Siamo tutti inquilini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Siamo tutti inquilini

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Peppino De Filippo e Aldo Fabrizi nel film

Titolo originale

Siamo tutti inquilini

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1953
Genere commedia
Regia Mario Mattoli
Soggetto Vittorio Calvino, Ruggero Maccari
Sceneggiatura Vittorio Calvino, Ruggero Maccari
Produttore Gianni Hecht Lucari
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Siamo tutti inquilini, film italiano del 1953 con Aldo Fabrizi e Peppino De Filippo, regia di Mario Mattoli.

Incipit[modifica]

Questa che vedete è una città qualsiasi, come ce ne sono tante, potrebbe essere addirittura la vostra città. Quanti tetti! Le città sono piene di tetti, che fanno da coperchio alle miserie, agli affanni, alle gioie della vita quotidiana. Sotto uno di questi tetti si svolge la nostra storia, la storia di un condominio, di un piccolo mondo che riproduce in miniatura le passioni, i problemi, i contrasti che agitano tutti noi. Ecco, questo è il nostro condominio: dieci appartamenti, dieci famiglie che hanno realizzato la prima, la più naturale delle aspirazioni, quella cioè di avere una casa propria. (Narratore)

Frasi[modifica]

  • Quant'è bella la vita, | quant'è bello l'amore, | non t'arrabbiare, | pensa a campare, | godi la gioventù. || Un amore perduto, | centomila trovati, | ridi giocondo | di questo mondo | e non pensarci più. (Cameriera che canta)

Citazioni su Siamo tutti inquilini[modifica]

  • Commediola all'acqua di rose [...] che scherza su alcune delle caratteristiche nazionali dell'italiano – la litigiosità condominiale, l'assenteismo assembleare – ma che offre soprattutto l'occasione per un paio di divertenti duetti tra Fabrizi e Peppino. (Il Mereghetti)
  • Una commedia dolciastra all'insegna dei buoni sentimenti. Scampoli di neorealismo, scatti comici, bravi caratteristi. (il Morandini)

Altri progetti[modifica]