The Mask - Da zero a mito

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Mask – Da zero a mito

Immagine Themask-logo.svg.
Titolo originale

The Mask

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1994
Genere commedia, fantastico
Regia Chuck Russell
Soggetto John Arcudi (fumetto), Michael Fallon, Mark Verheiden
Sceneggiatura Mike Werb
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Mask – Da zero a mito, film statunitense del 1994 con Jim Carrey e Cameron Diaz, regia di Chuck Russell.

Frasi[modifica]

  • Ssssfumeggiante!!! È il momento di fare casino, c-a-s-i... No?! Mi dispiace, lo faccio! (The Mask)
  • [Si schianta a terra] Guarda mamma, sono dimagrito! Ah-ah-ah!! (The Mask)
  • Per te figliolo una giraffa! (The Mask)
  • Adesso... [tira fuori un profilattico usato] Ho sbagliato tasca! (The Mask)
  • Aggrappatevi forte alle vostre chiavi inglesi! Parte la rimessa a nuovo!!! (The Mask)
  • Tieniti forte, zuccherino, paparino è goloso di dolci stasera!!! Ah-ah!! (The Mask)
  • Qualcuno provi a fermarmi! (The Mask)
  • Ah-Ah! In scena non ci vai se la grana non ce l'hai! Devo prima andare in un certo posto! (The Mask)
  • [Rivolto agli scagnozzi di Dorian] Spiacente, ragazzi. Non c'è trippa per gatti! Eye-Eye-Eye. (The Mask)
  • [Ultime parole a Dorian, riferendosi a The Mask] Qualcuno ha fatto il colpo prima di noi. (Freeze)
  • Stai perdendo il controllo! (Tina Carlyle)
  • Abbracciami forte Red, si sta facendo buio. Di'a zia Emma di lasciare fuori Zanna Gialla. Di' a Cenerentola che non passerò a provare la scarpetta. Di' a Rossella che francamente me ne infischio![1] [gli tossisce in faccia e gli fa la pernacchia oltre che la scoreggia] Scusami! (The Mask)
  • [Con accento francese, rivolto a Tina] Salve, cherie. Ci rivediamo? È il fato? È previsto così? È scritto nelle stelle che siamo destinati a fraternizzare? Vorrei tanto che lo fosse! Ah-ah-ah! [lo prende nelle sua braccia] Baciami mia cara, e io ti farò vedere il mio croissant, e spalmerò il tuo pâté, intingerò il mio mestolone nella tua vichyssoise! [Tina gli colpisce i genitali con un ginocchio, e se la svigna] Oh! Com'è ritrosa! Io l'adoro! [gli blocca la strada] Eye-Eye-Eye. Il nostro amore è come una rosa rossa rossissima e io ho una spina un poco lunghissima! Cherie je t'aime, cherie je t'adore come la salsa col pomidor!! (The Mask)
  • Ora, come Napoleone, voglio... dividere e conquistare! (The Mask)
  • Prega che i tuoi soldi ci siano, Ipkiss, o che puoi dare al bacio d'addio al tuo deretano! (Sweet Eddy)
  • Signore e signori, sarò io il vostro ospite per il resto della serata! (Dorian Tyrell)
  • [Dopo aver ingoiato la bomba] Questa era una... [con accento napoletano] polpetta piccante! (The Mask)
  • [Dopo aver eliminato Dorian] Eri forte ragazzo, molto forte, ma finché ci sarò io tu sarai sempre il secondo, sì? (The Mask)
  • Agenti, arrestate quegli uomini! Ho sempre voluto dirlo. (Charlie Schumaker)

Dialoghi[modifica]

  • Poliziotto: Ehi tu! Che cosa stai facendo nell'acqua?
    Stanley Ipkiss: Eh... Stavo solo... cercando... la mia maschera... l'ho trovata!
  • Teppista: Ehi tu, sai che ora è bello?
    The Mask: A dirti la verità lo so, caprone...
    Teppista 2: Questo se le cerca...
    The Mask [tira fuori un grosso orologio dal nulla]: Guarda guarda, mancano due secondi prima che ti strombazzi il naso e ti rimbocchi le mutande sulla testa.
  • Kellaway [bussa alla porta dell'appartamento di Stanley e questo apre la porta, restando sull'uscio]: Ipkiss? Stanley Ipkiss?
    Stanley Ipkiss: Si...
    Kellaway: Tenente Kellaway, centrale di polizia. Sa niente riguardo ai disordini di ieri sera?
    Stanley Ipkiss: Di... sordini? [scuote la testa]
    Kellaway: Si, un vagabondo è entrato in casa e ha aggredito la signora Peenman...
    Stanley Ipkiss [stranito]: Aggredito?
    Kellaway: Come, non ha sentito niente? Ha sparato un paio di cartucce caricate a pallettoni a un metro e mezzo della sua porta.
    Stanley Ipkiss [realizza che la notte precedente non è stata un sogno]: Questo è... impossibile!
    Kellaway: Il suo pigiama è impossibile, la cosa è successa davvero.
  • Niko: Salve, Dorian. Grazie per essere passato.
    Dorian Tyrell: Sì bene, ma la prossima volta telefona, lascia i "fattorini" a casa. [gli scagnozzi di Niko lo immobilizzano per terra mettendogli una pallina nella sua bocca]
    Niko: I poliziotti hanno cercato di chiudermi il locale, stamattina. Dicono che lo usi per gestire i tuoi loschi affari da quattro. Quando dicono cose del genere, io sento, che mi va via la concentrazione. E il mio gioco e allora se ne va al diavolo! E tu con lui! [gli colpisce con una mazza di fronte pallina nella bocca di Dorian che geme di dolore] Sono stufo di te, Dorian. Però voglio allentarti la presa. Una settimana per lasciare la città. Dopodiché userò il tuo piccolo cranio vuoto per provare la mazza numero 9. [i suoi scagnozzi portano via Dorian]
  • Kellaway: Ipkiss! polizia!
    The Mask: Merda!
    Kellaway: Fermo o ti freddo! [Mask, che stava saltando via, si congela a mezz'aria] Metti in alto le mani! Ma perché ti sei congelato?
    The Mask: ...Mi sono freddato da solo..!
    Kellaway: E va bene, va bene! Sfreddati! [Mask si libera dal ghiaccio e cade a terra] Bravo! E adesso sei in arresto!
    The Mask [con voce stridula]: "Nooo! Non sono stato io! È stato Hulk, il verdastro!" [si alza in piedi] D'accordo, confesso! Sono stato io, chiaro?! E ne sono fiero, fiero le dico!!! [si getta in ginocchio] Che cosa mi faranno sergente? Che cosa mi faranno?!?
    Kellaway [mettendogli le manette]: Spiacente, figliolo, non saprei risponderti. Perquisitelo!
    The Mask: Ahu! Non c'è mai una telecamera quando serve! [sogghigna]
  • [Mentre perquisiscono Mask, trovano le cose nelle tasche]
    Poliziotto: Occhiale da sole giganti, pallina di gomma, trombetta...
    Doyle: Pesce persico...
    The Mask: Mamma mia!...
    Poliziotto: Birillo...
    Doyle: Aaah!! Trappola per topi...
    Poliziotto: Pollo di gomma...
    The Mask: Un pochino più a sinistra... così oooh!
    Doyle: Non lo so. Occhiali fatti a palla...
    The Mask: Non li ho mai visto quei occhiali in vita mia.
    Poliziotto: Bazooka...
    The Mask: Ho il porto d'armi per quello.
    Doyle: La foto della moglie di Kellaway...
    Kellaway: Cosa?!
    The Mask: Oh-oh!
    Kellaway [guardando la foto di sua moglie in posa provocatoria]: "Telefonami maschione"? Margaret! Brutto figlio di puttana!
    The Mask: Accidenti, credevo avesse il senso dell'umorismo, dopotutto.. Se l'è sposata lei!!! [Kellaway grida istericamente e Mask lo prende a schiaffi insieme a Doyle] Starà soffrendo..! Eye-Eye-Eye. [schizza via]
    Kellaway: Prendetelo! [si rende conto che Mask lo ha amanettato con Doyle] Doyle!...
  • Dorian Tyrell: Che sballo!
    Sweet Eddy: Capo... stai bene?
    Dorian Tyrell: Mai stato meglio, idiota.
    Sweet Eddy: Che cosa facciamo con Ipkiss?
    Dorian Tyrell: La polizia sta cercando la maschera. Quindi daremo loro la maschera. [ride malignamente]
  • Tina Carlyle: Come funziona la maschera?
    Stanley Ipkiss: Non lo so. È come... È come... È come se i tuoi desideri più nascosti prendessero vita. Se nel profondo dell'anima sei... [riferendosi a se stesso] un tantino represso e disperatamente romantico, diventi una specie di pazzo scatenato per amore!
  • Niko: Chi diavolo sei tu?
    Dorian Tyrell: Sono solo un ex dipendente, che è tornato per la sua liquidazione. O dovrei dire, per liquidare!
    Niko [ultime parole]: Dorian?
    Dorian Tyrell: Uccidetelo!
  • Dorian Tyrell [ultime parole]: Io ti faccio a pezzi!
    Stanley Ipkiss: Spero tu possa goderti la vittoria con un solo fetentissimo occhio!!!

Explicit[modifica]

Ssssfumeggiante! (Stanley Ipkiss)

Note[modifica]

  1. Si tratta di una celebre frase di Rhett Butler nel vecchio film drammatico e romantico Via col vento (1939).

Altri progetti[modifica]