Lorenzo Bandini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Bandini

Lorenzo Bandini (1935 – 1967), pilota di Formula 1 italiano.

Citazioni di Lorenzo Bandini[modifica]

  • Io penso che è tutto un destino nella vita, non è soltanto uno che corre in automobile; se uno deve morire, a un certo punto... se è il destino che deve morire quel giorno, muore sia se va a correre in automobile o che non vada a correre in automobile.[1]
  • La paura non si piazza mai.[2]
  • Voi guardate soltanto i morti che succedono nell'automobilismo, allora aboliamo gli aerei, aboliamo le macchine, aboliamo tutti, stiamo chiusi in casa così siamo sicuri che non si muore e torniamo come una volta, con il somaro, l'asino e i cavalli e così è sicuro che siamo meno morti![3]

Citazioni su Lorenzo Bandini[modifica]

  • Il numero 7 non può averlo ucciso, ma ricorre troppo spesso... È accaduto il 7 maggio 1967, correva da 7 anni in Formula 1, alle 17 e 7 minuti era sulla scia di Hulme, a 17 secondi, mancavano 17 giri alla fine quando avvenne il fatto. Ci misero 17 minuti a portarlo all'ospedale, passò 72 ore di angoscia nella stanza numero 7, fu portato a Milano con un Boeing 727, volo 607, non era pronta la tomba di famiglia e per 17 giorni dovette stare al deposito al Monumentale, poi è stato sepolto al campo 7, loculo 7, certificato di decesso dell'ospedale Principessa Grace di Montecarlo numero 7747.[2] (Margherita Bandini[4])

Note[modifica]

  1. Da uno stralcio di un'intervista dal documentario Storia di Lorenzo Bandini. Video disponibile su Youtube.com.
  2. a b Citato in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, Dalai Editore, 1992, p. 48. ISBN 88-8598-826-2
  3. Da uno stralcio di un'intervista dal documentario Storia di Lorenzo Bandini. Video disponibile su Youtube.com.
  4. Moglie di Lorenzo.

Altri progetti[modifica]