Scuola di polizia 2 - Prima missione

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Scuola di polizia 2 - Prima missione

Immagine Police academy 2 de.svg.
Titolo originale

Police Academy 2: Their First Assignment

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1985
Genere film commedia, film poliziesco
Regia Jerry Paris
Sceneggiatura Barry W. Blaustein
Produttore John Goldwyn
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Scuola di polizia 2 – Prima missione, film statunitense del 1985, regia di Jerry Paris.

Frasi[modifica]

  • Io sono il vostro supervisore. Quando farete un errore, e so che farete degli errori, io sarò lì a farvi una nota di biasimo. Tre note di biasimo e sarete sospesi. (Mauser)
  • Signori...avete superato voi stessi, veramente! (Mauser)
  • [Brinda con gli altri cadetti] Al tenente Mauser. Ah...il più grande stronzo del Distretto! (Mahoney)
  • [Cantando sotto la doccia] Il giorno verrà che capitano sarò e i pivellini in ginocchio li avrò! Saranno un branco di schiavi solo per me. Yeah! Un branco di schiavi solo per me! Di schiavi, schiavi, schiavi! Oh, e diranno: Capitano Mauser! O Mauser! Oh Yeah! O Yeah! Ooooh...Ehi, che mi succede? Mi sono rimaste le mani attaccate alla testa! Ehi, ma chi si è divertito? Ma che cavolo! Ok! Ok! [esce dalla doccia con le mani incollate ai capelli] Ora basta con gli scherzi, ragazzi! Andiamo! Avanti! Non ho voglia di giocare! Qualcuno mi stacchi le mani dalla testa! Capito? Non fate gli scemi. Basta con gli scherzi, ragazzi. Datemi una mano! Andiamo, è proprio uno scherzo da deficienti! Su, avanti, piantatela! Sono cose da ragazzini, ve ne rendete conto, da ragazzini! Andiamo, qualcuno mi aiuti a staccare le mani dalla testa! Subito! (Mauser)
  • Salve. Non avete mai visto un uomo che si lava i capelli? Oh, Capitano Lassard! Sono nella mia stanza se ha bisogno di me. Proctor! Prooctooor! (Mauser)

Dialoghi[modifica]

  • Hurst: Congratulazioni, Capitano!
    Pete Lassard: Che cosa è successo?
    Hurst: Oh, è ufficiale! Questo è il peggior distretto di polizia di tutta la città! Dia un'occhiata qui: furto con scasso siamo al 36%, rapina a mano armata oltre il 20%, vandalismo oltre il 44% stupro...
    Mauser: Signore, se controlla bene il furto con scasso ha raggiunto il 48%.
    Hurst: Ecco, ecco, ha sentito? Lei chi è? [rivolgendosi a Mauser]
    Mauser: Mauser, Signore! Emme come mamma, a u esse come sorella!
    Pete Lassard: Aah, si sieda e stia zitto, Mauser. Non le ha chiesto lo stato di famiglia.
    Mauser: E erre, Signore.
    Pete Lassard: Insomma, Hurst, che cosa si aspetta? Ci ha ridotto il fondo spese, ci ha ridotto il personale. Non ho agenti da far lavorare. Si guardi intorno. Questa è tutta gente vecchia, sono stanchi, ci vogliono elementi nuovi!
    Hurst: Può darsi che ci voglia un nuovo capitano, Lassard! Il sindaco vuole risultati. Lei ricorda il sindaco? Quella donna vuole fatti, non chiacchiere. Allora, cosa propone?
    Pete Lassard: Propongo che lei torni dalla sua amata sindachessa, tolga il naso dai miei affari e lo ficchi dove lo tiene di solito!
    Hurst: Lei ha esattamente trenta giorni per rendere efficiente questo distretto, o sarà licenziato! Mi sono spiegato bene? Trenta giorni, è tutto chiaro?
    Pete Lassard: Mi servono almeno dodici uomini nuovi!
    Hurst: Gliene darò sei!
    Pete Lassard: Grazie. Affare fatto!
    Hurst: E cominci subito!
  • Hurst: Lassard ha avuto trenta giorni. Se non terrà fede all'impegno, l'incarico passerà a lei.
    Mauser: Indegnamente, ma non se ne pentirà.
    Hurst: Mauser mi creda, lei è il più incredibile leccaculo che abbia mai conosciuto in vita mia.
    Mauser: La ringrazio molto signore, faccio del mio meglio.
  • Tackleberry: Ciao Bryan. Sono le 8 anti pomeridiane, è ora di penetrare nella scuola!
    Bryan: Io ci penetro quando mi pare!
    Tackleberry: No! Tu ci penetri adesso! Hai capito? Avanti! Muoviti! Muoviti! Muoviti!
  • Mauser: E così questi topi di accademia salveranno il distretto, eh?
    Proctor: Personalmente, tenente, io spero che facciano una figura di merda.
    Mauser: È una cosa che si può organizzare.
    Proctor: Come sarebbe?
    Mauser: Se fanno fiasco, Lassard è chiuso e divento io capitano e se divento capitano mi servirà un nuovo supervisore operativo. Allora, tu fa in modo che sballino.
    Proctor: Chi?
    Mauser: Le nuove reclute.
    Proctor: E perché?
    Mauser: Se sballano, a Lassard subentro io e così mi servirà nuovo supervisore operativo. Tu lo sai chi sarà?
    Proctor: Chi?
    Mauser: Tu, testa di cavolo, tu!
    Proctor: Ah! Una buona idea!
    Mauser: Tu non hai tutti i venerdì.
    Proctor: Lo so, ma posso controllare.
  • Mahoney: [Entra in casa di Schtultman] Ehilà, Ehilà, Ehilà?
    Schtultman: Chi è?
    Mahoney: Carey Mahoney, il tuo nuovo collega.
    Schtultman: Ah, entra pure! Entra pure!
    Mahoney: Grazie.
    Schtultman: Mettiti pure comodo.
    Mahoney: Ah, sì. sì, d'accordo.
    Schtultman: Non ti sedere sulla sedia rotta. Eh?
    Mahoney: Ti ringrazio di avermi avvertito.
    Schtultman: Vuoi fare colazione? Ci sono delle uova.
    Mahoney: No, no, no, sto bene, mi faccio qualcosa più tardi, un'antitetanica magari. Lo sai che è un bel posticino?
    Schtultman: Grazie. L'ho arredato io. Ehi. Come va? Come va? Vinnie Schtultman [gli stringe la mano sporca di burro d'arachidi]. Eh, no! Via di qui! [manda via dalla tavola il suo gatto Bonkie]. Per te va bene se mangio qualcosa?
    Mahoney: Sì, certo, grazie.
    Schtultman: Sai, dopo il pranzo e la cena, la colazione è il pasto più importante della giornata. Oh, Gesù! Bonkie! Bonkie! Quante volte te lo devo dire? Nella tua cassettina! Nella tua cassettina! [dopo che Bonkie ha defecato nella ciotola dei cereali, comincia a mangiare] Eh eh eh! Buoni! Ehi, ne vuoi assaggiare un po'?
    Mahoney: [Guarda Vinnie allibito e disgustato] Sono a dieta.
  • Schtultman: Che spreco! Un croccante alla cioccolata quasi intatto. Eh, formiche, ve lo volevate mangiare voi?
    Mahoney: Mica vorrai mangiarlo tu?
    Schtultman: Perché lo vuoi tu?
    Mahoney: No!
  • Proctor [leggendo il verbale]: Detti agenti scaricavano poi le loro armi senza nessun riguardo per la sicurezza pubblica, mandando completamente sprecati ben milleduecento proiettili in dotazione. Totale dei danni al negozio: settantaseimilaottocentotredici dollari!
    Mauser: Capisco che lei [rivolgendosi a Pete Lassard] debba essere veramente furioso. In tanti anni che sono nella polizia non ho mai visto casi così vistosi di inefficienza!
    Pete Lassard: Voi avete niente da dire?
    Mahoney: Signore, posso parlare? Capitano Lassard, suo fratello ci ha insegnato molte cose belle all'accademia, che un agente non deve mai lasciarsi coinvolgere o darci troppo dentro. Non lo so, signore! Questo, questo è quello che abbiamo fatto! Forse, siamo stati un po' troppo zelanti.
    Mauser [guarda con stupore Pete Lassard]: Troppo zelanti? Milleduecento proiettili! Settantaseimilaottocentotredici dollari di danni!
    Mahoney: Se farsi coinvolgere è un reato e darci dentro un delitto, allora siamo tutti colpevoli!
    Pete Lassard: Mauser, Mahoney ha ragione! Se il resto dei suoi uomini ci avesse dato dentro come loro, avremmo sconfitto questa gang immediatamente! Ottimo lavoro, ragazzi! Continuate così! Ci vediamo in palestra.
  • Mauser: Proctor!
    Proctor: Ah, tenente, cercavo lei! Ho le fotografie dei finocchi ubriachi al bar che lei mi aveva chiesto! L'inquadratura non è un granché, ma vede, qui si nota chiaramente che quei finocchi sono ubriachi.
    Mauser: Chi ha chiesto dei finocchi ubriachi al bar? Ho chiesto i marmocchi, le reclute ubriache al bar!
    Proctor: I marmocchi? Tenente, mi sono diplomato in disegno. Ci posso disegnare un uniforme su questo qui. Assomiglia tutto a Hightower!
    Mauser: Ti sei bevuto il cervello? Mandami Mahoney!
    Proctor: E queste qui devo tenerle?
    Mauser [urla]: Mandami Mahoney!
  • Mauser: [bisbiglia da solo] Da adesso in poi, Mahoney, io ti faccio un culo così!
    Mahoney: Mi voleva, signore?
    Mauser: Mahoney, tua madre non ti ha insegnato che si bussa?
    Mahoney: Dipende! Signore, spero che la cosa non sia troppo personale. Ho sentito quello che diceva del mio culo. Non so come dirglielo, signore, ma io sono normale!
    Mauser: Ah. Sai che sei molto spiritoso, Mahoney? Tutti gli anni ci capita un pivellino che si crede spiritoso! Bene, buffoncello! Questo lo trovi divertente? È il tuo nuovo incarico! [sghignazza]
  • Proctor: Vedrà! Sarà un look perfetto.
    Mauser: Sì?
    Proctor: Adesso un'altra ciocchetta qui, così.
    Mauser: Allora?
    Proctor: Un taglio all'ultimo grido!
    Mauser: Sto bene?
    Proctor: Altro che! È sorprendente! Sembra un intellettuale.
    Mauser: Ci scommetto la testa che è Mahoney il responsabile.
    Proctor: Appena ho staccato le dita le voglio dare una ritoccatina e vedrà che resterà molto soddisfatto del risultato.
    Mauser: Ah, sì? Fammi vedere!
    Proctor: Sì. Eh, che ne dice? Guardi! Guardi! Qui, qui, qui sta benissimo. Guardi! Guardi dietro!
    Mauser: Posso avere lo specchio, per favore?
    Proctor: Certo.
    Mauser: Noooo [rimane deluso dopo essersi guardato allo specchio]
    Proctor: C'è qualcosa che non va? No no! Ci metteremo una parrucca. Fanno miracoli oggi con le parrucche. Ha visto, signore, che miracoli fanno con le parrucche?
    Mauser: Ma di che cavolo stai parlando? E sulle mani che cosa ci metto?
  • Mauser: Due giorni fa il sottoscritto è stato oggetto di uno scherzo di pessimo gusto. Allora, qualcuno di voi sa spiegarmi come è avvenuto questo? [mostra le mani sulle quali sono incollati i capelli]
    Mahoney: Sì, io, signore. E se non la smette diventa pure cieco!
    Mauser: Credi di essere spiritoso, Mahoney? Vuoi un rapporto? Fagli un rapporto. [alla fine ordina a Proctor di fare un rapporto a Mahoney]
  • Eric Lassard: Come vanno le cose al distretto?
    Pete Lassard: Di merda! Se non faccio presto qualcosa mi sbattono fuori. Dicono che sono troppo vecchio. Dicono che non ci so fare. Dicono che sono un paranoico! Mi stanno aspettando al varco!
    Eric Lassard: Cerca di rilassarti!
    Pete Lassard: Scusa, Eric, è la tensione!
  • Pete Lassard: Perché mi state facendo questo?
    Eric Lassard: Chi?
    Pete Lassard: Tu, e quei pivellini che mi hai mandato. Fanno solo casino! Lo capisci o no? Il quartiere è contro di me. Mi stanno attaccando da tutte le parti, Eric.
    Eric Lassard: Normale amministrazione. Perché non fai qualcosa?
    Pete Lassard: Che cosa?
    Eric Lassard: Potresti organizzare qualcosa che attiri la gente, ad esempio una bella fiera o qualcosa del genere!
    Pete Lassard: Una fiera... Eric, è un'idea geniale!
  • Mauser: Da questo momento in poi sono de facto comandante di questo distretto. Il mio nome è Capitano Mauser, Capitano. Giovedì della scorsa settimana, il sottoscritto è stato oggetto di un disgustoso attacco personale. Gradirei qualche nome, solo qualche nome... Va bene, fate come volete, ma vi sospenderò tutti quanti fino all'ultimo!
    Mahoney: Signore, sono stato io!
    Mauser: Mahoney, tu pensi che io sia un cretino, non è vero?
    Mahoney: Come ha indovinato?
    Mauser: Io ti sospendo e a tempo indeterminato!
    Schtultman: Ma non può farlo! Se sospende lui, sospende anche me!
    Mauser: Con molto piacere! Giù, puzzolente!
  • Pete Lassard: Tra tre secondi non avrai più cervello.
    Zed: Io odio il cervello, l'ho sempre odiato, non l'ho mai avuto il cervello.

Altri progetti[modifica]