bob: Commissario, se basta una mosca per far cadere un Governo, allora...

Altri progetti[modifica]