Maurice Barrès

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Maurice Barrès

Maurice Barrès (1862 – 1923), scrittore, giornalista e politico francese.

Citazioni di Maurice Barrès[modifica]

  • Amo la bellezza, la grazia, la santità, il genio, l'eroismo, e, poiché so che essi non nascono da soli, amo gli ordini religiosi, l'armata, le chiese, ce qui est générateur, ce qui encadre.[1]
  • Che cos'amo nel passato? La sua tristezza, il suo silenzio e soprattutto la sua fissità. Quello che si muove mi infastidisce.[2]
  • [Su Torquato Tasso] Il più grande del Mezzogiorno.
Le plus grand du Midi.[3]
  • Il senso dell'ironia è una forte garanzia di libertà.[4]
  • M'accorgo d'avere di giorno in giorno desiderato che la mia vita fosse un poema e, perché essa mi facesse pacere, anzi mi piacesse, d'essermi sempre tenuto come un buon operaio dietro l'arazzo cui attendevo, lavorando con gioia, senza riposo, senza mai andar davanti a svolgerlo e ad ammirarlo. Non è sicuro che io così abbia creato un bell'arazzo, ma è certo che il mio sforzo non ha avuto tregua.[1]
  • Quelli che rinunciano a tutto e quelli che desiderano tutto sono fatti per capirsi.[5]

El Greco o Il segreto di Toledo[modifica]

  • Quanto poco valgono ormai, per questo strano convertito, il pittoresco e il paganesimo cari alla magnifica Venezia! A Toledo s'ignora la bellezza amata, come l'ama l'Italia, in sé e per sé. Adesso la pittura del Nostro presenta le brusche alternanze impressionanti, un po' barbariche, di quell'anima spagnuola, tutt'intera riassunta dal prosaico Sancio e dal visionario don Chisciotte; ma il visionario vi domina. Il Greco allunga i corpi divini, li vede pari a fiamme che le tenebre sembrano ingrandire; e avvolge tutte le sue visioni di chiarità stellare. (da Il Greco m'offre il segreto di Toledo, p. 92)
  • Davanti all'anima castigliana – questo modello sublime che lo commuove − il Greco dimentica la sua bravura: si fa un occhio nuovo, una mano di fanciullino, una coscienza da primitivo. Come dice di primo acchito quel che gl'importa di dire! Mentre la tendenza generale è all'enfasi, ecco un pensiero assolutamente nudo. (da Il Greco m'offre il segreto di Toledo, p. 93)
  • Il Greco abbandona, respinge tutte le abilità teatrali apprese alla scuola dei veneziani; e questo, perché possiede un'anima profonda e attenta. Con magnifico sangue freddo elimina tutto quanto non è essenziale e si slancia di furia verso quello che è per lui l'assoluto. (da Il Greco m'offre il segreto di Toledo, p. 94)

Bibliografia[modifica]

  • Maurice Barrès, El Greco o Il segreto di Toledo, traduzione di Anna Colombo, introduzione di Giampaolo Polvani, Editoriale Viscontea, 1989, Pavia. ISBN 88-7807-008-4

Note[modifica]

  1. a b Citato in Ugo Ojetti, Le Memorie di Barrès, s.t., s.d.
  2. Citato in André Gide, Journal I.
  3. Da Amori et dolori sacrum, Plon, Paris, 1921, p. 98.
  4. Citato in Dizionario mondiale di Storia, Rizzoli Larousse, Milano, 2003, p. 82. ISBN 88-525-0077-4
  5. Da Tois stations de psycothérapie.

Altri progetti[modifica]