Pupella Maggio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Pupella Maggio

Pupella Maggio, nome d'arte di Giustina Maggio (1910 – 1999), attrice italiana.

Da Pupella, attrice senza passione

Intervista di Simonetta Robiony, Stampa Sera, 28 gennaio 1986.

  • [Su un bracciale a tre cerchi regalatole da Eduardo De Filippo] Questo siamo noi: un cerchio sono io, un altro sei tu, il terzo è il teatro.
  • A me non me ne importa se il testo è bello o se il testo è brutto. Mi interessa che sia un testo nuovo che è riuscito a farsi vedere dalla gente.
  • È troppo facile avere successo con Pirandello e Goldoni: l'importante è avere il coraggio di fare uscire autori nuovi.
  • È un lavoro, questo dell'attrice, che non mi sono scelta. Me l'hanno imposto i miei genitori buttandomi in palcoscenico a cinque anni perché a casa mia eravamo sedici figli e ognuno doveva fare qualcosa.
  • [Sul suo essere attrice] Senza passione. L'ho fatto perché non ho studiato, perché non so fare altro e anche perché sono troppo fragile per affrontare lavori più pesanti. Ma l'ho fatto bene, cercando di essere sincera.
  • [Sulla sincerità e recitazione in scena] Cercare dentro di sé quei sentimenti che si devono esprimere attraverso il personaggio. Offrire al pubblico la propria verità e non accettare di offrire al pubblico la propria capacità tecnica.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]