Maurizio Mosca

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Maurizio Mosca (1940 – 2010), conduttore televisivo, giornalista, opinionista e telecronista sportivo italiano.

Citazioni di Maurizio Mosca[modifica]

  • Ahh... Come gioca Del Piero!![1]
  • [Famosa gaffe] Boškov è sul filo del trapezio.[2]
  • È una vecchia storia quella che gli arbitri si trovano il puttanone in camera la sera prima della partita questo non vuol dire corromperli anzi è un modo di distendersi [...] è un sedativo naturale, anzi se è un sedativo non lo so perché sta a vedere cosa fanno magari c'è chi si mette sopra chi si mette sotto magari col fischietto [...] gli arbitri hanno un sesso tutto loro fatto di sibili.[3]
  • [Famosa gaffe] Se tutti stessero al gioco simpaticamente, sdrammatizzamente come Tacconi, il calcio sarebbe perfetto.[4]
  • [Dopo un litigio con Pasquale Squitieri] Lui mi ha detto, anche simpaticamente, leghista di merda. Allora io preciso: io ho rispetto per tutti però giuro che non sono leghista, tantomeno di merda.
  • [Dopo che uno spettatore al telefono dichiarò che Mosca era stato visto in Piazza Aspromonte comprare 400 mila lire di cocaina] Chi? Non rispondo, qui bisognerà querelare... Ecco, avete preso il numero di telefono di questo? Colombo? Oggi ho parlato a lungo del pericolo che c'è di questi tempi con il tipo delle telefonate e mi ero raccomandato, è stato preso il numero di telefono? Speriamo! [Dopo 4 minuti di pubblicità] Allora Colombo, anzitutto una notizia: quel signore prima che ha lanciato un'accusa gratuita e grave nei miei confronti è stato già arrestato. Perché, siccome abbiamo i telefoni controllati, abbiamo già mandato la polizia a casa di questo signore che è stato arrestato, quindi dovrà rendere conto adesso di quello che ha detto, provare, documentare, poi vediamo, intanto adesso è in galera. Poi ne parliamo. State molto attenti, vi avverto, con le telefonate, qui tutti i telefoni sono controllati per cui immediatamente scatta un controllo con la polizia che arriva a casa e vi arresta.
  • [Dopo che uno spettatore al telefono disse che gli sarebbe piaciuto avere la metà dei suoi soldi] Senta una cosa, eh scusi, abbassiamo... Allora guardi, domani, domattina, le arriva immediatamente a casa un'intendenza della guardia di finanza, perché noi abbiamo il telefono controllato, che controllerà tutti i suoi soldi, se ha pagato le tasse, quindi stia molto attendo a parlare di soldi, grazie, arrivederci e mandiamo via questo. Ma pensa te, scusi, ma tu pensa la gente! Lui dice se avessi i soldi... Se io avessi i soldi che avete voi! Che siete tutti pieni di soldi che qualunque cosa... chiami uno a casa 500 mila lire, chiami quell'altro un milione, io guadagno 7 milioni all'anno, ho pagato tutta la vita l'IRAP e le tasse, e il primo che mi rompe ancora le scatole sui cosi lo faccio subito arrestare! Intanto, intendenza di finanza domattina a casa sua.

Citazioni su Maurizio Mosca[modifica]

  • Esiste un mercato del cattivo gusto e il trionfatore è Aldo Biscardi. Imbattibile. I più casinisti, i presidenti peggiori li trova sempre lui. Ha fiuto. Siamo amici, ma la sua è una televisione che non mi piace. Come quella che fa Maurizio Mosca. Io gli voglio bene. È un ragazzo umanamente tenero. Ma non amo quello che fa in televisione. (Candido Cannavò)
  • Ho cercato di spargere allegria tra le gente.[5] (epitaffio sulla tomba)

Note[modifica]

  1. Citato in Tre anni senza Maurizio Mosca, SportMediaset.it, 3 aprile 2013.
  2. Citato in Pino Flamigni, Il derby delle parole, Erga Edizioni, Genova 1995.
  3. Ripreso nel programma televisivo Mai dire gol, rubrica Un uomo un perché. Video disponibile su Dailymotion.com.
  4. Citato in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, Dalai Editore, 1992, p. 36, ISBN 88-8598-826-2
  5. Citato in Maurizio Mosca – Bruzzano, Valderrama.it,

Film[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]