Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Una tazza di tè

Citazioni sul .

  • C'è chi piange sul latte versato, e chi si consola sorbendosi un tè. (Roberto Gervaso)
  • È da vecchie zitelle correggere il tè con gli alcolici. C'è qualcosa di ipocrita in questo comportamento. (Marnie)
  • Il rituale del tè, quel puntuale rinnovarsi degli stessi gesti e della stessa degustazione, quell'accesso a sensazioni semplici, autentiche e raffinate, quella libertà concessa a tutti, a poco prezzo, di diventare aristocratici del gusto, perché il tè è la bevanda dei ricchi così come dei poveri, il rituale del tè, quindi, ha la straordinaria virtù di aprire una breccia di serena armonia nell'assurdità delle nostre vite. (Muriel Barbery)
  • Il tè [...] le poche volte che ho dovuto prenderlo in compagnia [...] è stato una specie di pena, perfino di smarrimento... Qualcosa che ne strangola il piacere, obbligando a scambi futili di parole, e ne annulla l'effetto magico sui nervi e sul pensiero. Gli altri, in quell'attimo d'amore tra uomo e foglia del tè, diventano degli spiacevoli voyeurs... Così, finché potrò, prenderò il tè in solitudine. (Guido Ceronetti)
  • L'uomo beve il Tè perché lo angoscia l'uomo.
    Il Tè beve l'uomo, l'erba più amara. (Guido Ceronetti)
  • La prima tazza di tè mi inumidisce le labbra e la gola, la seconda infrange la mia solitudine, la terza fruga nei miei sterili visceri per trovarvi quasi cinquemila volumi di ideogrammi confusi. La quarta stimola una leggera traspirazione: tutti i mali della vita sfuggono dai pori. Alla quinta tazza mi sono purificato[1]; la sesta mi assume nel regno degli immortali. La settima – ah! non ne potrei sorbire ancora... sento soltanto il soffio di un vento fresco che mi si leva dalle maniche. Dov'è Peng Lai Shan?[2] Lasciatemi montare su questa dolce brezza e diffondermi oltre. (Lu Tong)
  • – Latte o limone?
    – Dipende dal tipo di tè. (Il codice da Vinci)
  • [In una classica sala da tè, ingozzandosi di dolci]
    – Mitico, mamma! Adoro il tè!
    – Ma se non l'hai neanche bevuto! (I Simpson)
  • Una tazza di tè caldo è il massimo quando si è stanchi. (Bakuretsu Hunter)

Note[modifica]

  1. Purificata nel testo di Cattabiani: la poesia è recitata da Elisa, uno dei personaggi.
  2. Terra leggendaria della mitologia cinese, conosciuta nella mitologia giapponese come Hōrai. Residenza degli Otto Immortali. Cfr. voce su Wikipedia.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]