Resistance - La battaglia di Sebastopoli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Resistance - La battaglia di Sebastopoli, film biografico di guerra improntato sulla vicenda di Ljudmyla Mychajlivna Pavličenko, una ragazza sovietica che si arruolò nell'Armata Rossa per combattere l'invasione nazista dell'Unione Sovietica diventando uno dei cecchini più mortali della seconda guerra mondiale.

Dialoghi[modifica]

  • Eleanor Roosevelt: E voi chi siete?
    Ljudmyla Pavličenko: Sono un cecchino.
    Eleanor Roosevelt: Una donna cecchino?
    Ljudmyla Pavličenko: Nel nostro Paese le donne combattono in guerra insieme agli uomini.
    Eleanor Roosevelt: E quanti uomini ha ucciso?
    Ljudmyla Pavličenko: Nessun uomo, solo fascisti. Trecentonove.
Eleanor Roosevelt: And who are you?
Ljudmyla Pavličenko: I'm a sniper.
Eleanor Roosevelt: A woman sniper?
Ljudmyla Pavličenko: In our country women fight in wars alongside men.
Eleanor Roosevelt: And how many men have you killed?
Ljudmyla Pavličenko: Not men, fascists. Three hundred nine.
[1]

Note[modifica]

  1. Dialogo durante il primo incontro tra Eleanor Roosevelt e Ljudmyla Pavličenko, nella versione originale in russo.

Altri progetti[modifica]