Sindrome di Asperger

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Bambina affetta della sindrome di Asperger

Citazioni sulla sindrome di Asperger.

  • Alcuni mi prendono in giro per la mia diagnosi. L'Asperger, tuttavia, non è una malattia, è un dono. La gente dice anche che, siccome, ho l'Asperger, è impossibile che mi sia messa volontariamente in questa posizione. Questo però è esattamente il motivo per il quale l'ho fatto. Perché se fossi stata «normale» e sociale, mi sarei organizzata con un gruppo o avrei fondato una mia organizzazione. Siccome però non sono brava a socializzare, ho fatto questo. Ero profondamente frustrata per il fatto che nessuno affrontasse la crisi climatica e sentivo di dover fare qualcosa, qualsiasi cosa. (Greta Thunberg)
  • Gestire per 30 anni il mio autismo in tv ha richiesto sforzi enormi, ma mi rendo conto che non avrei potuto fare il mio lavoro senza l'Asperger. Ciò che faccio nei miei programmi mi è reso possibile dalle mie differenze neurologiche. Vedo le cose con maggiore chiarezza. (Chris Packham)
  • Io ho la sindrome di Asperger e, per me, ogni cosa è bianca e nera. (Greta Thunberg)
  • – La sindrome di Asperger è una rara e lieve forma di autismo, è caratterizzata dalla difficoltà di stabilire amicizie solide e durevoli con i coetanei, dall'incapacità di accettare le convenzioni sociali e dall'avversione per ogni cambiamento di ambiente e di routine... O di tappeti! L'ultima l'ho aggiunta io, ma hai afferrato il concetto.
    – House non ha l'Asperger, la diagnosi è molto più elementare: è cretino! (Dr. House - Medical Division)
  • Le persone Asperger sono computer Apple in un mondo di pc. Ma ogni essere umano ha una password di accesso: se la trovi, spesso scopri dei tesori. (Pietro Sermonti)
  • Mi sono auto-diagnosticata la sindrome di Asperger per poter dire ciò che voglio. Tipico dei figli dei diplomatici. (Glee)
  • [Sull'essere affetto da sindrome di Asperger] Sono tutto tranne che normale. Interagisco col mondo in una iper-realtà. Il sovraccarico sensoriale è una distrazione continua. Ho appena fatto una passeggiata nei boschi, ed era molto diverso per me di quanto lo sarebbe per te – le vedute, gli odori, i suoni. Ma dopo dobbiamo andare al supermercato, e farò di tutto per uscirne, perché i supermercati sono una soffocante saturazione dei sensi. L'illuminazione è orribile, sono sovraffollati e il complesso di odori è opprimente. (Chris Packham)

Altri progetti[modifica]