Al 2015 le opere di un autore italiano morto prima del 1945 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Quintino Sella

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Quintino Sella

Quintino Sella (1827 – 1884), scienziato, economista, politico e statista italiano.

Citazioni di Quintino Sella[modifica]

  • In Italia non v'ha abbastanza desiderio di arricchirsi per mezzo del lavoro e del risparmio. Regna una inattività generale non solo nel campo economico, ma eziandio nello scientifico, nel letterario, nel politico. Questo quietismo è la morte di una nazione. (30 marzo 1868; citato in Alessandro Guiccioli, Quintino Sella, I, officina tipografica Minelliana, 1887, p. 179)

Incipit di Una salita al Monviso[modifica]

Torino, 15 agosto 1863.

Carissimo amico,
Siamo riesciti; ed una comitiva d'italiani è finalmente salita sul Monviso! Io fui qualche momento in dubbio se te ne dovessi scrivere. È una vera crudeltà il venire a te, cui il dovere tenne incatenato sotto quest'afa canicolare in mezzo a carte aride e fastidiose come il polverio che infesta le strade, e parlarti delle impareggiabili soddisfazioni da noi godute appiè delle nevi, in mezzo alle inarrivabili sublimità degli orrori alpini. Ma non vorrei che mi tacciassi di mancator di parola, ed eccoti un breve cenno della nostra gita.

Bibliografia[modifica]

  • Quintino Sella, Una salita al Monviso, Tipografia dell'Opinione diretta da C. Carbone, Torino, 1863.

Altri progetti[modifica]