The Real Ghostbusters

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

The Real Ghostbusters

Serie animata

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Real Ghostbusters

Paese USA
Anno

1986 - 1991

Genere animazione, commedia, horror
Stagioni 7
Episodi 140
Ideatore J. Michael Straczynski
Rete televisiva ABC

The Real Ghostbusters, serie televisiva d'animazione i cui personaggi si basano sui film Ghostbusters - Acchiappafantasmi e Ghostbusters II - Acchiappafantasmi II.

Informazioni[modifica]

  • Produzione: DIC Enterprises/Columbia Pictures
  • Edizione italiana: Mediaset
  • Doppiaggio italiano: SEDIF, CVD

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, I fantasmi sono tra noi[modifica]

  • Acchiappafantasmi! Se lo spettro ti fa buh, grazie a noi non lo fa più! (Janine Melnitz)
  • Ray Stanz: È una vampata di calore libero di ottava classe almeno!
    Egon Spengler: No, peggio questa è decima classe a piena potenza!

Episodio 2, Mastro Scintilla[modifica]

  • Egon Spengler: Abbiamo a che fare con degli elettrodomestici stregati!
    Peter Venkman: Allora vedremo di controllare la garanzia...
  • Peter Venkman: Forse la cosa è più grossa di quanto pensavamo...
    Egon Spengler: Molto, molto più grossa...
  • Io sono Killerwatt! Il mio esercito si nutre della vostra elettricità, questo ci rende tanto potenti! Nessun essere umano può fermarci, nemmeno voi quattro stupidi! (Killerwatt)

Episodio 3, La casa stregata[modifica]

  • Acchiappafantasmi! Se di notte lo spettro ti fa paura, noi gli renderemo la vita dura! (Janine Melnitz)
  • Egon Spengler: Comunque io registro un'inequivocabile spettrale al suo interno.
    Ray Stanz: Assolutamente fantastico! Questa è casa che vive!
    Egon Spengler: Dipende da cosa intendi per vivere... Ray.
  • Peter Venkman: Ve l'ho detto ragazzi le case stregate sono soltanto fandonie.
    Cosa: Cosa?
    Peter Venkman: Ho detto che sono soltanto fandonie!
    Cosa: Cooooosa!
    Peter Venkman: Chi ha detto cosa?
    Egon Spengler: Cosa?
    Peter Venkman: Tu hai detto cosa?
    Egon Spengler: Peter sto tentando di lavorare!
    Winstone Zedmore: Chi ha detto cosa?
    Egon Spengler: Io non ho detto cosa!
    Peter Venkman: E chi è stato?
    Winston Zedmore: A fare cosa?
    Peter Venkman: A dire cosa!
    Winstone Zedmore: Ma io non ho detto cosa!
    Peter Venkman: E allora chi ha detto cosa?!?
    Cosa: Cosaaaaa! Cosaaaaaaaa! Cosaaaaaaaaaaa!
  • La cosa è una forza dominante del mondo sotteraneo a capo di una legione di demoni malvagi. Lo scopo della cosa è di invadere e conquistare il mondo dei viventi. (Egon Spengler)
  • Ma è incredibile! Una migrazione in massa di spettri! (Ray Stanz)
  • È grandioso ragazzi! Ci troviamo al cospetto di una classica casa stregata! (Ray Stanz)

Episodio 4, Torna a casa, Slimer[modifica]

  • Comunque ricordatevi: i poltergeist non possono farvi troppo male. (Egon Spengler)
  • Spero che tu sappia quello che fai Egon, perché io di certo non lo so! (Peter Venkman)

Episodio 5, Nani magici[modifica]

  • Ho controllato sulla guida agli spiriti, l'unico riferimento a trolls dice: Nani magici, esseri che vivono in caverne sotterranee o sotto i ponti. (Egon Spengler)
  • Però non dimenticate che i trolls sono infidi, impavidi e molto, molto cattivi. (Egon Spengler)
  • Il modo migliore per trovare un troll, è pensare come un troll! (Ray Stanz)
  • Ray Stanz: Io sono un troll e mi sono perso... dove andrei?
    Peter Venkman: Ah non lo so, diccelo tu Ray!
    Ray Stanz: Per esempio in un posto angusto, buio e vuoto...
    Peter Venkman: Come la tua testa!
  • Qualcuno fermi subito quel Troll! (Peter Venkman)

Episodio 6, Viene il Babau[modifica]

  • Fantasma Louis: Non mi prenderete mai vivo! Piedipiatti!
    Egon Spengler: No di certo, sei un fantasma!
    Fantasma Louis: Ah già... me lo dimentico sempre!
  • Senti, spiriti, spettri e fantasmi ci posso credere... ma credere al Babau è un po' difficile. (Peter Venkman)
  • Mi ricordo benissimo di te! (Babau) [Rivolto a Egon]
  • Buonasera, io sono Ray Stanz degli Acchiappafantasmi, mi spiace dovervi comunicare che qui abbiamo quella che sembra essere un'entità corporea attiva di settima classe. Oppure per dirla in parole povere... c'è il Babau nel vostro armadio.
  • Visto che il Babau non è un fantasma, non possiamo usare le trappole normali. (Egon Spengler)
  • Quando ero bambino, il Babau, la notte, veniva fuori dal mio armadio. È lui la ragione per cui ho cominciato a studiare il mondo soprannaturale, volevo trovare un modo per liberarmi di lui! (Egon Spengler)
  • Qui c'è scritto che il Babau vive della paura dei bambini, più sono spaventati più lui è contento. (Winstone Zeddmore)
  • Sì potrebbe anche funzionare, ma sfortunatamente, non in tutti gli armadi delle stanze dei bambini c'è il Babau. (Egon Spengler)
  • Ritornerò! (Babau) [Parlando ai bambini dopo essere stato messo in fuga]
  • Ricordatevi: se voi non avete paura, lui non può farvi del male. (Winstone Zeddmore) [Parlando ai bambini in merito al Babau]
  • Ehi il Babau è un tipetto sveglio! Dovrà sembrare tutto vero se vogliamo farlo venire qui da noi. (Peter Venkman)
  • Chi c'è qui? Un pupotto bello grosso! (Babau) [Riferito a Ray travestito da bambino]
  • Non si può negare che come architetto chi fa ha fatto questo posto è un gran Babau! (Peter Venkman) [Nel mondo del Babau]
  • Peter Venkman: Ma che è successo?! Perché i raggi hanno carbonizzato tutto quanto?
    Egon Spengler: ...e perché no.
    Peter Venkman: Mi sembra giusto.

Episodio 7, Uomo del sonno, fammi sognare[modifica]

  • Sai mia zia diceva sempre che il modo migliore di liberarsi di un brutto sogno è quello di continuare a ripetersi: questo è solamente un sogno! Così puoi controllare il sogno! (Ray Stanz)
  • Lettere di tutto il mondo! Cancellate i vostri codici postali! Unitevi alla rivoluzione! Non avete da perdere che i vostri francobolli! (Lettera Fantasma)
  • È arrivata l'ora di metterti a fare la nanna. (Uomo del sonno)
  • E in quanto a voi che siete ancora in giro, è ora che la smettiate di combattere le vostre folli battaglie. È ora di fare un bel pisolino tutti quanti. (Uomo del sonno)
  • Volevo creare un mondo popolato da bellissimi sogni, ma se ci vuole un orribile incubo per liberarmi di voi, allora lo avrete! (Uomo del sonno)
  • Buonanotte amici miei! È tempo di fare la nanna! Vi sentirete molto, molto meglio dopo un pisolino di cinquecento anni. (Uomo del sonno)
  • Io non ho sonno! Io sono l'uomo del sonno! (Uomo del sonno)

Episodio 8, Halloween per sempre[modifica]

  • Inviata TV: Ci dica qualcosa!
    Ray: Ciao!
  • Winstone: Non per sapere i fatti vostri, ma – esattamente –, cos'è quell'aggeggio che state sistemando?
    Egon: Uno spettrodifferenziatore!
    Ray: Un tostapane!
    Egon: Forse dovremmo chiarici le idee, non ti pare Ray?!
  • Io non me ne vado mortale. Sono venuto per darvi il mio dono: il dono della notte eterna. Vi dono l'eterna Halloween! (Halloween)
  • Questa è una delle mille apparizioni che hanno invaso la città con l'avvicinarsi della notte di Halloween. Una coincidenza? C'è chi non ne è tanto sicuro. (Inviata TV)

Episodio 9, L'eroe torna a casa[modifica]

  • Ma non è mai finita, finché non è finita! (Ray Stanz)

Episodio 12, Un mestiere difficile[modifica]

  • Janine: Forza ragazzi, attiviamo gli zaini protonici e poi spazziamoli via!
    Egon: Sei proprio bellissima quando li spazzi via.
  • Janine: Innanzitutto da dove sono arrivati?
    Egon: Janine, ho una mia teoria. Da qualche parte chissa come... è stata aperta una porta infradimensionale fra il mondo degli spiriti e il nostro. Se non la troviamo e la sigilliamo, il flusso di energia diventerà troppo potente per essere bloccato.
  • Ray: Tu che cosa ne dici capo?
    Janine: Dico che sto per sentirmi male...
    Egon: Sei bellissima quando stai male.

Stagione 2[modifica]

Episodio 1, La porta parlante[modifica]

  • Ma se dovessi morire in questa storia, mi arrabbierò... da morire. (Peter Venkman)
  • Non aprite fino al giorno del giudizio! (Porta magica)

Episodio 2, Lo spirito televisivo[modifica]

  • Ciao città di New York! Tremate telespettatori! Il buh buh buh è in onda! Vi parla il vostro telespettro. (Spettro televisivo)
  • Peter [Dopo il suono di un orologio fantasma]: Vuol dire che la prima ripresa è finita?
    Egon: Vuol dire che è finita punto e basta.

Episodio 4, Il medium pasticcione[modifica]

  • Winstone: Stavolta è stata brutta Egon...
    Egon: Sì, una frattura multidimensionale di intensità iperbolica, ancorché ignota nell'ambito dello spettro visibile...
  • Ray: Cantate! Loro crederanno che la seduta stia continuando!
    Peter: Come vuoi Ray...
    Egon: E uno... e due... e tre... La somma dei quadrati costruiti sui cateti du du du du du...

Stagione 3[modifica]

Episodio 3, Chi ha paura del Babau?[modifica]

  • Bene, il Babau è tornato ed è libero per New York. (Peter Venkman)
  • Il Babau non è un fantasma, è una manifestazione solida!
  • Jason: Egon, sto ricevendo un segnale negativo da questo misuratore, ora sta raggiungendo il livello di meno nove, in che cosa sto sbagliando?
    Egon: Meno nove!? Quello è l'indice per il Babau! Andatevene di lì! Sta venendo! Aspettate fuori, ora veniamo!
  • Winstone: Una domanda Egon: come facciamo a trovare il signor Babau?
    Egon: Beh, per fortuna anche se il Babau non è uno spettro normale lascia lo stesso una traccia sovrannaturale, e noi ci stiamo avvicinando.

Egon Spengler[modifica]

  • Sto cercando una manifestazione ectoplasmica a figura intera, colore verde, senza gambe, classificazione dello spirito sconosciuta...
  • È un'area di estrema turbolenza spiritica e pericolose convergenze intersecantisi. [Parlando del parallelogramma del New Jersey]
  • È più che normale incontrare delle difficoltà non previste quando si tenta di isolare e catturare delle manifestazioni che provengono da una realtà separata.
  • Qui c'è un masssicio accumularsi di energia negativa, e si sta risvegliando qualcosa di grosso sottoterra.
  • C'è una certa discontinuità nella struttura locale del continuo spazio temporale.
  • Si tratta di un fenomeno di instabilità temporale che potrebbe mutare il continuum locale.
  • Il flusso del tempo si sta interrompendo.
  • Le vibrazioni soniche parasimpatetiche fanno scattare una corresponsione sinamptica nelle persone dotate di talento musicale. In altre parole gli spettri usano la musica per ipnotizzare la gente. Potremmo neutralizzare queste vibrazioni con una contro oscillazione correttamente sintonizzata.
  • Ho stabilizzato, un campo destabilizzante ectoellettromolecolare...
  • Slimer è diventato molecolarmente scoordinato.

Ray Stanz[modifica]

  • Non si preoccupi Signor direttore, butteremo fuori di qui quelle valchirie prima che lei possa dire: Nibelunghi! Sicuro!
  • Accidenti! Tutti gli spettri sono andati sotto terra. Forse... forse è il caldo, oppure... oppure c'è un demone nuovo là sotto. Caspita! Non sarebbe magnifico?
  • Scusate se siamo in ritardo alla prima del nostro film, ma abbiamo incontrato quattro spettri a figura intera... e li abbiammo acchiappati!
  • Concludendo i funghi crescono in posti umidi e sono fatti a forma di fungo!

Peter Venkman[modifica]

  • Sottile, eloquiente, deciso... mi piace!
  • Ehi, io vivo pericolosamente, tanto vale che ci muoia anche. Giusto?

Slimer[modifica]

  • Oh mio Dio che brutta fine! Moriremo tutti! Ma io sono già morto...

Altri personaggi[modifica]

  • Oh no! Questo non posso sopportarlo, il centro della mia città d'ora in poi si chiamerà Slimer Square! (Sindaco di New York)

Dialoghi[modifica]

  • Ray: Mamma mia! Credo di essermi rotto qualcosa!
    Peter: Io credo di essermi rotto tutto quanto!
  • Ray: Accidenti! Ehi, Winston. È da qui che fanno tutti i telefilm del "Diabolico Dottor Crowley"!
    Winston: Ah! Dai, continuiamo a cercare.
    Ray: Allora non vuoi capire. Sono dei veri classici. Qui [Indicando una postazione elettrica] è dove il dottore portò alla vita la sua creatura semplicemente premendo questo pulsante [Preme un pulsante, la stanza si carica di energia elettrica]. Wow, guarda che roba, Winston, è grandioso! E la dove sei tu [La botola sotto a Winston si spalanca, lui si scansa in tempo] è da lì che il mostro si alzò quando venne portato in vita. Oh, mamma non dimenticherò mai quella scena! Il mostro era... enorme, spaventoso, [Il Fantasma Dormiente dentro al robot sale su dalla buca] grosso come un grattacielo e due volte più brutto. E allora... allora quando il dottor Crowley vide il mostro, fece un passo indietro per l'orrore e disse...
    Fantasma Dormiente: Stà zitto!
    Ray: No, no, non disse così, disse...
    Winston: Forse è meglio uscire di qui!
    Ray: Sì, esatto. Proprio così disse. Era o no una scena grandiosa... [Si gira, vede il robot] Oh-ooooh!
    Fantasma Dormiente: Zittooo!
    Ray: Quando ho detto "grosso come un grattacielo e due volte più brutto" non volevo... insomma era solo un... [Il fantasma, furente, tenta di colpire Ray, ma quest'ultimo riesce a salvarsi]
    Winston: Era meglio se non li vedevi quei telefilm.


Altri progetti[modifica]